Drip cake senza glutine: cos’è e come prepararla. La ricetta senza latticini

La drip cake, letteralmente “torta che gocciola”, prende il suo nome dalla ganache che scende lungo i fianchi di questa torta alta e sontuosa, formata da una base soffice, farcita e ricoperta con una morbida crema.

Questo dolce dall’apparenza complicata, in realtà non ha bisogno di troppi passaggi. La preparazione è più semplice di quanto si possa pensare, richiede sono un pizzico di pazienza e di cretività, perchè va decorata. Prima di condividere con te la ricetta della Drip cake senza glutine, voglio parlarti nel dettaglio di questo dolce.

Drip cake senza glutine: la ricetta senza latticini

drip cake senza glutine senza latticini

Preparare una drip cake significa iniziare dalla base, che deve essere alta e soffice. Il primo consiglio è utilizzare una tortiera dal diametro ridotto (16-18 cm al massimo) con i bordi alti. La torta, poi, andrà poi tagliata in 2 o 3 strati e farcita.

Paura di non essere precisa quando la taglierai in 3 strati? Non temere, c’è il trucchetto: se hai 2 o 3 tortiere dello stesso diametro, puoi suddividere l’impasto in 2 o 3 parti uguali e cuocere ciascuna parte nella propria tortiera. Otterrai così 3 strati perfetti.

Quale base per la drip cake? Solitamente, si usa il pan di spagna, che va bagnato con un liquido come liquore o succo di frutta. Ma va bene anche la chiffon cake, una base perfetta che si manterrà soffice a lungo.

La mia Drip cake senza glutine ha come base una morbidissima chiffon cake a base di biscotti Inglese Glutenfree. Ho usato la polvere di questi frollini vegan senza glutine che hanno conferito al dolce un sapore davvero speciale.

Il passaggio successivo per preparare la Drip cake senza glutine sarà farcirla e ricoprirla con una crema morbida che non cola. Solitamente si utilizzano:

  • crema al burro
  • panna
  • cheese cream
  • ganache al cioccolato.

Io non ho usato nessuna di queste alternative, ho scelto di non usare latticini, neppure in versione senza lattosio. Scoprirai i dettagli leggendo la ricetta 🙂

Dopo aver farcito e ricoperto la drip cake con molta attenzione, affinchè lo strato sia liscio e privo di imperfezioni altrimenti non si otterrà l'”effetto drip”,  il passaggio successivo sarà una bella colata di cioccolato fatta ad arte.

Il trucco è partire dai bordi, aiutandoti con un cucchiaino e facendo colare la ganache che deve essere liquida ma non troppo.

Infine, la decorazione. E qui, spazio a fantasia e creatività. Puoi usare macaron, creme colorate, zuccherini, frutta fresca, caramelle, cioccolatini di ogni tipo…

Io ho scelto dei biscottini di frolla e dei chicchi di melagrana, che con il loro colore rosso intenso hanno creato un bel contrasto cromatico con la glassa e con la crema di copertura.

Il risultato finale? Una Drip cake senza glutine e naturalmente priva di latticini, con un sapore incredibile di biscotti Saraceni- i miei preferiti- prodotti dal marchio Inglese Glutenfree.

Secondo me è il dolce perfetto da portare in tavola per il pranzo di Capodanno 🙂

Ora ti lascio alla ricetta della Drip cake senza glutine e senza latticini…perchè Senza è buono 🙂

Drip cake senza glutine senza latticini

ricetta della drip cake senza glutine per intolleranti al lattosio

Ingredienti

(dosi per una tortiera da 18 cm di diametro con i bordi alti)

  • 4 uova grandi
  • 140 gr di farina di grano saraceno
  • 60 gr di biscotti Saraceni Inglese Glutenfree
  • 70 gr di zucchero di cocco integrale (o di canna)
  • 90 gr di olio
  • essenza naturale di vaniglia
  • 150 gr di acqua naturale
  • ½ bustina di lievito vanigliato per dolci

