Ricorda tutto. Frollini farciti al burro di arachidi senza glutine vegan

Ricorda quando non è stato facile. Ricorda quando anche solo respirare era difficile. Ricorda tutto il bene che hai lasciato e il bene dimenticato. Ricorda i giorni giusti e quelli sbagliati, quelli sorridenti e quelli dolorosi. Quelli che ancora un po’ ti fanno male. Ricorda le parole. Quelle dette a caso. Quelle che ti hanno ferito. E quelle che ti hanno fatto sorridere. Ricorda lo stomaco che si chiudeva, i pugni chiusi, la rabbia e la rassegnazione. Ricorda l’indifferenza. La leggerezza. Ricorda che non è colpa tua.

E ricorda che i tuoi pensieri in disordine, sì, proprio quelli che a volte senti quasi di odiare, perchè non riesci a dare loro un senso, sono gli stessi che ti rendono viva, reale, vera. Consapevole. Capace di vivere sensazioni alle quali a volte  è difficile dare un nome. Capace di raccontare emozioni alle quali non è semplice dare una voce.

 

Dopo un po’, torno a scrivere qui. Torno con una ricetta semplice, veloce. Ma golosa al punto giusto.

Ultimamente, ho voglia di arachidi. Sapete che non si tratta di frutta secca, ma di legumi?

Arachidi: proprietà nutrizionali e benefici

 

Arachidi tostate: frutta secca o legumi?

 

Nonostante la loro consistenza croccante, l’elevato contenuto di grassi e la buona presenza di vitamina E facciano pensare che le arachidi appartengano alla famiglia della frutta a guscio, in realtà  le noccioline sono  leguminose e sono quindi cugine di alimenti come fagioli, lenticchie, ceci, fave e soia.

Proprio per questo motivo, le proprietà nutritive delle arachidi sono molto vicine sia a quelle della frutta secca sia a quelle dei legumi. Sono ricche di grassi buoni e di proteine vegetali, per questo sono molto consigliate a chi segue un regime alimentare vegano. Inoltre, le arachidi contengono rame, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio.

Secondo i medici,  le arachidi favorirebbero la perdita di peso, a patto che non si ecceda nelle quantità! Questo perché, a causa dell’alto contenuto di proteine e fibre, avrebbero un effetto saziante prolungato. Altri benefici determinati al consumo delle arachidi sarebbero correlati alla salute cardiaca e alla prevenzione dei calcoli biliari.

Le arachidi in cucina

Originarie del Sud America, le noccioline non sono quasi mai consumate a crudo, ma vengono tostate e trasformate in crema oppure in olio, che tra l’altro ha un alto punto di fumo, quindi è ottimo per friggere. Le arachidi, inoltre, possono trasformarsi in una golosa panatura, oppure essere usate  per preparare un’ottima e saporita bevanda vegetale, adatta agli intolleranti al lattosio. Infine, possono essere gustate sotto forma di burro. Eh sì, il famoso burro di arachidi presente nei film e telefilm americani, nei quali i protagonisti mangiavano il celebre burro di arachidi.

A proposito, sapete che è semplicissimo preparare il burro di arachidi in casa?

Come fare il burro di arachidi in casa

Se avete un mixer potente, sarà facilissimo preparare il burro di arachidi home made e senza grassi nè zuccheri aggiunti.

Procuratevi 250 grammi di arachidi tostate (se vi piace il contrasto con il dolce, potete utilizzare anche quelle leggermente salate). Mettetele nel bicchiere del mixer, chiudete e azionate alla massima potenza. Frullate. All’inizio le noccioline si trasformeranno in granella. Ogni tanto, lasciate riposare il mixer, mi raccomando! Continuate a frullare finchè le arachidi non rilasceranno olio e si trasformeranno prima in una pasta, poi in una crema liscia. Ci vorrà un po’ di pazienza, ma ne varrà la pena 🙂 Versate il burro di arachidi home made in un vasetto di vetro, chiudete e conservate in frigo. Consumate entro una settimana.

