Si avvicina la festa del papà…zeppole senza glutine e senza latte!

Quando ero piccola, scrivevo per lui letterine e poesie e realizzavo disegni con le matite colorate: “per il mio papà”. Ora sono cresciuta e per festeggiarlo, gli preparo dolci buoni e sani… dovete sapere che papà è il mio critico più severo!

E quest’anno, un po’ in anticipo con il giorno della sua festa, il 19 marzo, ho deciso di “sfidare me stessa” , realizzando “il dolce per eccellenza”, le famose zeppole di San Giuseppe! Una pasta choux ripiena di morbida crema

zeppole senza glutine e senza latte

Credete forse che chi non può mangiare frumento, o latte, non possa gustare una zeppola come si deve? Non è così! 😉 Anzi, le zeppole senza glutine si possono realizzare facilmente, basta un mixer a immersione (o uno sbattitore) e…il gioco è fatto!

Io ho provato con una piccola dose, era più che altro un esperimento (per fortuna ben riuscito!!) quindi, se volete realizzarne un po’ di più, raddoppiate o triplicate pure gli ingredienti!

Tra gli ingredienti di queste zeppole senza glutine, troverete farina di riso, fecola e niente burro, ma olio di oliva, quindi questo dolce è adatto anche agli intolleranti al lattosio.

Per quanto riguarda la crema pasticcera, per non “esagerare” con le uova ho optato per una crema vegana, ispirandomi alla ricetta del mitico Marco Bianchi, che prevedeva latte di farro, frumina e zucchero di canna. Ovviamente, io ho sostituito questi ingredienti con latte di mandorla e amido di mais e ho dolcificato con stevia (sostituibile con zucchero integrale di canna o altro dolcificante)… vi assicuro che questa crema non ha nulla da invidiare a quella classica con le uova! Delicatissima e irresistibile!

Il risultato, nel complesso, è abbastanza soddisfacente, anche se devo lavorare un po’ sull’estetica… tra me e la sac à poche c’è un amore-odio!!!

zeppole senza glutine e senza latte

Ultima nota, la ciliegia che di solito si mette sulla sommità delle zeppole… non potevo non sostituire anche quella!!! 😉 ho messo della marmellata alla ciliegia senza zuccheri raffinati! Se mi seguite da un po’, avrete sicuramente capito che mi piace sostituire e trovare alternative più salutari! Ciò non vi vieta di usare ciò che più vi piace!

Ma veniamo alla ricetta delle mini zeppole senza glutine, adatte ai celiaci, ma anche agli intoleranti a latte, lievito e soia…perchè Senza è buono!

zeppole senza glutine e senza latte

Mini zeppole senza glutine e senza latte (nè burro)

Cosa mi serve?

Per le zeppole senza glutine:

  • 2 cucchiai colmi di farina di riso certificata senza glutine (per me Nutrifree)
  • 1 cucchiaio colmo di fecola di patate certificata senza glutine (io ho usato quella S. Martino)
  • 100 ml di acqua
  • 1 cucchiaio e mezzo di olio di oliva
  • 1 uovo bio grande

Per la crema vegana e senza glutine (ispirata a quella di Marco Bianchi):

  • 250 ml di latte di mandorla (o di riso) (io ho usato Provamel)
  • 1/2 cucchiaino di stevia in polvere (sostituibile con 1 cucchiaio e 1/2 di zucchero di canna integrale)
  • 20 gr di amido di mais certificato senza glutine  (io ho usato quello San Martino) (oppure fecola di patate certificata senza glutine
  • scorza di limone bio
  • un pizzico di curcuma certificata senza glutine

Per decorare:

  • marmellata di ciliegia senza glutine e senza zuccheri raffinati

Come si fa?

Preparare la crema vegana:

mescolare in un pentolino l’amido setacciato con il dolcificante scelto, la curcuma e la scorza di limone. Aggiungere il latte e mescolare per eliminare eventuali grumi. Porre il pentolino sul fuoco e mescolare finchè la crema non raggiungerà la consistenza desiderata. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare, coperta da pellicola alimentare.

Preparare la pasta choux per le zeppole senza glutine:

Versare in un pentolino l’acqua con l’olio e portare a bollore. Spegnere il gas e versare le poveri setacciate in un solo colpo, mescolando bene per eliminare eventuali grumi. Riaccendere il gas e far cuocere il composto per 2-3 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare l’impasto. A questo punto, aggiungere l’uovo e aiutandosi con uno sbattitore o con un frullatore a immersione, amalgamare per bene, fino ad ottenere una crema consistente, adatta per la sac à poche (non deve essere nè liquida, nè troppo soda: se fosse troppo soda, aggiungere un altro uovo ma a cucchiaiate, fino a raggiungere la giusta consistenza. Se fosse troppo liquida, aggiungere qualche cucchiaio di farina di riso). Mettere il composto nel sac à poche e confezionare le zeppole senza glutine su una teglia rivestita di carta da forno.

Cuocere in forno preriscaldato per 20-30 minuti a 200°. Spegnere e lasciar seccare le zeppole senza glutine nel forno spento.

Una volta fredde, decorarle con la crema vegana e senza glutine e con una “ciliegia di marmellata”!

zeppole senza glutine e senza latte

zeppole senza glutine e senza latte

P.S. Alle amiche blogger ricordo la  raccolta mia e di Manuela, blogger di “Una favola in tavola-Il Mondo di Ortolandia”, dal titolo “L’orto del bimbo intollerante”… troverete qui tutti i dettagli!

raccolta

creative wordpress theme

Commenti (2)

  • ma bravissima!! anche io uso stevia, da quando me ne ha parlato Fabiana. Golosissime le tue zeppole, senza ma con tanto gusto! un bacio

    Rispondi
    • Grazie Sonia! Mi piace trovare dolcificanti sempre diversi! Però non sono molto soddisfatta dell’estetica delle zeppoline…devo lavorarci ancora tanto!!!! 🙂 Un bacione, Leti

      Rispondi