Conoscete la coffee cake? Soffice, farcita e con un crumble croccante…ma ovviamente senza glutine e veg!

Chiudete gli occhi per un momento, rilassatevi e provate a immaginare di trovarvi in una di quelle caffetterie da telefilm. Vi sedete e ordinate un caffè nero, aromatico e intenso, e, insieme a questa bevanda, vi portano un delizioso cubotto di torta. Ecco la coffee cake. La addentate e… un vortice di sapori e consistenze invade il vostro palato: il croccante della superficie si fonde con la base soffice e burrosa, poi percepite la cannella e la dolcezza e la morbidezza del ripieno…

Ora aprite gli occhi. Sì, siete a casa vostra, ma non è necessario andare fino in America per gustare una deliziosa coffee cake!

coffee cake senza glutine e vegan

Intanto, vorrei precisare che la coffee cake non è necessariamente una torta al caffè, ma il suo nome deriva proprio da questa bevanda. Si tratta di un dolce americano, “ereditato” dall’Inghilterra, perché ispirato alle classiche tea cake, le torte che si accompagnano al tradizionale thè delle cinque. Ovviamente, in America si beve principalmente caffè, quindi la torta è diventata, appunto, coffee cake, nome usato in pasticceria per indicare una serie di  dolci semplici, farciti e aromatizzati in modi diversi, di forma quadrata o rettangolare.

La caratteristica principale di questo dolce è il crumble, un impasto a briciole, burroso e croccante, solitamente aromatizzato alla cannella, ma il bello è che si può personalizzare e arricchire con cacao in polvere, noci, nocciole o mandorle, cioccolato a pezzetti, oppure corn flakes di mais, per dare un tocco di croccante in più; sotto il crumble, si affaccia una torta soffice a base di panna acida (il famoso butter milk), farcita con marmellata, oppure cioccolato, o frutta fresca, o ancora crema di nocciole, o crema pasticcera.

È, quindi, evidente che, a seconda della stagione e della disponibilità degli ingredienti, è possibile confezionare la propria coffee cake preferita! 

Ma veniamo a noi. La mia versione è senza glutine e vegan, senza zuccheri raffinati e senza lievito (ho usato, come sempre, cremor tartaro e bicarbonato) ma vi assicuro che non ha nulla da invidiare alle coffee cake americane!

Ho realizzato il crumble con il burro home made senza latte (a base di burro di cacao, ve ne ho parlato qui),  e ho scelto di aromatizzarlo con della cannella e di arricchirlo con le mandorle. Per quanto riguarda la base, come vi dicevo prima, la versione americana è arricchita con panna acida…io l’ho sostituita con la panna di miglio biologica, (reperibile negozi bio e sostituibile con panna di riso o di soia, se non avete problemi con quest’ultima), ovvero con un “grasso” vegetale, privo di colesterolo e di lattosio. Per quanto riguarda le farine, questa volta ho provato un mix di farine naturali senza glutine, a base di farina di riso integrale, sorgo integrale, fecola e maizena e devo dire che sono rimasta piacevolmente soddisfatta! Ovviamente, se non riuscite a reperire la farina di sorgo, potete sostituirla con quella di miglio o di grano saraceno.

Per il ripieno, ho scelto della tradizionale marmellata di ciliegia senza glutine e senza zuccheri aggiunti.

Nel complesso, è un dolce delicato, non proprio leggerissimo, ma senza zuccheri raffinati e senza grassi idrogenati, quindi sicuramente sano e genuino! Ogni tanto, bisogna pur sgarrare! E poi, con questo dolce, ne vale proprio la pena!!!!

Non vi rimane che  preparare il caffè e gustarvi la ricetta della mia coffee cake senza glutine e vegan, adatta a celiaci, vegani e intolleranti a latte, uova, soia, frumento e lievito… perchè Senza è buono!

coffee cake senza glutine

Coffee cake senza glutine e vegan

Cosa mi serve?

