Novità, progetti e sogni da realizzare

… E anche queste feste sono terminate. Realizzo seriamente solo ora che mi sono lasciata alle spalle un anno intero. Un anno particolare… so solo che l’ho vissuto intensamente. E un nuovo inizio è ciò che ci vuole, per voltare pagina. E questo riguarderà molti aspetti della mia vita.

Aspettative, migliaia di progetti in testa da realizzare e tanta speranza nel cuore: io mi sento così. Voglio accantonare i brutti pensieri, buttare via le foglie vecchie, tagliare i rami morti, liberarmi di tutto quello che non mi fa stare bene e respirare aria nuova. Ho in mente tante novità che riguardano anche il blog, molte bellissime e deliziose sorprese tutte per voi che mi seguite… spero di riuscire a realizzarne almeno una parte! E poi, ho una miriade di sogni nel cassetto, voglio tirarli fuori e provare a realizzarli 🙂 insomma, voglio davvero prendere in mano la mia vita e affrontarla con un nuovo spirito.

In ogni caso, in cucina, cominciamo l’anno in leggerezza, perchè, lo ammetto, durante queste feste anche io mi sono abbandonata a qualche dolcezza di troppo, tra neole, torcinelli e cioccolatini, per non parlare della crema al caffè, una tentazione irresistibile… ora è il momento di rimettersi in carreggiata e mangiare in modo più salutare 🙂 e la spesa di gennaio, sicuramente ci aiuta: nell’orto troviamo molti ortaggi deliziosi, che aiutano a depurarci, come i broccoli, i cavolfiori, il cavolo nero e i carciofi, ma soprattutto il radicchio.

Il radicchio: benessere per fegato e intestino

Dal sapore amaro, fresco e pungente, il radicchio è un ortaggio dal colore intenso e dalle mille proprietà benefiche, infatti è ricco di potassio, fosforo, magnesio e ferro,  ma anche vitamine del gruppo B e vitamina C, E e K.

Se state progettando un periodo detox, inserite il radicchio nella dieta, perchè è un potente depurativo, a causa dell’alto contenuto di acqua, inoltre è un grande alleato per chi soffre di stipsi. Povero di calorie, ha un bassissimo potere energetico, ma al contempo è ricchissimo di fibre, in grado di trattenere gli zuccheri,  quindi si rivela utile per chi soffre di diabete.

Soffrite d’insonnia? Mangiate radicchio

Vogliamo parlare degli antiossidanti? Il radicchio contiene antociani e triptofano: il primo previene il rischio di malattie cardiovascolari, il secondo aiuta a combattere, udite, udite, l’insonnia!

Se volete mantenere intatte le proprietà del radicchio, è ovvio che dovrete consumarlo crudo, in insalata. Tuttavia, è ottimo anche semplicemente grigliato e condito con un pizzico di sale e un filo di olio.

La mia ricetta

Vi avevo promesso un rientro light? Ebbene, oggi vi propongo un primo piatto, ma non uno qualunque… Pochi amidi e un condimento a tutta salute. Vi ho già parlato della pasta di legumi in questo post, dove vi avevo proposto un abbinamento classico, zucca e funghi.
Pasta di legumi con radicchio e funghi Oggi i funghi tornano protagonisti con il radicchio. La pasta in questione, però, è uno degli acquisti fatti in fiera a Rimini. Si tratta di Legù, un marchio che ha un sottotitolo intrigante: “L’anti pasta”.

L’azienda è giovane, nasce nel 2015 e ha uno slogan che mi piace moltissimo:

Il cibo può e deve essere migliorato

Per ora, vende i suoi prodotti solo nel nord, ma sono certa che avrà un futuro pieno di successi e riuscirà ad espandersi in tutta Italia.

Come avrete capito, sono rimasta pienamente soddisfatta: la pasta di legumi ha retto perfettamente la cottura senza rompersi, anzi, è rimasta al dente. Il sapore è particolare, anche perchè si tratta di un misto: fagioli, ceci e piselli. Inoltre, è totalmente priva di additivi, realizzata artigianalmente, trafilata in bronzo ed essiccata a bassa temperatura, per un prodotto 100% made in Italy di qualità.

