Crostata con farine naturali senza glutine: la mia ricetta

Volersi bene significa perdonarsi. Accettarsi. Prendersi cura della propria luce e continuare a splendere. Nonostante tutto e tutti.

Volersi bene significa nutrirsi, iniziando dalla colazione.

E io amo cominciare la giornata con una fetta di crostata con farine naturali senza glutine.

Farine naturali senza glutine: perchè usarle

Ricetta crostata con farine naturalisenza glutine senza burro

Se mi segui da un po’ saprai che nelle mie ricette uso solo farine naturali senza glutine.

Quali sono le farine senza glutine? Le farine senza glutine derivate da cereali sono:

  • riso
  • mais
  • miglio
  • grano saraceno
  • amaranto
  • teff
  • quinoa

Esistono poi gli amidi –  maizena, fecola e tapioca-, le farine da legumi e le farine derivate da frutta a guscio, come mandorle, nocciole e noci.

Questi tipi di farina sono senza glutine -mi raccomando, se sei celiaca, devi assicurarti che siano idonee, perchè molte farine, in natura senza glutine, potrebbero essere trattate in stabilimenti in cui vengono utilizzate anche altre farine contenenti glutine- ovvero sono farine “deboli”, prive della maglia glutinica, che si forma dall’incontro con l’acqua e che assicura l’elasticità dell’impasto. Questo rende la situazione molto più complicata del previsto quando si preparano pane e pizza. Complicata ma non impossibile, perché se puoi contare su ricette fidate, non puoi sbagliare.

Dunque, personalmente, evito mix e preparati confezionati per realizzare le mie ricette. Cosa sono i preparati confezionati? Sono delle miscele ben bilanciate, specificamente formulate per i celiaci, idonee e certificate. In commercio esistono mix per pasta, per pane, per pizza, per torte e crostate, a seconda della percentuale di amidi e di farina presente.

Non demonizzo l’uso di questi prodotti, ma invito sempre a leggere gli ingredienti contenuti: spesso questi mix, ben dosati per essere performanti, contengono zuccheri e amidi in abbondanza, oltre al famoso frumento deglutinato che può dare fastidio a chi soffre di celiachia.

Diciamolo: pane e pizza non si mangiano per forza ogni giorno e, una tantum, si può anche utilizzare una miscela pronta-se dovessi sceglierla per me, opterei per preparati che non abbiano negli ingredienti lo zucchero bianco-. Ma la colazione si fa ogni giorno.

Se come me hai l’esigenza della colazione fatta in casa, è sconsigliabile usare ogni giorno le miscele pronte per preparare torte, crostate e biscotti.

La presenza di determinati ingredienti nei mix pronti assicura la riuscita impeccabile del prodotto, che si tratti di una crostata, o di pane e pizza. E c’è chi persino ci prepara torte e pasta fresca. Tuttavia, credo, anzi, ne sono convinta, che per molte ricette, i preparati e le miscele pronte non siano sempre indispensabili.

Pensa a una torta soffice: basta utilizzare della semplice farina di riso, scegliere tu stessa quale dolcificante utilizzare, aggiungere pochi altri ingredienti, come le uova, il latte e un grasso e in poco tempo realizzerai un dolce semplice e persino salutare. Di sicuro, questi preparati ti aiuteranno a realizzare pane e pizza-anche se con le farine naturali io preparo spesso una favolosa focaccia integrale senza glutine-, ma puoi evitare di utilizzarli quando prepari dolci per la tua colazione senza glutine.

Se ancora non ti ho convinta a utilizzare le farine naturali glutenfree, oppure vuoi provare ma ancora ti senti poco sicura, puoi dare un’occhiata alle mie guide pubblicate sul blog, dedicate all’argomento e frutto della mia esperienza quotidiana con le farine naturali senza glutine:

Oggi condivido con te la ricetta di una crostata con farine naturali senza glutine. In realtà sul blog ci sono tante ricette di crostate. Ma, come saprai, le farine senza glutine sono tante, quindi potenzialmente, i mix naturali da creare sono veramente infiniti!

Di sicuro non sarà la mia ricetta definitiva, ho ancora tante frolle da sperimentare! Ma mi piace giocare con le farine, creando ogni volta un mix di farine naturali senza glutine diverso. In questo modo, si scoprono consistenze e sapori ogni volta diversi e non ci si stanca mai. Credo che sia proprio questo il bello delle farine naturali senza glutine!

E poi, vuoi paragonare la soddisfazione di creare un tuo mix e infornare una crostata in cui sai esattamente quali ingredienti ci hai messo dentro, rispetto a una pasta frolla che sarà anche impeccabile, ma ricca di amidi non indispensabili e soprattutto sempre con lo stesso sapore?!

Questa volta ho usato la farina di teff, che mi piace moltissimo nei dolci, grazie al suo retrogusto di nocciola e al suo colore ambrato che rende le preparazioni dal colore caldo e integrale. Come sempre, è una pasta frolla all’olio, più leggera, ma non priva di gusto.

La farina di mais ha reso la frolla croccante quanto basta. Ho aggiunto anche farina di mandorle e degli amidi, per renderla molto simile a una classica pasta frolla all’olio.

Ora ti lascio alla ricetta della Crostata con farine naturali senza glutine senza burro…perchè Senza è buono 😉

Crostata con farine naturali senza glutine e senza burro

Crostata con pasta frolla senza glutine - farine naturali

Ingredienti*

  • 50 gr di farina di mais per polenta
  • 130 gr farina di teff
  • 50 gr amido di mais (o amido di riso)
  • 40 gr fecola di patate
  • 120 gr farina di mandorle
  • scorza grattugiata di limone bio
  • 2 gr di lievito per dolci
  • 40 gr di zucchero di cocco (o il dolcificante che preferisci: zucchero di canna integrale, eritritolo, stevia..)
  • 90 gr di olio
  • 2 uova grandi

Per farcire:

  • confettura q.b. senza zuccheri aggiunti

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Mescola in una ciotola la farina di mais, la farina di teff, l’amido di mais, la fecola, la farina di mandorle, la scorza grattugiata di limone bio e il lievito per dolci. Aggiungi lo zucchero integrale e le uova  e inizia a impastare. Unisci anche l’olio. Lavora e lascia riposare in frigo per 30 min.

Stendi 3/4 dell’impasto su una teglia, decora i bordi con una forchetta. Farcisci con confettura a piacere e decora con briciole di impasto. Cuoci in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti.

Estrai dal forno e lascia raffreddare. Taglia a quadrotti.

Consigli e varianti

Conserva la crostata senza glutine in un portatorte o in frigo e consumala entro 4 giorni.

Puoi sostituire la farina di mandorle con la farina di nocciole.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.