Come preparare una torta senza cottura e una ricetta vegan senza glutine e low carb con ciliegie e cioccolato

La verità è che chi si ama, trova sempre il modo di esserci, nonostante la lontananza.

Chi si ama sa che non è questione di luogo o di tempo. Di possibile o impossibile. E’ solo questione di volerlo. Di volersi stare accanto.

Chi si ama sa che un dolce, anche se semplice e un po’ imperfetto, ha sempre un suo significato.

E sarà un dolce speciale. Goloso. Una torta senza cottura.

Siamo in piena estate, il caldo si fa sentire, come l’esigenza di non accendere il forno e di preparare un dolce fresco e pieno di frutta di stagione.

Ma quanti tipi di dolci senza cottura in forno esistono?

 

Tipi di dolci senza forno

Esistono diversi tipi di dolci senza cottura in forno.

I dolci al cucchiaio, ad esempio, sono quelli più veloci e semplici da preparare. Una classica crema al limone con coulis di frutta ,  una mousse al cioccolato furbissima o una crema al caffè possono rappresentare la soluzione più veloce, soprattutto quando si presentano ospiti improvvisi.

Se invece abbiamo più tempo, un tiramisù o una panna cotta vegana saranno proposte piacevoli e gustose. Tra l’altro, questi sono tra i dolci senza forno più versatili: il tiramisù può essere preparato nella sua versione classica al caffè, oppure a base di frutta. La panna cotta può essere decorata con una classica salsa al cioccolato, con caramello o con frutta fresca.

Oltre ai dolci al cucchiaio, esistono budini e bavaresi che consentono di non accendere il forno e di presentare un dessert scenografico ma semplice.

E poi, la cheesecake, dolce tipicamente americano a base di formaggio. A me piace moltissimo la cheesecake ai mirtilli che è senza cheese ma buonissima.

Capitolo a parte meritano i dolci raw, che richiedono qualche attenzione in più ma sono naturali e belle da vedere, come questa naked cake alle carote.

Infine, le torte senza cottura. Oggi vorrei focalizzare l’attenzione su questo tipo di dolce senza forno: ne esistono tanti tipi, per questo, prima di mettersi al lavoro, è bene decidere gli ingredienti, per non sbagliare.

Ma quali sono i passaggi fondamentali per preparare una torta senza cottura?

Come preparare una torta senza cottura

Il primo passaggio è decidere quale base utilizzare. Possiamo realizzare una torta senza cottura con una base di biscotti confezionati oppure (ancora meglio) home made, che andranno polverizzati nel mixer. Per compattarli, è possibile aggiungere burro, oppure, per una versione senza grassi di origine animale, olio di cocco.

In alternativa ai biscotti, possiamo scegliere fette biscottate (che sono povere di zuccheri, quindi più sane dei biscotti confezionati) oppure granola che possiamo acquistare pronta o prepararla in casa.

L’alternativa per me più sana è rappresentata da un mix di frutta essiccata, come datteri, oppure fichi secchi o albicocche e mandorle. Frullando questi due semplici ingredienti, nelle giuste dosi, otterrete un composto che andrà steso nella teglia in uno strato uniforme e si compatterà perfettamente in frigo. In questo caso, la base sarebbe cruda e non solo vegan ma anche naturalmente senza glutine.

Per quanto riguarda la copertura della base, le scelte sono molteplici. Dal mascarpone, fino alla panna, in versione delattosata per gli intolleranti, è possibile creare delle golosità infinite. Ma se avessimo problemi con i latticini, oppure volessimo proprio evitarli, che si fa? Si opta per l’alternativa.

E vi assicuro che ne esistono molte:

1.anacardi ammollati e frullati con latte di cocco full fat danno vita a una crema irresistibilmente golosa (io ci ho preparato un dessert al mango incredibilmente buono)

2.avocado e cacao o cioccolato fondente per un abbinamento goloso e sano

3.Yogurt di soia e acquafaba

4.latte di cocco e agar agar

E il topping? Qui potete sbizzarrirvi. L’estate ci dona frutti bellissimi da vedere e buonissimi, come le pesche, le albicocche o le ciliegie. Potete realizzare una confettura veloce, oppure potete semplicemente tagliare la frutta e disporla come più vi piace.

Io oggi vi propongo una torta senza cottura molto golosa, grazie alle ciliegie nere che ho acquistato dal mio fruttivendolo di fiducia:

Torta senza cottura al cioccolato vegan senza glutine

 

La base è composta da datteri e mandorle, la copertura è con latte di cocco full fat e cioccolato, senza alcun addensante, la copertura con ciliegie e granella di cacao crudo.

La mia intenzione era quella di preparare un dolce senza cottura che fosse anche super goloso, per questo ho scelto di inserire uno strato di ciliegie tra la base e la farcitura: in questo modo la frutta sarà presente anche all’interno della torta. Ovviamente, potete optare per la frutta che preferite, ma sceglietela non troppo molle, altrimenti bagnerà troppo la base.

