Coraggio e paura

Il coraggio, come tutti i sentimenti, non si può comprare da nessuna parte. Non è in vendita al chilo. Non c’è supermercato  dove poterlo trovare.

È qualcosa che percepiamo sulla pelle. Sostituisce la paura, vincendo su di essa.

Ci travolge all’improvviso, senza avvertirci ed emerge inaspettatamente dentro di noi, facendoci affrontare l’impensabile. È una forza che permette di andare incontro agli avvenimenti, senza aspettare che accadano. Sa fare leva sui principi, su ciò in cui crediamo realmente. Ci ricorda gli insegnamenti passati, i valori autentici, le nostre radici. E non ci sono più le incertezze. Non esistono più dubbi.  Qualunque sia il verdetto, possiamo affrontarlo. Qualsiasi evento si abbatta su di noi, il coraggio prevale. È puro istinto di sopravvivenza. Dobbiamo continuare a vivere e a combattere, fino all’ultimo respiro. Siamo qui, su questa terra, per questo. E non c’è scampo.

Quando ho paura, io preparo una torta. Impastare una frolla vegan, unire gli ingredienti e dare vita a un morbido ripieno e utilizzare frutta fresca di stagione mi aiuta a riflettere. È confortante vedere la torta mentre cuoce in forno. È tutto molto rassicurante. E poi l’assaggio è sempre il momento migliore, perchè d’improvviso i timori e le preoccupazioni scompaiono. E comincia a farsi posto il coraggio la forza di combattere. È come una magia, non so spiegarvi meglio.

È proprio ciò che è successo con questa Crostata di fichi e nocciole. Da qualche giorno erano in frigo i fichi freschi provenienti dalle campagne qui vicino, dono di amici di famiglia. Erano maturi al punto giusto per poter preparare un’ottima torta. O una Crostata di fichi, in questo caso. Avevo anche delle nocciole in dispensa e so quanto sia delizioso l’abbinamento fichi-nocciole (ve l’ho proposto anche l’anno passato, in versione senza glutine e senza latte). Ho aggiunto rum e cannella ed è stata una vera esplosione di sapori 🙂

Crostata di fichi e nocciole vegan senza glutine

La Crostata di fichi e nocciole non è solo senza glutine, ma anche vegan, senza soia e senza zuccheri raffinati, per accontentare (quasi) tutte le esigenze alimentari. Sono certa che vi piacerà 🙂

Con la Crostata di fichi e nocciole partecipo al 100% Gluten Free (fri) Day:

Gluten Free (fri)Day

Inoltre, con questa Crostata a base di fichi partecipo al contest “The Mystery basket” ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Settembre da Mi piace e non mi piace“:

mystery maggio

 

Prima di lasciarvi alla ricetta, voglio ricordarvi la mia iniziativa, Un dolce Senza è buono per tutti, una raccolta di ricette APERTA A TUTTI, per festeggiare il 2° compleanno di Senza è buono:

Raccolta di ricette

 

Ora vi lascio alla ricetta della Crostata di fichi e nocciole, senza glutine, vegan, senza soia e sugar free, adatta a celiaci, vegani e intolleranti…perchè Senza è buono 🙂

Crostata di fichi e nocciole

Crostata di fichi e nocciole vegan senza glutine

Ingredienti per uno stampo da 18-20 cm di diametro

Cosa serve?

Per la base di frolla vegan senza glutine:

  • 60 grammi di nocciole tostate e spellate (o farina di nocciole o di mandorle)
  • 120 grammi di farina di grano saraceno integrale biologica
  • 40 grammi di olio
  • 60 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale
  • acqua naturale q.b. (80-90 grammi circa)
  • 4 grammi di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato

Per il ripieno:

  • 12 fichi freschi
  • 1 cucchiaio di rum
  • cannella in polvere q.b.
  • 30 grammi di nocciole intere (tostate e spellate)

Per la copertura:

  • 130 grammi di panna di riso
  • 90 grammi di nocciole tostate e spellate (o farina di nocciole)
  • 80 grammi di sciroppo di acero o agave (o miele di acacia se non siete vegani)
  • 80 grammi di farina di riso finissima
  • 10 grammi di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartato e bicarbonato
  • 40 grammi di olio di riso o di mais

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Pulite i fichi, tagliateli a fettine e disponeteli su un piatto. Aggiungete il rum e la cannella e mescolate delicatamente per non farli rompere. Lasciateli macerare.

