Chupa chups senza zucchero Good for You. La mia recensione

Quando dico Chupa Chups, cosa ti viene in mente? Io penso subito alla me bambina, che entrava in un bar insieme alla nonna e le chiedeva di comprarle un lollipop alla fragola. Era il mio preferito 🙂 non volevo chewing gum, né altri tipi di caramelle, volevo il famoso lollipop.

E, quando nella Degustabox ho trovato una confezione di Chupa Chups, sono tornata, con la memoria, indietro nel tempo. Poi ho guardato meglio la confezione e, con mia grande sorpresa, ho letto “senza glutine e senza zucchero”.

Indubbiamente, si trattava di un prodotto da recensire sul blog. E, quindi, eccomi qui a parlartene.

Chupa Chups: le origini del lecca lecca più famoso

chupa chups Good for you

Enric Bernat, nipote di un noto pasticcere di Barcellona, nel 1958 rilevò un’azienda di caramelle, che decise di chiamare Chupa-Chups. Enric, infatti, si rese conto che i dolciumi per i bambini non erano molto pratici, perché avvolti nella carta. Scartando le caramelle, i bambini si ritrovavano sempre le mani appiccicose. Quindi, l’idea-geniale- era quella di iniziare a produrre caramelle sorrette da un bastoncino di legno, poi sostituito da bastoncini in plastica. Bernat era anche molto furbo: istruì i proprietari dei negozi, affinché posizionassero i lollipop vicino alla cassa, a portata di bambino.

Il logo della confezione esterna venne commissionato e realizzato dal pittore surrealista Salvador Dalì. Tutto era pronto per la distribuzione.

In pochissimo tempo, i Chupa Chups ebbero un successo incredibile: erano in vendita presso 30mila negozi. Dopo il 1975, l’azienda iniziò le vendite a livello internazionale, iniziando dai Paesi asiatici. Negli anni Ottanta, l’azienda arrivò in Europa e in America. Nel 1995, i Chupa Chups arrivarono nello spazio.

Nel 2006 l’azienda spagnola venne acquistata dal gruppo italiano Perfetti Van Melle.

Diversi sono i gusti dei Chupa Chups, da coca-cola, al classico fragola, fino a limone, mela verde, arancia, ciliegia e lampone. E poi ci sono referenze tutte nuove come il Chupa Chups ripieno di chewing gum o Chupa Chups Choco.

E il più recente Chupa Chups senza zucchero.

Chupa Chups senza zucchero

lecca-lecca senza zucchero bianco senza glutine

Chupa Chups senza zucchero Good for you è il lollipop pensato per le mamme che, attente agli ingredienti, di fronte alle richieste di dolciumi e caramelle dei propri bimbi, scelgono un prodotto povero di zuccheri e senza coloranti artificiali. 

I Chupa Chups senza zucchero sono dolcificati con stevia, uno zucchero senza calorie di origine naturale. Inoltre, grazie alla presenza di estratti vegetali naturali (mela, ribes nero e ravanello) questi lollipop sono senza coloranti artificiali e arricchiti con erbe officinali (Verbena e Melissa) e vitamina C, che contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario.

Il formato è più piccolo, anche perché la stevia potrebbe dare problemi a chi soffre di intestino delicato.

Tre sono i gusti proposti: fragola, arancia e ciliegia.

I Chupa Chups sono certificati senza glutine, quindi idonei ai celiaci e sono senza lattosio.

Li puoi trovare, insieme a tanti altri prodotti, nella Degustabox del mese. E puoi approfittare di un vantaggioso sconto (9,99 anzichè 15,99):Degustabox codice sconto

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.