Ricetta torta senza cottura vegan senza glutine low carb

Insomma, un dolce low carb, ricco di grassi buoni e senza zucchero, se optate per un cioccolato di buona qualità e sugar free.

Non sarà una torta perfetta esteticamente, ma vi assicuro che è buonissima!

Ora vi lascio alla ricetta della Torta senza cottura vegan senza glutine e low carb al cioccolato e ciliegie, perchè Senza è buono 🙂

Torta senza cottura vegan senza glutine al cioccolato e ciliegie

torta fredda al cioccolato vegan senza glutine senza addensanti

Ingredienti* (dosi per una torta da 18 o 20 cm di diametro)

Per la base

  • 120 gr di datteri (o fichi secchi o albicocche secche)
  • 70 gr di mandorle
  • 15 gr di olio di cocco (opzionale, potete anche ometterlo)

Per il ripieno:

  • 200 gr di ciliegie
  • 200 gr di latte di cocco full fat con il 60% di cocco (non la bevanda)
  • 150 gr di cioccolato fondente di ottima qualità

Per decorare:

  • ciliegie q.b.
  • granella di cacao crudo

*in caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio devono essere certificati senza glutine

 

Procedimento

Rivestite uno stampo tondo dotato di cerchio apribile con carta da forno.

Preparate la base della torta: dopo aver lasciato ammorbidire la frutta essiccata scelta, lasciandola in acqua tiepida per un paio di ore, scolatela e inseritela nel mixer. Unite anche l’olio di cocco (opzionale) e le mandorle e frullate il composto. Distribuite l’impasto ottenuto sulla base della tortiera e schiacciate bene livellando la superficie. Riponete in frigo a solidificare.

Nel frattempo, sciacquate e denocciolate le ciliegie. Tagliatele a metà. Mettetele da parte.

Tritate il cioccolato fondente e mettetelo in una ciotola capiente.

Preparate la farcitura: mettete in un pentolino il latte di cocco full fat e riscaldatelo. Poco prima che attiverà al bollore, spegnete il fornello e versate il latte caldo sul cioccolato fondente. Mescolate fino ad ottenere una crema.

Riprendete la base dal frigo, distribuite le ciliegie denocciolate e tagliate a metà, riempiendo la base e versate la farcitura a base di cioccolato e latte di cocco. Lasciate solidificare in frigo. Poco prima di servire, decorate la torta con granella di cacao crudo e ciliegie.

Conservate la torta in frigo e consumatela entro 4 giorni.

torta senza forno vegan senza glutine

 

creative wordpress theme

Commenti (8)

  • Come preparare un dolce senza cottura bello e buono: vengo a casa tua e te me la prepari XD…scherzi a parte sembra buonissima, peccato abbia iniziato la dieta quindi mi devo limitare a mangiarla con gli occhi

    Rispondi
    • Tu la dieta? Ma nooo! Non è tempo di diete 😀 Va bene, quando passerai dalle mie parti ti farò trovare questa torta! Un abbraccio grande

      Rispondi
  • Questa torta è F-A-V-O-L-O-S-A. Sono rimasta davvero a bocca aperta quando l’ho vista su IG e sono subito corsa qua. Deve essere una meraviglia. Morbida e con quelle belle ciliegie come farcitura. Stupenda anche al taglio

    Rispondi
    • Carissima! Ti ringrazio molto per essere passata di qui <3 e grazie per le tue parole: detto da te vale il triplo! Ti abbraccio fortissimo

      Rispondi
  • Adoro d’estate le torte senza cottura e poi – come scrivi tu – d’estate c’è tanta di quella varietà di frutta tra cui scegiere!

    Da sempre convinta che “é questione di volere o non volere”: si infilano le priorità e poi si dà seguito conseguentemente. E questo è il mio lato analitico / strutturato 😀

    Rispondi
    • Mile! Anche a me piacciono le torte fredde, anche se confesso che il mio forno lavora molto anche d’estate 😉 un abbraccio grande e spero di rivederti presto presto

      Rispondi
  • Ciao!complimenti per la ricetta!!Sembra buonissima!ti chiedevo x cortesia tre cose:
    -Al posto delle ciliegie secondo te le pesche possono andare bene?
    -In frigo affinché si solidifichi x quanto tempo deve stare?
    -In ammollo devo mettere sia i datteri che le mandorle?
    Graziw mille! Alessandra

    Rispondi
    • Ciao Alessandra! Garzie per avermi scritto 🙂 di seguito le risposte ai tuoi dubbi:
      -le pesche possono andar bene ma non devono essere troppo mature (dolci sì ma non molli), altrimenti bagnerai la base
      -io la lascio un frigo per un paio di ore prima di servirla e di tagliarla
      -metti in ammollo solo i datteri per farli diventare morbidi: riuscirai così a frullarli meglio e ad amalgamarli alle mandorle.
      Fammi sapere! un abbraccio grande

      Rispondi

Scrivi un commento