Per il crumble:

  • 100 gr di mix di farine naturali*
  • 100 gr di zucchero di cocco integrale (oppure zucchero integrale di canna)
  • 80 gr di burro home made (qui gli ingredienti e il procedimento)- sostituibile con margarina di soia oppure margarina senza grassi idrogenati
  • un pizzico di cannella
  • 50 gr di mandorle tritate grossolanamente

Per la base:

  • 250 gr di mix di farine naturali*
  • 70 ml di olio di riso o di mais
  • 200 ml di panna di miglio (o di riso o di soia)
  • semi di vaniglia
  • 100 gr di zucchero di cocco integrale (oppure zucchero integrale di canna)
  • latte vegetale di riso, o di mandorle q.b

Per farcire:

  • marmellata di ciliegia senza glutine e senza zuccheri aggiunti

* Mix di farine naturali:

  • 140 gr di farina di riso integrale
  • 70 gr di farina di sorgo ( o di miglio, oppure di grano saraceno)
  • 70 gr di fecola
  • 70 gr di amido di mais o maizena
  • 1/2 bustina di polvere lievitante biologica e senza glutine Lo Conte a base di cremor tartaro e bicarbonato

Se siete celiaci, accertatevi che tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione siano certificati senza glutine

Come si fa?

Preparare il mix di farine naturalmente senza glutine: setacciare tra di loro le farine e aggiungere la polvere lievitante.

Per il crumble: prelevare 100 gr di mix, metterlo in una ciotola e aggiungere lo zucchero, la cannella, le mandorle tritate grossolanamente e il burro e lavorare velocemente il composto con le punte delle dita. Riporre in figo.

Preparare la base: “montare” la panna di miglio con le fruste elettriche per 2-3 minuti, aggiungere l’olio e continuare a montare, incorporando aria. Aggiungere la vaniglia e lo zucchero e continuare a “montare”. A questo punto, lasciare le fruste elettriche e aggiungere il rimanente mix di farine naturali, mescolando con movimenti dal basso verso l’altro. Se il composto dovesse risultare troppo secco, aggiungere qualche cucchiaio di latte vegetale (poco alla volta): si dovrà ottenere un composto omogeneo, liscio e compatto, non liquido.  Accendere il forno e programmarlo alla temperatura di 180°. Foderare una teglia rettangolare (la mia era 21×16,5 centimetri) o quadrata con carta da forno bagnata e strizzata (oppure imburrarla) e versare  metà composto della base. Distribuire la marmellata a cucchiaiate e ricoprirla con il rimanente impasto. Distribuire il crumble sulla superficie e cuocere la coffee cake per circa 20 minuti. Controllare la cottura con uno stecchino. Lasciar raffreddare, tagliare a cubotti e servire con un bel caffè!

coffee cake senza glutine

coffee cake senza glutine

coffee cake senza glutine

creative wordpress theme

Commenti (7)

  • Amica mia, è una vera goduria questa torta, meravigliosa e sicuramente strabuona! non l’ho mai preparata ma penso proprio di provare a fare la tua versione al più presto… è golosissima !! un abbraccio

    Rispondi
    • Grazie Manu!!!! Mia sorella è letteralmente impazzita per questa torta…!!!! E’ un dolce goloso, un piccolo peccato di gola, buonissimo con il caffè, ma anche con una bella tazza di latte di mandorla!!! 🙂 baci baci, Leti

      Rispondi
  • Cara Leti ha un aspetto delizioso e magnifico! Mai assaggiata ma l’ho vista varie volte in foto questa torta!
    Mi piacerebbe farla… ma la vedo piuttosto complicata per m, però sei bravissima, sperimenti sempre qualcosa di nuovo e sano!

    🙂

    Rispondi
    • Dolce Ilaria, ti ringrazio molto per le tue bellissime parole! Ma no dai, non è così difficile da preparare! Sono certa che, con un po’ di impegno, riusciresti anche tu! Alla fine, non è un dolce di pasticceria! 😉 Un bacio grandissimo! Leti

      Rispondi
  • che lo sgarro sia con me!!! che visione questo dolce! ma poi hai trovato soluzioni per tutto, per renderlo un dolce edibile per tutti, ma proprio tutti! sei grandiosa, davvero!! baciotti al crumble per te!

    Rispondi
  • Leti che spettacolo!! Mi sembra di sentire il profumo….di sicuro la proverò…poi ti saprò dire ma le tue torte sono una garanzia!!!!

    Rispondi
    • Ciao Welda!!!! Che cara che sei!!!! Questa coffee cake è un dolce molto particolare, ma vale davvero la pena di prepararlo! Non te ne pentirai! Fammi sapere!! Un bacio, Leti

      Rispondi