Torta alle pesche senza glutine senza burro (cotta nella pentola fornetto Versilia)

Non dimenticarmi.

Sono sempre io.

Quella che ha paura di restare, ma trova il coraggio di farlo.

Quella che fa caso ai dettagli, ma non riesce a dimenticare il resto. Quella che cerca sempre un po’ di poesia e la trova.

Nonostante tutto.

 

Dopo una piccola pausa, torno a scrivere e a condividere con te una ricetta senza gutine per la colazione. L’ingrediente, o meglio, il frutto protagonista, questa volta, è la pesca. Ma prima di condividere con te la ricetta, ti lascio qualche informazione in più su questo frutto simbolo dell’estate, che ci accompagnerà fino a settembre.

Pesche: calorie, proprietà e benfici

Le pesche appartengono alla famiglia dele drupe, come ciliegie e albicocche. Quello che molti non sanno è che bisogna fare attenzione alle foglie, ai fiori e alla mandorla che si trova dentro al nocciolo, perchè contengono acido cianidrico, pericoloso per la salute. Il frutto, invece, è un vero concentrato di benessere e un alleato di bellezza.

Ricca di acqua e fibre, ma soprattutto di sali minerali, come il potassio che aiuta a combattere la stanchezza, la pesca è un ottimo spuntino.

Quali vitamine hanno le pesche? Le pesche contengono una buona scorta di vitamina C, ma anche di vitamina A, alleata preziosa per la salute della pelle. La vitamina E e il selenio, invece, hanno un potere disintossicante. Infine, tante sono le sostanze antiossidanti presenti, che ci aiutano a combattere i radicali liberi.

Quante calorie ha una pesca? Poche. Devi sapere che 100 grammi di polpa di pesca apportano solo 39 calorie.

E puoi scegliere tra le diverse varietà di pesche, ciascuna con le sue caratteristiche:

  • Pesca a pasta bianca: ha una polpa molto chiara e dalla consistenza fialmentosa. Perfetta per budini, sorbetti e macedonie;
  • Pesca gialla: molto profumata e succosa, ha una buccia vellutata e risulta ottima per preparare confetture, frutta sciroppata e dolci da forno;
  • Pesca nettarina o peca noce: ha una buccia liscia e può avere la polpa bianca o gialla. Adatta a ogni preparazione sia dolce che salata;
  • Pesca saturnina o tabacchiera: ha dimensioni ridotte e una forma schiacciata che ricorda, appunto, Saturno. Ottima per preparare granite e gelati.
  • Percoca: può avere polpa gialla o bianca, molto compatta. Generalmente si usa per preparare succhi di frutta.

Per il dolce di oggi, ho scelto la pesca gialla, una delle qualità più dolci. Si tratta di una ciambella senza cottura in forno, perchè cotta nella pentola fornetto Versilia.

Tra le farine impiegate per preparare la torta alle pesche, troverai quella di mais, che uso raramente nei dolci, ma avevo un sacchetto in dispensa e volevo sperimentare. Ed ecco che è nato questo dolce da colazione, che puoi cuocere anche in una pentola antiaderente dai bordi alti oppure nella maniera classica, in forno. Nelle note troverai tutto.

Ora ti lascio alla ricetta della torta alle pesche senza glutine e senza burro, preparata con farine naturali…perchè Senza è buono 🙂

 

Torta alle pesche senza glutine senza lattosio

Torta alle pesche cotta nella pentola fornetto Versilia

Ingredienti per una pentola fornetto da 24 cm di diametro  oppure per una teglia da forno da 22*

  • 3 uova medie
  • 30 gr di eritritolo (oppure 90 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale)
  • 100 gr di farina di mais finissima (fioretto)
  • 120 gr di farina di mandorle
  • 30 gr di farina di riso
  • 30 gr di olio
  • 170 gr di yogurt bianco senza zuccheri aggiunti (vegetale oppure delattosato)
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 2 pesche grandi
  • gocce di cioccolato (opzionali) – se non le metti, aggiungi all’impasto della scorza di limone bio

Per decorare:

  • 1 pesca grande
  • gocce di cioccolato (opzionali)

* In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Per preparare la torta alle pesche senza glutine, sguscia le uova in una ciotola, aggiungi il dolcificante scelto e monta con le fruste elettriche per almeno 5 minuti. Aggiungi lo yogurt e monta ancora, poi l’olio e le farine e il lievito.  Taglia a pezzetti una pesca e aggiungila all’impasto, insieme con una manciata di gcce di cioccolato (oppure cioccolato fondente tritato). Se ometti le gocce di cioccolato, aggiungi all’impasto anche la scorza di limone grattugiata.

Versa l’impasto ottenuto nella pentola precedentemente oliata e cosparsa di farina di mais. Decora la superficie con fettine di pesca e gocce di cioccolato (se le hai messe anche nell’impasto). Copri con il coperchio della pentola fornetto Versilia, disponi la pentola sullo spargifiamma e cuoci sul fornello più piccolo a fuoco bassissimo per 45-50 minuti. Verifica la cottura con uno stecchino lungo in legno.

Lascia raffreddare e servi la torta di pesche senza glutine su un piatto da portata.

Consigli e varianti

Al posto della farina di mandorle, puoi usare quella di nocciole.

Conserva la torta alle pesche senza glutine in frigo e consumala entro 3-4 giorni. Puoi anche surgelarla a fette.

Puoi cuocere la torta alle pesche senza glutine anche in forno a 170 gradi per 35-40 minuti.

Torta di pesche ricetta senza glutine

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.