Nel frattempo, preparate la frolla vegan e senza glutine

In una ciotola capiente setacciate la farina di grano saraceno con la polvere lievitante. Unite la farina di nocciole (o di mandorle) e lo zucchero di cocco ( o di canna). Mescolate. Aggiungete l’olio e l’acqua poco alla volta e impastate fino ad ottenere una frolla lavorabile. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per 15-20 minuti.

Rivestite con carta da forno una teglia con cerchio apribile (da 18 o 20 cm di diametro).

Riprendete la frolla dal frigo e stendetela in uno strato non troppo sottile (altrimenti si romperà). Ricoprite la base e i bordi della crostata di fichi e nocciole.

Disponete, sulla base della frolla vegan, i fichi lasciati macerare nel rum (lasciandone un po’ per la decorazione) e le nocciole intere.

Per la copertura della Crostata di fichi e nocciole

Versate la panna di riso in una ciotola dai bordi alti e montatela con le fruste elettriche, per inglobare aria. Unite il dolcificante scelto e continuate a montare. Posate le fruste e prendete un cucchiaio di legno. Aggiungete la farina di riso setacciata con la polvere lievitante e la farina di nocciole, alternandole all’olio e mescolate con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare il composto. Versate la copertura sui fichi e ricoprite con altri fichi macerati nel rum.

Accendete il forno e regolatelo a una temperatura di 180 gradi.

Inserite la teglia nel forno e lasciate cuocere la Crostata di fichi e nocciole per 45 minuti. Controllate la cottura dopo 30 minuti e, se dovesse colorarsi troppo in superficie, coprite con carta di alluminio e continuate la cottura per altri 10-15 minuti. Verificate la cottura con uno stecchino.

Servite la Crostata di fichi e nocciole, accompagnata con un ottimo thè, o una tazza di latte vegetale: è perfetta per una colazione energetica e golosa 🙂

Crostata di fichi e nocciole vegan senza glutine
Crostata di fichi e nocciole vegan senza glutine

creative wordpress theme

Commenti (20)

  • Sto per svenire!!!!! è pazzesca questa torta sai??? dalla base vegana.. ai fichi macerati nel rum con le nocciole.. a quella crema delicata.. mamma mia.. ad avercene una fetta.. avrei “coraggio” di mangiarmela tutta!!! ihihhihih :-** baci e buon w.e.:-*

    Rispondi
    • Dolcissima Claudia grazie <3 sapevo che questa crostata ti sarebbe piaciuta 😉 è guduriosa e qui si è volatilizzata in un lampo! Un abbraccio grandissimo

      Rispondi
  • Questa torta è strepitosa ,mi sembra quasi di sentire il profumo . Bravissima come sempre <3

    Rispondi
    • Dolce Mary graziee! Un abbraccio

      Rispondi
  • Da dove comincio? Dalla ricetta, da sbavare … mi hai fatto venire una voglia di fichi e nocciole che ne immagino il sapore! Le foto? Stupende! Ti sei davvero impegnata direi, sei riuscita a rendere “viva” la tua crostata. Il blog? Tanti auguri e complimenti per il nuovo vestito, mi piace molto. Chiaro, luminoso, solare … come immagino te. Poi ho letto il tuo “chi sono”; quanto mi piaci? Bella, schietta, positiva, solare! Ti occupi di SEO? Questo sconosciuto direi … Per ultimo il coraggio: tutti ne abbiamo da vendere, anche chi crede di non averlo. Come hai scritto tu; è questione di sopravvivenza. Al momento buono viene sempre fuori. Buon fine settimana tesoro, spero di ricordarmi a partecipare al tuo contest … non prometto niente ma chissà. Un bacio

    Rispondi
    • Terry che dolce che sei! Se solo potessi, ti offrirei con immenso piacere una fetta della crostata 🙂 e staremmo ore ed ore a chiacchierare, davanti a una tazza di tè 🙂 grazie per le tue parole, per i complimenti (arrossisco!)…spero riuscirai a partecipare alla raccolta! Un abbraccio immenso

      Rispondi
  • Davvero speciale questa crostata Leti!! Avvolgente nei sapori e scioglievole in bocca!! Bravissima!!
    Grazie mille per averla regalata al contest!!!