Usate lo stesso procedimento per ottenere il burro di mandorle, di nocciole o di noci di macadamia senza zuccheri aggiunti.

 

La mia ricetta con le arachidi

Ricetta frollini al burro di arachidi

Ammetto di non essere ancora entrata in pieno mood primaverile in cucina. Una ricetta a base di burro di arachidi non è proprio primaverile, lo so. E non ho ancora preparato neppure un dolce con le fragole (se cercate una ricetta a base di fragole, sul blog ce ne sono alcune).  Non è da me, perché adoro quei piccoli frutti rossi  che hanno poche calorie e che sanno rendere un dolce bello e colorato. Ma la verità è che non ho avuto il tempo. Ultimamente ci lotto proprio, con il tempo. Mi scivola dalle mani. Non riesco più a ritagliarmi un po’ di tempo in cucina come vorrei. E la calma di preparare un dolce, di preparare il set e scattare foto non esiste.

Ho un lavoro che amo  e per carità, non mi lamento. Per chi non lo sapesse, sono freelance e mi occupo di scrittura sul web. Collaboro con aziende e privati. E negli ultimi tempi, le collaborazioni sono aumentate (per fortuna). Nel poco tempo libero che mi rimane, mi dedico anche alla formazione in aula. E non esistono fine settimana, festività. Non esistono vacanze. Quando il cliente chiama, bisogna correre. Scrivere tanto. produrre contenuti. Essere creativi. E se la creatività manca, te la fai venire. Questa è la mia vita, ultimamente. E non nascondo che la stanchezza si fa sentire. Dormo poco. Mangio in orari assurdi. E per scrivere questo ho dovuto fare i salti mortali. Ma sono molto felice. Perché desiderato tutto questo.

E dunque, veniamo alla ricetta di oggi: dei golosi frollini farciti con burro di arachidi home made. Vegan e senza glutine. Dolcificati con zucchero di cocco, che dona ai biscotti un colore brunito e caramellato, integrale, proprio come piace a me. I biscotti sono semplicissimi da preparare, veloci e buoni buoni.

Ora vi lascio alla ricetta dei Frollini al burro di arachidi vegan senza glutine…perchè Senza è buono 🙂

Frollini al burro di arachidi vegan senza glutine

 

Biscotti alle arachidi farcite con crema di arachidi

Ingredienti*

Per farcire:

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Versate le farine in una ciotola, unite la polvere lievitante e lo zucchero e mescolate. Aggiungete l’olio, la vaniglia e il latte poco alla volta e iniziate a lavorare il composto con le mani, fino a formare una frolla compatta e non appiccicosa. Avvolgete nella carta fa forno l’impasto ottenuto e lasciatelo riposare in frigo per 15 minuti. Riprendetelo e stendetelo tra due fogli di carta da forno. Cercate di non stendere l’impasto tropo sottile.  Ritagliate i biscotti e disponeteli su una teglia(foderata di carta da forno), distanziati tra loro. Cuocete i frollini al burro di arachidi in forno a 180 gradi per 7, massimo 10 minuti.

Lasciate raffreddare i biscotti, poi accoppiateli con un cucchiaio di burro di arachidi

Il consiglio in più:

sciogliete del cioccolato fondente al 70% e ricoprite a metà i biscotti al burro di arachidi. Ancora più golosi!

