Crostata proteica ai fichi senza glutine, vegan

Non dire “non mi piace” se prima non hai provato.

Perchè è bello tornare sui propri passi, ma è ancora più bello non privarti di qualcosa, solo per la paura che poi ti possa piacere. 

Mi è successo con un dei frutti di questa stagione, i fichi. 

Da piccola li evitavo. Pensavo non mi piacessero. Pensavo che il loro sapore non fosse molto gradevole. Ma in realtà non li avevo mai provati.

Poi, un giorno, ero a Roma a studiare e in una gelateria del mio quartiere ho letto “gusto fichi”. Ho pensato: ma sì, proviamo! E’ stato un vero colpo di fulmine. Ti è mai capitato con un cibo che prima pensavi di detestare?

Io ho capito che avevo solo perso tempo e che mi ero privata di un frutto molto buono. Calorico, certo, ma ricco di proprietà. Lo apprezzo molto nei dolci da forno, ma ammetto di surgelarne una parte quando sono di stagione a settembre per prepararci un sorbetto 😉

Fichi: proprietà e ricette

Crostata ai fichi proteica vegan senza glutine ricetta

A livello nutritivo, i fichi sono composti da zuccheri, acqua e grassi. Non mancano fibre e minerali come potassio, fosforo, calcio, ferro e sodio. Tra le vitamine presenti, ci sono quele del gruppo B, la vitamina C e la vitamina A.

Quali sono i benefici dei fichi? I fichi sono alleati dello stomaco, grazie ad alcuni enzimi presenti che aiutano ad assimilare i cibi. I fichi normalizzano la produzione di succhi gastrici e agiscono come antinfiammatorio naturale sulle pareti intestinali. L’azione lassativa è assicurata dai semi e dale sostanze zuccherine presenti.

Quante calorie contengono i fichi? Ogni 100 grammi di fixhi apportano 74 calorie. Dato il loro contenuto molto zuccherino, questo frutto -come l’uva- è sconsigliato a chi soffre di diabete e obesità.

In generale, come con tutti i cibi, è consigliabile non esagerare, soprattutto se stai seguendo un regime dietetico.

E i fichi in cucina?

I fichi sono molto versatili: non è solo un frutto bello da vedere per decorare o farcire torte e crostate, ma abbinato ai formaggi, si trasforma in un ingrediente salato molto apprezzato. Sul blog puoi trovare diverse ricette senza glutine con i fichi.

La ricetta che condivido con te oggi è una crostata proteica ai fichi, senza farina da cereali e vegan. Come saprai, amo le crostate ripiene, perchè adoro il contrasto di consistenze che si crea con una base di frolla e un morbido ripieno.

Questa volta ho pensato a una pasta frolla vegan senza farina, una frolla che mi ha stupito, perchè  semplice ma saporita. Il ripieno dolce di fichi spadellati si incontra con una copertura soffice molto particolare: ho scelto la farina di lenticchie, per il suo apporto proteico, proprio perchè ho scelto di non mettere uova. Il risultato è un dolce senza farina ma proteico e vegan che ci ha stupito per il suo sapore.

Come sempre, non ho utilizzato zucchero bianco, ma sciroppo di acero, un dolcificante integrale ricco di proprietà: il suo sapore caramellato e il suo colore ambrato hanno donato al dolce un tocco in più.

Ora ti lascio alla ricetta della Crostata proteica ai fichi senza glutine, vegan e proteica…perchè Senza è buono 🙂

Crostata proteica ai fichi senza glutine vegan

crostata proteica senza glutine

Ingredienti

(dosi per una teglia da crostata di 22 cm di diametro)

Per la base:

  • 250 gr di farina di mandorle
  • 40 gr di olio di cocco
  • 40 gr di sciropo di acero (o agave o scioppo di riso)
  • acqua naturale se necessaria

Per il ripieno:

  • 4-5 fichi
  • 1 cucchiaio di rum
  • cannella in polvere
  • 30 gr di acqua

Per la cupertura:

  • 60 gr di farina di lenticchie
  • 40 gr di farina di nocciole
  • 40 gr di sciroppo di acero (o agave o sciroppo di riso)
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 20 gr di olio
  • 120 gr di latte vegetale (soia o mandorle senza zuccheri aggiunti-no riso)

Per decorare: fichi freschi, granella di pistacchi, more fresche

Procedimento

Prepara il ripieno a base di fichi: pulisci i fichi, mettili in un pentolino e aggiungi il rum, la cannella e l’acqua. Lasciali cuocere finchè il liquido non si sarà assorbito.

Prepara la pasta frolla senza farina: versa la farina di mandorle in una ciotola, aggiungi l’olio. lo sciroppo e inizia a impastare. Se necessario, aggiungi qualche cucchiaio di acqua. Metti il panetto in frigo per mezz’ora.

Prepara la copertura della crostata ai fichi: versa in una ciotola la bevanda vegetale e monta con le fruste, per incorporare aria. Aggiungi l’olio e lo sciroppo di acero continua a montare. Lascia le fruste elettriche e aggiungi le farine e il lievito, mescolando dal basso vers l’alto per non smontare il composto.

Riprendi la frolla dal frigo, spennella con olio la teglia (oppure ricoprila con carta da forno, soprattutto se non hai una teglia con fondo apribile) e stendi l’impasto sulla base e sui bordi. Copri la base con i fichi spadellati e con la copertura soffice.

Cuoci la crostata proteica ai fichi senza glutine in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.

Lascia raffreddare e decora a piacere con fichi a fettine, granella e more.

Consigli e varianti:

Conserva la crostata ai fichi in frigo e consumala entro 3-4 giorni.

Puoi sostituire la farina di lenticchie con quella di ceci.

Puoi preparare la frolla con sola farina di nocciole anzichè di mandorle.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.