Il condimento che ho scelto per questa pasta è semplice, ma aromatico: la paprica affumicata e il sesamo donano a questo primo piatto uno sprint in più… 🙂

Visto che è venerdì, regalo questa ricetta alle ragazze del 100% Gluten Free (fri) Day:

Ora vi lascio alla ricetta della pasta di legumi con radicchio e funghi senza glutine e vegan…perchè Senza è buono!

Pasta di legumi con radicchio e funghi

Pasta di legumi con radicchio e funghi

Cosa serve?

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di pasta di legumi Legù
  • mezzo cespo di radicchio tardivo
  • 300 gr di funghi champignon freschi
  • mezza cipolla
  • sale q.b.
  • due cucchiai di olio evo
  • paprica affumicata q.b.
  • una manciata di sesamo
  • 300 ml circa di brodo vegetale preparato con sedano, carota e cipolla

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Preparate il brodo mettendo a bollire l’acqua con sedano, carota e cipolla. Lasciate sul fuoco per almeno mezz’ora.

Per la pasta di legumi con radicchio e funghi: pulite le verdure. Sciacquate il radicchio sotto l’acqua corrente ed eliminate la terra dai funghi. Riscaldate in una padella un paio di cucchiai di olio evo con la mezza cipolla e una bella presa abbondante di paprica affumicata, lasciate rosolare per qualche istante, poi aggiungete il radicchio ridotto a striscioline e i funghi tagliati a fettine. Lasciate cuocere le verdure coperte con un coperchio. Regolate di sale e, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua. Continuate la cottura ancora per qualche minuto.

Quando le verdure saranno morbide, eliminate la cipolla e aggiungete la pasta di legumi, fatela insaporire per qualche istante. Poi, iniziate ad unire qualche mestolo di brodo in piena ebollizione. Girate ogni tanto (delicatamente), finchè la pasta di legumi non si sarà cotta. Servite la pasta di legumi con radicchio e funghi con una bella manciata di sesamo leggermente tostato in padella.

Pasta di legumi con radicchio e funghi
Pasta di legumi con radicchio e funghi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

18 Commenti

  • Rispondi
    manuela
    8 gennaio 2016 a 17:01

    In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti!!!! e questa pasta è fantastica!

    • Rispondi
      Senza è Buono
      11 gennaio 2016 a 16:59

      Graziee! Baci!

  • Rispondi
    Stefania
    8 gennaio 2016 a 19:07

    Come sempre offri strepitose novità e buoni consigli da riporre ben in vista.
    Sono davvero curiosa di poter assaggiare questa nuova pasta fatta con i legumi, speriamo arrivi presto anche al sud.
    Il sughetto è davvero intrigante. Grazie per la ricetta.
    Ciao, alla prossima
    Tra monti, mari e gravine

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:55

      Ciao Stefania 🙂 graziee! Sì, speriamo proprio che questa pasta arrivi anche qui, perchè è davvero ottima! Un abbraccio!

  • Rispondi
    lagaiaceliaca
    8 gennaio 2016 a 19:16

    bell’articolo, molto interessante. è pure la tua ricetta è molto invitante, io sono una grande amante del radicchio tardivo, è buonissimo!!!!

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:53

      Gaia, grazie di cuore! La pasta ha un sapore molto particolare, devo dire che è stata un ottimo acquisto della fiera di Rimini 🙂 mentre ho scoperto il radicchio solo di recente, ma già lo adoro! Un abbraccio!

  • Rispondi
    zia Consu
    8 gennaio 2016 a 22:40

    Auguri Leti ^_^ Mi piace lo spirito positivo con cui hai iniziato l’anno e ti auguro con tutti il cuore che vadano a buon fine 🙂
    Ottima anche la tua proposta, adoro il radicchio e non ne conoscevo tutte queste proprietà..sicuro che finirà nella mia prossima spesa ^_^
    Buon we e a presto <3

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:52

      Ciao carissima! Ti ringrazio molto <3 speriamo, dai! Io ce la metterò tutta! Già mi sto impegnando 🙂 per quanto riguarda la pasta, ho "scoperto" il radicchio solo di recente e devo dire che è davvero ottimo 🙂 baciotti!