Bagna: bevanda vegetale (io ho usato bevanda di nocciole)

Per farcire e ricoprire la torta:

  • 600 gr di anacardi al naturale
  • 80 gr di sciroppo di acero
  • 150 gr di cioccolato fondente fuso
  • 40 gr di cacao amaro in polvere
  • 200-270 gr di bevanda vegetale

Per la glassa:

  • 60 gr di cioccolato
  • 40 gr di bevanda vegetale

Per decorare la Drip cake senza glutine:

  • chicchi di melograno
  • biscotti di frolla a forma di stella
  • rosmarino

Procedimento

Il giorno precedente, metti a bagno gli anacardi in acqua e lasciali in ammollo tutta la notte.

Prepara la base:

metti i Saraceni nel mixer e frulla fino ad ottenere una polvere.

Separa i tuorli dagli albumi.

Setaccia la farina e versala in una ciotola. Aggiungi la polvere di biscotti, lo zucchero, l’olio, l’acqua, l’essenza di vaniglia, i tuorli e il lievito e lascia riposare senza mescolare per qualche minuto. Poi mescola amalgamando bene.

Nel frattempo, monta a neve gli albumi in planetaria o con le fruste elettriche.

Con un cucchiaio, unisci gli albumi montati nell’impasto con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

Versa l’impasto ottenuto in una teglia foderata di carta da forno, livella e cuoci in forno preriscaldato a 160 gradi per 50 minuti. Vale la prova stecchino. Lascia raffreddare e taglia la torta in 2 strati (o 3 se vuoi).

*Se vuoi evitare di tagliarla a metà o in tre strati o temi di non essere molto pratico, basterà dividere l’impasto in parti uguali e distribuirlo in 2 o 3 teglie dello stesso diametro (a seconda del numero di strati che intendi realizzare).

Nel frattempo, prepara la crema per farcire la torta: lascia fondere il cioccolato a bagnomaria. Scola gli anacardi lasciati in ammollo tutta la notte e mettili in un frullatore, aggiungi 200 gr di bevanda vegetale e lo sciroppo di acero e frulla. Poi unisci il cioccolato fuso e il cacao e frulla ancora fino ad ottenere un composto liscio. Se così non fosse, puoi aggiungere ancora bevanda vegetale ma poca alla volta. Metti in frigo a riposare per un paio di ore. Trascorso il tempo, monta il composto con le fruste elettriche, fino ad ottenere una crema morbida.

Disponi la base della torta su un piatto, bagnala con della bevanda vegetale e farcisci con uno strato di crema. Copri con l’altra metà della torta e ricopri con la restante crema in uno strato omogeneo.

Prepara la glassa: trita il cioccolato con il coltello, versalo in un pentolino insieme alla bevanda vegetale e lascia sciogliere a bagnomaria. Versa la glassa intiepidita sulla torta, partendo dai bordi e lasciandola scivolare, poi ricopri anche il centro della superficie. Fai solidificare.

Poco prima di servire, decora con melagrana, biscottini di frolla e rosmarino.

 

(Post in collaborazione con Inglese Glutenfree)

 

Con questo post, saluto il 2020, un anno faticoso sotto molti punti di vista. Un anno che ha sconvolto le vite di molte persone, che ci ha visto affrontare la pandemia, senza alcuna tregua. Un anno che ha messo a dura prova ciascuno di noi sia a livello personale che lavorativo.

So che una data non può fare la differenza e so che il 1 gennaio non ci lasceremo alle spalle nulla di ciò che è accaduto. So  che questo Capodanno sarà per forza diverso. Ma voglio concludere con parole di ottimismo e di speranza perchè sono sicura che un giorno non molto lontano di questo nuovo anno ci sveglieremo con una buona notizia, quella che tutti aspettiamo ormai da troppo tempo.

Auguro a te che mi leggi un anno pieno di luce.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0