Crostata vegana senza glutine con confettura di albicocche

Un guscio croccante di pasta frolla senza glutine preparata con farine naturali e senza latticini nè uova accoglie una morbida confettura profumata di albicocche. Oggi condivido con te una nuova ricetta di crostata vegana senza glutine. Sì, lo so, sul blog ci sono tante ricette di pasta frolla senza glutine e senza uova, ma io credo che il bello delle farine naturali sia proprio questo: miscelarle con la fantasia e ottenere ogni volta un risultato diverso, un sapore nuovo.

Questa crostata vegana si prepara in pochi minuti: basta miscelare pochi ingredienti, iniziando dalle farine naturali senza glutine e aggiungendo il dolcificante, olio, acqua e un pizzico di lievito e in un attimo otterrai un impasto da stendere subito, senza riposo in frigo. Il segreto è un ingrediente magico!

Com’è il sapore di questa crostata vegana senza glutine? Buono, anzi buonisimo!

Crostata vegana senza glutine di Lorenza

crostata integrale vegana senza glutine (con farine naturali)

Dopo la torta di mele vegana, ti propongo un’altra ricetta ideata da Lorenza, un’amica conosciuta su Instagram come @the_red_gourmet, che ha anche un nuovissimo sito, ti invito a dare un’occhiata.

In realtà, con questa frolla Lorenza aveva preparato una galette estiva. Io ho scelto di trasformare questo impasto di base in una buonissima crostata ripiena di confettura. Nulla vieta di prepararci una galette, ovviamente 🙂

Come è composta questa pasta frolla senza glutine, senza uova e senza burro?

Si parte dalle farine. Lorenza ha scelto di utilizzare farina di riso, dal sapore delicato e farina di grano saraceno dal gusto deciso. Se non ami questa farina, ti chiedo di darle un’altra chanche. Sceglila in versione non integrale (ormai è facilmente rintracciabile in commercio): avrà un sapore più delicato e gradevole. Se invece la ami (come me) puoi scegliere di usarla integrale o semi integrale.

A queste farine di base, Lorenza ha aggiunto della fecola, che ha la funzione di conferire una consistenza friabile tipica della frolla e di tenere unito l’impasto, ovvero di sostituire la funzione delle uova. Oltre alla fecola che ha questa funzione duplice, c’è anche lo psillio in polvere, l’ingrediente magico. Tranquill* : nelle note troverai come sostituire questo ingrediente, che non tutti possono avere in  dispensa, anche se ti consiglio vivamente di procurartelo, soprattutto se usi le farine naturali glutenfree. Infatti lo psillio è un grandissimo alleato degli impasti senza uova e dei lievitati. Ne ho parlato in questo articolo con la ricetta del wool roll bread senza glutine.

Come ingrediente “grasso”, c’è l’olio, quindi è una crostata vegana integrale a base di olio.

Il pizzico di lievito è indispensabile, perchè non ci sono uova.

Per quanto quanto riguarda il dolcificante usato, Lorenza ha scelto l’eritritolo, che contiene zero calorie ed è adatto ai diabetici, inoltre è un dolcificante naturale e non favorisce la carie. Ed è insapore, a differenza della stevia. Ma anche in questo caso, nelle note ti consiglio come sostituire questo ingrediente.

Cerchi altre ricette di crostate vegan senza glutine?

Dai un’occhiata a questi post:

Ciò che mi piace di più di questa crostata glutenfree è che ha una consistenza croccante, nonostante la confettura. Secondo me è un’ottima ricetta di pasta frolla senza glutine e senza uova, da rifare con altre confetture o da farcire con frutta fresca di stagione. Inoltre, non contiene frutta secca, quindi è  una crostata leggera e light, oltre ad essere ricca di fibre.

Come aggiungere delle proteine? Accompagna una fetta di crostata integrale con uno yogurt di soia e un caffè.  Ed ecco la tua colazione completa di proteine, carboidrati e grassi buoni.

Io ringrazio moltissimo la mia amica Lorenza per la ricetta di questa crostata glutenfree e per la sua vicinanza come amica e come collega: sono mesi che stiamo lavorando a un progetto importante e presto te ne parlerò.

Ora ti lascio alla ricetta della crostata integrale vegan senza glutine…perchè Senza è buono 🙂

 

Crostata integrale vegana con pasta frolla senza glutine e senza uova

crostata vegana senza glutine (farine naturali)

Ingredienti per una crostata vegan senza glutine da 22 cm

  • 100 g di farina di riso integrale
  • 80 g di farina di grano saraceno integrale o semi integrale
  • 20 g di fecola
  • 3 g di psillio*
  • 30 g di olio di riso o di vinacciolo
  • 80 g di acqua naturale
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 cucchiaio di eritritolo o 30 g di zucchero di cocco o di canna integrale

Per farcire:

  • confettura a piacere

 

Procedimento per la crostata vegana senza glutine

Per preparare la crostata vegana senza glutine, versa le farine in una ciotola, aggiungi il lievito, lo zucchero e lo psillio e mescola. Unisci l’olio, la vaniglia e l’acqua poco alla volta e inizia a impastare con le mani.

Preleva 2/3 di impasto e stendilo con le mani direttamente sullo stampo spennellato di olio

Distribuisci la confettura sulla base.

Accendi il forno e regolalo a 180 gradi.

Stendi il restante impasto tra due fogli di carta da forno e ricava le strisce e eventuali decorazioni con le formine. Decora la crostata.

Inforna per 15-20 minuti (tempi indicativi perchè dipendono dal proprio forno).

Consigli e varianti

come conservare la crostata vegana: una volta fredda, conservala in un portatorte e consumala entro 4-5 giorni.

Lo psillio è un addensant ein polvere che puoi trovare online: è alleato dell’intestino, infatti è un prebiotico e aiuta molto a formare impasti senza uova.ltre a conferire elasticità e morbidezza ai lievitati senza glutine. Se non dovessi trovarlo hai diverse alternative:

  • 7-10 grammi di semi di lino frullati
  • 1 cucchiaio di burro di arachidi
  • 15 g di farina di ceci.

Per dolcificare l’impasto ho usato l’eritritolo, ma puoi scegliere di usare 30 g di zucchero di cocco o zucchero di canna integrale.

 

Per merenda, puoi accompagnare questa crostata vegana senza glutine con il succo di frutta ACE Santal senza zuccheri aggiunti con carota, limone e arancia:

santal succo di frutta

Ho trovato questo succo di frutta nella Degustabox del mese. Acquistala la tua prima foodbox a un prezzo scontato, usando il codice:

6S7N3

(non affiliato)

{Prodotto fornito da Degustabox}.

In cerca di una sana colazione? Vuoi un’idea e una ricetta per le tue merende senza glutine e senza latticini? Scopri i miei e-book di ricette INEDITE dedicati alla colazione e alla merenda:

Ciascun fascicolo è in formato pdf ed è caratterizzato da foto in alta risoluzione.  Dopo l’acquisto, potrai scaricarlo/i immediatamente e stamparlo/i per averlo/i sempre a disposizione e preparare le tue ricette sane e bilanciate.

Acquista ora sul mio shop online! Il procedimento è semplicissimo (Come acquistare?)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0
Your Cart
  • No products in the cart.