  • Rispondi
    Luna
    8 gennaio 2016 a 23:34

    Brava! Finalmente una che dice: ho tanti sogni nel cassetto e VOGLIO realizzarli tutti anziché semplicemente affidarsi alla speranza! Grande!! Ti auguro di riuscire a realizzare dal sogno più piccolo a quello più smisurato.
    Non ho mai sentito parlare della pasta di legumi ma già so che mi piacerebbe molto. Poi radicchio e funghi insieme mi paiono davvero perfetti. Bacioni

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:49

      Luna! Ciao! Grazieee! Sei sempre dolcissima! Auguro lo stesso anche a te! Un abbraccio cara!

  • Rispondi
    Ilaria*
    9 gennaio 2016 a 11:34

    Cara Leti…
    Il 2015 si è concluso, per entrambe, in maniera molto complicata, con una forte mancanza alle spalle ed una miriade di ricordi dinanzi ai nostri occhi…
    Dobbiamo però andare avanti, nonostante il vuoto ed il dolore, dobbiamo fare progetti e desiderare di star bene.
    Ti auguro un 2016 ricco di cose belle perchè te lo meriti tanto!

    Buona la pasta, qui a casa abbiamo provato a fare la pasta di riso e mais con radicchio, cavolo cappuccio e pinoli. 😉

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:48

      Mia carissima Ilaria…dobbiamo andare avanti anche perchè i nostri nonni ci guardano da lassù e vogliono vederci felici e serene… anche io ti auguro un anno strepitoso, ricco di tutto ciò che più desideri!
      Per quanto riguarda la pasta, ottimo anche il tuo abbinamento! Lo proverò! Un abbraccio forte forte

  • Rispondi
    laura failla
    10 gennaio 2016 a 13:50

    Mi senti proprio così, anche io!!! E vedrai sarà un bell’anno, iniziare con tanti sogni e tanti progetti è la cosa più bella è ciò di cui abbiamo bisogno. Lo spirito di ogni essere è nelle nuove esperienze!
    E allora grinta e divertiti!
    Questa pasta è uno spettacolo! Io amo il radicchio, penso che in questa stagione quasi una volta alla settimana la pasta con il radicchio la faccio sempre 🙂 porri radicchio e noci o altre versioni! Questa è super! baciiii

    • Rispondi
      Senza è Buono
      10 gennaio 2016 a 14:46

      Cara Laura, io e te abbiamo grinta da vendere! Vedrai che riusciremo a realizzare i nostri progetti! Amo anche io il radicchio, ma non l’ho mai provato con i porri, deve essere delizioso! Lo proverò! Un abbraccio grandissimo!

      • Rispondi
        rosa maria zito
        10 gennaio 2016 a 22:32

        ciao Leti!!! nell’augurarti che tutti i tuoi sogni diventino presto realtà voglio anche farti i miei sinceri complimenti! Questa ricetta è originalissima, sa di leggero e di gustoso, non conosco questa pasta, la cercherò, ed il condimento poi, con la cipolla che viene tolta… Umm!!! Delicato, gustoso e raffinato! veramente buono, bello e originale! Bravissima!!!

        • Rispondi
          Senza è Buono
          11 gennaio 2016 a 14:56

          Ciao Rosa! Ti ringrazio per le tue parole <3 Mi fa davvero molto piacere che la pasta sia di tuo gradimento 🙂 preferisco sempre togliere la cipolla, un po' perchè la trovo pesante, un po' perchè mi piacciono i sapori delicati! Un abbraccio, Leti

  • Rispondi
    ipasticciditerry
    10 gennaio 2016 a 15:55

    Pasta di legumi? Quante cose ho da imparare di questo mondo “senza” … Questo articolo contiene un sacco di informazioni interessanti, adoro il radicchio ma non conoscevo tutte le sue proprietà. Io mi cibo quasi prevalentemente di ortaggi, legumi e poca carne bianca. Adoro le farine alternative ma utlimamente mi piace provare alimenti alternativi. Mi piace questo tuo approccio propositivo per il nuovo anno. Bisogna sempre seguire i propri sogni! Buon inizio di settimana Leti, a presto

    • Rispondi
      Senza è Buono
      11 gennaio 2016 a 14:58

      Terry! Che piacere! Ti ringrazio molto per le tue parole <3 fai benissimo a variare alimentazione e a sperimentare sapori nuovi 🙂 può solo farti del bene. Un abbraccio grande!

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.