Un giorno alla volta. Tortine al cacao con panna di cocco e fragole

Mi hai deluso. 

5 sillabe. 3 parole. 11 lettere. 1 frase. Una sola frase. Che, una volta pronunciata, ferisce. Come un rasoio. Tagliente. Profondo.

Una frase che fa male a chi la ascolta. Ma anche a chi la pronuncia. Perché rappresenta una fiducia tradita. Una sconfitta inaspettata e non meritata.  Un colpo allo stomaco.

Mi hai deluso. 

E non c’è nulla che possiamo fare per rimediare. Non c’è un cerotto per coprire questa ferita. Né possiamo voltarci da un’altra parte per ignorare il nostro cuore cuore ferito.

Dobbiamo solo aspettare che passi. E perdonare, o dimenticare. Perché, forse, abbiamo aspettative troppo grandi, che gli altri non possono rispettare. Perché, forse, abbiamo investito troppo su un legame che non meritava tutto questo coinvolgimento. Perché dagli altri non possiamo aspettarci ciò che noi faremmo.

Dobbiamo allentare la presa. Allontanarci. E prenderci il tempo necessario. Respirare. Vivere un giorno alla volta.

Forse, quel legame spezzato, in qualche modo, si ricomporrà. Ma sarà sicuramente qualcosa di diverso. Lo guarderemo con altri occhi.

A me è capitato di pronunciare questa frase, qualche volta. E ricordo chiaramente la sensazione che si porta dietro.

L’unica ”cura”? Dedicare un po’ di tempo a ciò che ci fa ritrovare un po’ di serenità. Nel mio caso, funziona molto bene cucinare. Ovviamente dolci, soprattutto in questo caso.

Queste Tortine al cacao sono nate per caso. Avevo in programma una cena tra amiche e volevo presentare loro un dessert diverso dalla classica crostata o torta. E poi, avevo del latte di cocco in frigo che volevo assolutamente provare e delle fragole e alla fine, eccole qui:

Tortine al cacao senza glutine senza latticini

 

Delle Tortine al cacao che ci hanno conquistato al primo morso. Non c’è necessità di bagnarle con sciroppo o succo di frutta, perchè sono sofficissime. E l’incontro tra cacao, latte di cocco e fragole è irresistibile. Una dolce coccola semplice da preparare, perfetta per un fine pasto, da concedersi nelle occasioni speciali, come una cena tra amiche.

Questa volta, ho utilizzato un latte di cocco al 90%, che ha una consistenza ”pannosa” perfetta, e che mi ha consentito di utilizzare anche il sac a poche per realizzare semplici decori.

Se avete difficoltà a reperire il latte di cocco al 90%, potete optare per una crema pasticcera senza uova come quella che ho utilizzato tempo fa per il Dessert al cucchiaio vegan senza glutine,  che è bella consistente [quindi potrete metterla anche nel sac a poche] e che si sposerà benissimo con le fragole e con il cacao [omettete la scorza di limone e mettete molta vaniglia].

Dimenticavo…per farcire le Tortine al cacao ho utilizzato anche delle gocce di cioccolato…più golose di così.

Ora vi lascio alla ricetta delle Tortine al cacao senza glutine senza latticini e senza soia…perchè Senza è buono 😀

Tortine al cacao senza glutine senza latticini con panna di cocco e fragole

 

Tortine al cacao senza glutine senza latticini

Cosa serve?*

  • 3 uova grandi
  • 110 grammi di olio di riso o di mais bio
  • 60 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale
  • 93 grammi di farina di riso
  • 28 grammi di fecola
  • 19 grammi di maizena
  • 9 grammi di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato [oppure 4,5 grammi di cremor tartaro e 4,5 grammi di bicarbonato]
  • 10 grammi di cacao amaro in polvere senza zuccheri aggiunti
  • i semi di mezza bacca di vaniglia

per decorare:

  • 200 grammi di latte di cocco al 90% – oppure, in alternativa, preparate questa crema pasticcera vegan 
  • 80 ml di sciroppo di acero o di agave [oppure miele di acacia]
  • 75 grammi di cocco rapé
  • 200 grammi di fragole fresche
  • cioccolato fondente in gocce o a pezzetti
  • cacao amaro q.b.

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Separate i tuorli dagli albumi.

Con le fruste elettriche montate a lungo i tuorli con lo zucchero e i semi di vaniglia. Questa operazione richiederà almeno 10 minuti, per ottenere una crema chiara e consistente.

In un’altra ciotola, montate gli albumi a neve ferma e incorporateli subito ai tuorli con un cucchiaio e con movimenti dall’altro verso il basso.

Setacciate le polveri e unitele al composto a cucchiaiate, alternandole all’olio, con movimenti dall’alto verso il basso, per non smontare l’impasto.

Accendete il forno e regolatelo a una temperatura di 170 gradi. Coprite una teglia rettangolare con carta da forno [io ho utilizzato la leccarda del forno] e versate l’impasto, livellatelo e cuocetelo in forno per 10, massimo 12 minuti.

Lasciate raffreddare.

Nel frattempo versate il latte di cocco in una ciotola, aggiungete il dolcificante scelto e il cocco rapè e montate con le fruste elettriche. Riponete in frigo. In alternativa, preparate una crema pasticcera vegan come questa.

Sciacquate le fragole velocemente, eliminate la parte verde, asciugatele con cura e tagliatene una parte a pezzettini. Tenetene da parte almeno 5 o 6 per la decorazione finale.

Ritagliate la base delle tortine al cacao, ricavando tanti rettangoli regolari. Inserite la panna di cocco in un sac a poche e farcite la base delle tortine, decorate con fragole a pezzetti e gocce di cioccolato, coprite con il secondo strato, spolverizzate con cacao amaro e decorate con altra panna, fragole tenute da parte e gocce di cioccolato. Procedete così, fino ad esaurimento degli ingredienti.

Conservate le Tortine al cacao in frigo e consumatele entro 3 giorni al massimo.

 

Tortine al cacao senza glutine senza latticini

 

Tortine al cacao senza glutine senza latticini

 

 

 

creative wordpress theme

Commenti (2)

  • Leti che bontà, mi sembrano proprio “scioglievoli” … bravissima amica mia. Io quando mi è capitato di dire questa frase, ho chiuso definitivamente … le strade si dividono, non può essere altrimenti. Comunque il rapporto non potrà mai essere più come prima. Se mi hai deluso per me non esisti più. Forse anche io ho deluso qualcuno ma perchè si aspettava che io fossi come voleva e non come sono io. A volte succede, sopratutto in giovane età, capita di voler essere nella testa degli altri. Ma crescendo e maturando, capisci che ognuno è diverso dall’altro e le cose sono due: o le accetti o cambi strada. Non esiste alternativa. Discorsi complicati mi fai fare oggi 🙂 Tanti baci tesoro mio

    Rispondi
    • Dolce Terry, come sempre, riesci a cogliere ogni sfumature dei miei post <3 sei unica 😀 grazie per i tuoi saggi consigli <3 Ti abbraccio forte forte

      Rispondi