Una nuvola golosa e profumata

Ci sono ricette che rimangono impresse nella mente e non se ne vanno. Ricette semplici, delle quali ti innamori al primo sguardo. Che ti passano davanti agli occhi per caso e in un attimo, rimani colpita. E non puoi rimanere indifferente al loro richiamo.

Sono ricette che parlano di dolcezza, di genuina bellezza e di ingredienti che non puoi (o non vuoi) utilizzare. Le lasci lì, in un cantuccio della memoria, mentre pensi a una loro trasformazione, secondo le tue esigenze alimentari.

E quando ti decidi e provi a realizzarle, è bello scoprire che, con pochissimi accorgimenti, è possibile trasformarle. E’ possibile eliminare il glutine e i latticini, senza sconvolgere più di tanto ingredienti e procedimento e farle diventare adatte a celiaci e intolleranti. Insomma, diventano ricette che possano accontentare quasi tutti, soprattutto i più golosi.

E quando ci riesci, è come una magia, un incantesimo che rende possibile l’impossibile.

Credetemi se vi dico che la ricetta di oggi vi sorprenderà, perché vi sembrerà di mangiare una nuvola. Credetemi se vi dico che sembra un dolce burroso e con il glutine, quando invece non contiene nulla di tutto ciò. Io sono stata la prima a stupirmi del risultato. La ricetta ovviamente non è mia, ma è di Enrica del blog Chiarapassionla conoscete?

Sin dal primo click sul suo blog, si entra in un mondo di bellezza e di gusto: Enrica è super fashion e le sue ricette, i suoi set sono in grado di stupirmi come poche blogger riescono a farlo. Personalmente, la seguo in silenzio, ma la ammiro moltissimo per la sua creatività, la cura degli allestimenti, le sue foto e i colori, sempre abbinati alla perfezione. Sono cose da foodblogger 😉

In ogni caso, sapete quanto io ami i dolci con la frutta (qui troverete una selezione delle mie ricette con le fragole, qui la Crumble cake alle more, la crostata alle ciliegie, mentre qui la mia torta alle albicocche dell’anno scorso). Ora è tempo di albicocche e proprio loro sono protagoniste di una delle meravigliose ricette di Enrica:

Torta soffice con albicocche di Enrica

Eh sì, ho scelto proprio lei, la sua Torta soffice con albicocche. Per l’occasione, ho fatto un paio di eccezioni: ho utilizzato farine non integrali e ho spolverato con zucchero a velo di canna (che non uso quasi mai). In questo caso, il dolce avrà un indice glicemico più elevato, ma con l’aiuto delle uova, avrà una componente proteica in più. In compenso, nell’impasto, ovviamente, non ho utilizzato zucchero semolato (che non uso mai, come sapete), ma agave.

E, come vi accennavo prima, niente burro, ma olio di riso. Ho ridotto la quantità di uova perchè la mia teglia era più piccola rispetto a quella utilizzata da Enrica. Insomma, un piccolo peccato di gola da concedersi una tantum 🙂 grazie Enrica per la ricetta! Spero di averla interpretata a dovere 😉

Ora vi lascio alla ricetta della Torta soffice con albicocche di Enrica, da me trasformata senza glutine, senza latticini e sugar free…perchè Senza è buono!

Torta soffice con albicocche di Enrica senza glutine, senza latticini e sugar free

Torta soffice con albicocche di Enrica

Cosa serve?

  • 10 albicocche (per me 5 albicocche mature biologiche)
  • 180 grammi di burro (per me 108 ml di olio di riso o di mais bio)
  • 4 uova (per me 3 uova biologiche)
  • 200 grammi di zucchero (per me 80 grammi di agave, oppure potete utilizzare la stessa quantità di miele di acacia bio, o 100 grammi di acero o di sciroppo di riso o di zucchero di canna integrale)
  • 200 grammi di farina ( per me 103 grammi di farina di riso, 28 grammi di fecola di patate e 19 grammi di maizena)
  • lievito per dolci (per me 10 grammi di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato)
  • scorza di limone biologico
  • un pizzico di sale integrale

per decorare: 

  • zucchero a velo di canna (opzionale – potete farlo in casa, frullando finemente lo zucchero di canna)

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Setacciate le farine con la polvere lievitante e mettete da parte.

Separate i tuorli dagli albumi. Montate a lungo con le fruste elettriche o con la planetaria i tuorli con il dolcificante scelto. Mettete un istante da parte.

Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale integrale. Unite gli albumi ai tuorli, aiutandovi con un cucchiaio di legno mescolate con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare tutto. Aggiungete le farine setacciate precedentemente con la polvere lievitante e l’olio poco alla volta e mescolate nuovamente dal basso verso l’alto. Unite anche la scorza di limone grattugiata.

Lavate le albicocche e asciugatele. Tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo.

Cottura della Torta soffice con albicocche

Foderate una teglia rettangolare con carta da forno. Preriscaldate il forno a 170 gradi.

Versate l’impasto nella teglia, disponete le albicocche tagliate a metà e infornate per circa 20 minuti. Controllate la cottura con uno stecchino. Fate raffreddare la Torta soffice con albicocche, poi tagliatela a quadrotti. Disponete questi ultimi su un piatto da portata e spolverate con zucchero a velo di canna (opzionale). Gustate la Torta soffice con albicocche accompagnata da un buon tè freddo…è ottima!

Torta soffice con albicocche di Enrica

creative wordpress theme

Commenti (6)

  • Leti questa torta è una meraviglia… sai che come te credo fermamente che anche “senza” sia buono, sono certa che un quadrotto di questi convincerebbe anche il più scettico! Mi salvo la ricetta in quelle da provare non appena trovo delle buone albicocche 😉 Un bacione e complimenti :*

    Rispondi
    • Che carina che sei Alice! 🙂 grazie di cuore per le tue parole! Sono felice di trovarti d’accordo. Ovviamente, se provi la ricetta, fammi sapere. un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Hai ragione, ogni tanto un peccatuccio di gola ci si può concedere e l’aspetto in effetti è davvero invitante 🙂
    Grazie di tutto Leti, come sempre sei unica sia nei consigli che nel tuo incondizionato supporto 🙂
    ps: oggi ho ricevuto il pensiero tue e di Manu…siete state esagerate e le tue parole sono state una carezza al cuore..TVB

    Rispondi
    • Cara Consu! Sono felicissima che il pensiero sia giunto destinazione e che ti sia piaciuto 🙂 è una stupidaggine fatta a mano ed era il minimo <3 . Sono io che ringrazio te, per la tua amicizia virtuale, per il tuo affetto. Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Ciao carissima Leti (Lilia) 🙂
    …hai fatto bene a proporre questa ricetta, ha l’impressione di essere fenomenale!
    Anch’io ho delle fisse per le torte e soprattutto amo quelle con la frutta, come te! Smack doppio
    unospicchiodimelone!

    Rispondi
    • Dolcissima Irene!! Questa torta è golosissima, davvero. Qui si è volatilizzata in un lampo! Ma come tutte le eccezioni, si prepara una volta ogni tanto 😉 sono felice che tu l’abbia apprezzata! Abbiamo molto in comune. Un abbraccio grande grande, Leti

      Rispondi