 

Frollini con burro di arachidi vegan senza glutine

 

P.S. Vi ricordo che quest’anno la Fiera del Gluten Free Expo e Lactose Free Expo si terrà a Rimini dal 17 al 20 novembre 2018 e ne vedremo davvero delle belle (e buone)! Vi svelerò presto qualche dettaglio in più 😉

creative wordpress theme

Commenti (12)

  • Lo confesso stmattina ho fatto una super colazione con il mio adorato caffè e tre fette biscottate spalmate di burro d’arachidi, buonissima…scommetto che anche questi frollini siano favolosi:D

    Rispondi
    • Allora è stata una super colazionee! Baci cara e grazie per la tua presenza :-*

      Rispondi
  • Carissima, ci sono sempre momenti difficilissimi da vivere in apnea e magari anche con l’asma. Siamo equilibristi senza fiato e senza rete. Ma in questi momenti la luce che arriva da chi ci ama, da chi ci vuole bene è davvero tantissima. E si torna a costruire il nostro sarà.
    Ti abbraccio fortissimo.
    Per la ricetta del burro d’arachidi, anche io lo faccio, ma ci aggiungo sempre un po’ di olio di riso, sia per arricchirlo sia per conservarlo meglio.
    La ricetta dei biscotti dovrò assolutamente rifarla, va subito al primo posto nella mia wish list.
    Grazie e a rileggerci presto

    Rispondi
    • Carissima, grazie per le tue parole, che arrivano sempre al momento giusto. Riesci a cogliere sfumature delle mie sensazioni come poche persone riescono a fare. Ne parlavo oggi su Instagram… la tua lontananza è presenza <3 un abbraccio e grazie per la chicca sul burro di arachidi! Proverò senz'altro, ormai qui non si fa altro che produrre burri di frutta secca 😀

      Rispondi
  • te ne ordino un vassoio colmo per la colazione di domani e perché no? anche la merenda! bacioni e buon weekend

    Rispondi
    • Cara Sonia! Sono tutti per te! Ti abbraccio forte e perdona la mia latitanza!

      Rispondi
  • Oh Leti! Credo che la “mancanza di tempo” sia il “male” di questa nuova era in cui si è sempre online, reattivi ad ogni ora del giorno, della notte e durante le festività. Poi specialmente tu che hai un lavoro “client-oriented”. Mannaggina…ma come scrive Fabiana l’amore delle persone che ti circonda è senz’altro rigenerante.
    Ti abbraccio forte e ti cofnesso che questi biscossi mi ispirano tantissimo: mi piace tanto ma tanto la msicela di farine senza gluitne che hai usato. E poi il colore è incantevole. Un bacio!

    Rispondi
    • Cara Mile! Non siamo neppure riuscite a vederci… spero che prossima volta che sarai da queste parti sarà possibile prenderci un caffè e chiacchierare un po’ 🙂 e magari ti porterò questi biscottini per farmi perdonare! grazie per esser passata, ultimamente sono proprio pessima. Baciii!

      Rispondi
  • Ciao, ieri ho scoperto di essere intollerante alle proteine del latte e ai lieviti e sono arrivata su questo blog trovando il pane ai ceci 😍
    Che proverò sicuramente. Mi chiedevo se anche questa ricetta fosse adatta alla nuova alimentazione che dovrò adottare, e ti scrivo per sapere se è così oppure no.
    Ti faccio i miei complimenti sinceri, il tuo modo di scrivere gentile, fa venire voglia di seguire i tuoi consigli in cucina! 🍓🍓🍓

    Rispondi
    • Ciao, grazie per le tue parole <3 Tutte le mie ricette sono prive di latte e derivati, ma per quanto riguarda i lieviti e l'intolleranza che ne deriva, non posso aiuitarti. Non sono un medico e non so se nel tuo caso tu dovrai eliminare anche altri alimenti oltre al lievito chimico. Pertanto, ti consiglio di consultare un nutrizionista che ti darà tutti i consigli del caso e ti indicherà anche una dieta adeguata alla tua intolleranza. Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Ciao, grazie per la risposta così celere 😍
    Gli dovrò chiedere comunque perché non ne fa menzione nè nei cibi consentiti nè nei cibi vietati!😘 Grazie

    Rispondi
    • Grazie a te!

      Rispondi

Scrivi un commento