    Rispondi
    • Grazie <3 sono felice che la crostata incontri i tuoi gusti 😉 qui si è volatilizzata! E poi, è sempre un piacere partecipare! Un abbraccio

      Rispondi
  • oh eccola qua Leti dal vivo in foto 😀
    ricordati che la mia proposta di adozione è sempre valida… solo che dovresti essere tu adottarmi come zia 😀
    io come nipote ti adottorei all’istante (e non solo per le cose che prepari, spettacolari nella loro semplicità)
    coraggio e paura sono due facce della stessa medaglia. quando la paura diventa panico, dicono sia solo energia vitale che teniamo intrappolata e che chiede di uscire.
    Il mio incoraggiamento per il tuo nuovo blog è proprio questo: ogni volta che hai paura, e non ne capisci appieno il motivo, ti auguro che tu riesca a comprendere quel messaggio che il tuo inconscio ti manda, e a far uscire quell’energia vitale che è racchiusa nelle paure immotivate. Puoi chiamarlo coraggio, cambiamento, o magari solo un abbraccio che non sei riuscita a dare.
    bacio

    Rispondi
    • Carissima <3 a proposito di coraggio, ho dovuto attingerne chissà dove e in grandi quantità, per inserire le mie foto 😉 sono molto timida e non mi piace apparire, è una qualità che non mi appartiene, ma con il tempo mi sono resa conto che chi passa, vuole vedere chi c'è dietro le mie ricette...solo che non sono riuscita a togliermi gli occhiali da sole 😉 adottarti come zia? Ma sicuramente sì <3 e ti coccolerei e delizierei con le mie creazioni 😀 anche se non ci conosciamo, mi scrivi sempre parole meravigliose, che lasciano il segno. Grazie, davvero. Ieri è stata una giornata un po' pesante, ma alla fine, ho respirato a fondo e ho cercato proprio quell'energia vitale della quale tu parli e sono riuscita ad affrontare un piccolo ostacolo davanti a me 🙂 tanti ancora ce ne saranno, ma so che posso affrontarli. Un abbraccio e continua a scrivermi <3

      Rispondi
  • Non vedo l’ora di provarla!!! Appena i fichi dell’albero saranno belli dolci e maturi!

    Rispondi
    • Carissima Daniela grazie! I fichi che ho usato erano di un albero che quest’anno ha prodotto moltissimo, tanto che i proprietari, amici di famiglia, ci hanno omaggiato di una parte del “raccolto” 🙂 ed erano buoni buoni! Quando la proverai, fammi sapere se ti è piaciuta 🙂 Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • occhio che un giorno di questi mi ritrovi dietro la porta di casa tua col fazzoletto al collo e le posate in mano :D:D:D

    Rispondi
    • Ahaha! Questa mi piace! 😀 e io ti accoglierei con una mia creazione e con una tazza di thè! 😀

      Rispondi
  • Ciao cara ti ho scoperta solo oggi per caso e devo dire che i tuli dolci mi hanno conquistata cosi come il contenuto e le emozioni presenti nel tuo blog…hai un gran cuore e un’anima sensibile! Un abbraccio forte, Imma

    Rispondi
    • Carissima grazie <3 che bei complimenti! Sappi che per me è un vero onore leggerti qui, sul mio blog 🙂 Ti abbraccio forte anche io <3

      Rispondi
  • Cara Leti ti comprendo perfettamente. Ogni qual volta mi trovo di fronte ad un ostacolo, sono nervosa o timorosa inizio ad impastare, a mescolare ingredienti e a far volare la fantasia. Ritrovo l’equilibrio e la determinazione in quel gesto così terapeutico che è quello di impastare, ritrovo la sicurezza nel mescolare o nel veder un dolce lievitare nel forno, sento semplicemente di riuscire a riprendere il controllo della mia vita. Rende felice me e anche chi poi deve assaggiare 😉
    Con questa crostata ai fichi mi hai praticamente messo ko! Amo i fichi (se non fossero così calorici sarei capace di mangiarne fino a scoppiare!!) e penso che, se un giorno forse riuscirò a far avanzare qualche fico fresco, proverò questa meraviglia di dolce ♡♡

    Rispondi
    • Sara grazie <3 anche io vado matta per i fichi e farne avanzare un po' per il dolce è stata una vera impresa...ho dovuto nasconderli 😉 per il resto, sapevo di trovare in te un'alleata 😉 so quanto tu sia brava ad impastare e a preparare torte <3 un abbraccio grande grande, Leti

      Rispondi
  • Complimenti per il nuovo look!!! ed ovviamente non poteva essere da meno il dolce!!! bellissima la base gluten free!!! Molto ineressante

    Rispondi
    • Ciao cara grazie <3 è un dolce semplice ma molto gustoso 🙂 un abbraccio grande grande

      Rispondi