L’avena è senza glutine? Crumble banana bread senza glutine: una colazione proteica e senza latticini

Il banana bread è un pane a base di banane. E se lo preparassimo in una nuova veste? Magari con un crumble di fiocchi di avena e tante fragole? La ricetta di oggi ti stupirà per quanto è semplice e veloce.

Sono sempre stata convinta, infatti, che bastino pochi ingredienti, 10 minuti del tuo tempo e un buon mixer per preparare una sana colazione senza glutine fatta in casa. Se poi è anche low carb e proteica, ancora meglio 🙂 Non ci credi? Continua a leggere!

Ti ho già parlato della colazione proteica e a basso contenuto di carboidrati per evitare i famosi picchi glicemici e  arrivare a pranzo sazia. Oggi voglio parlarti di un cereale a basso indice glicemico che amo alla follia non solo per il suo sapore, ma anche per i suoi ottimi valori nutritivi: l’avena. Dissipiamo subito i dubbi e rispondiamo alla domanda delle domande: un celiaco può mangiare l’avena? 

L’avena è senza glutine?

L’avena è un cereale consentito per i celiaci?

Se sei celiaca, di sicuro ti sarai chiesta se l’avena contiene glutine. E magari avrai consultato Google per conoscere la risposta. Ma l’unica vera fonte accertata è l’AIC, Associazione Italiana Celiachia, che inserisce l’avena tra i cereali consentiti per un celiaco, insieme con riso, mais, sorgo, grano saraceno, amaranto, miglio, quinoa, sorgo, teff e fonio.

Tuttavia, è d’obbigo un chiarimento in merito. La questione sull’avena è ancora oggetto di studi da parte del board scientifico dell’AIC. La maggior parte dei celiaci tollera bene questo cereale, che di per sè non contiene glutine, ma deve sempre essere testato sulla persona. E, soprattutto, in caso di celiachia, è fondamentale verificare che il prodotto a base di avena (farina o fiocchi) sia certificato senza glutine, quindi deve presentare sulla confezione la scritta “senza glutine” o la spiga barrata ed essere presente nel Registro Nazionale del Ministero della Salute. Infatti, è possibile che il cereale sia lavorato in stabilimenti che non garantiscono la contaminazione con altri cereali conententi glutine.

Per il resto, una volta appurata la totale assenza di contaminazione e quindi essere un prodotto idoneo ai celiaci, l’avena può essere consumata in sicurezza, ma va testata, mi raccomando.

Si tratta, tra l’altro, di un cereale davvero prezioso, ricco di fibre, a basso indice glicemico e utile per controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

A me piacciono moltissimo i fiocchi di avena.

Crumble? Sì ma light, a base di fiocchi di avena

I fiocchi di avena si possono ridurre facilmente in farina-se hai un buion mixer- oppure puoi usarli al naturale per preparare una golosa granola – senza zuccheri aggiunti, in padella oppure cacao e nocciole– delle barrette senza zuccheri aggiunti, oppure un ottimo crumble.

La ricetta che condivido con te oggi è un dolce low carb: nella base troverai farina di mandorle e di cocco, banana come dolcificante e albumi per la parte proteica. Avrei potuto non aggiungere altro, ma secondo me quel crumble di fiocchi di avena aggiunge un gusto in più.

Il risultato è un dolce proteico per la colazione senza glutine che contiene tutti i nutrienti giusti, dalle proteine, ai grassi, fino agli zuccheri della frutta.

Ora ti lascio alla ricetta del crumble banana bread senza glutine, proteico e senza latticini… perchè Senza è buono 🙂

 

Crumble banana bread senza glutine, proteico e senza latticini

torta proteica low carb senza glutine

Ingredienti*

(dosi per una teglia quadrata da 16 cm)

Per il crumble di avena:

  • 50 gr di olio di cocco sciolto
  • 105 gr di fiocchi di avena certificati senza glutine
  • 40 gr di mandorle

200 gr di fragole

Per la base:

  • 50 gr di farina di mandorle
  • 20 gr di farina di cocco
  • 40 gr di olio
  • 70 gr di albumi
  • 227 gr di purea di banana matura

*In caso di celiachia, tutto gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Prepara il crumble: versa i fiocchi di avena in una ciotola, aggiungi olio di cocco sciolto e le mandorle e mescola.

Prepara la base: versa nel mixer tutti gli ingredienti e frulla fino ad ottenere un composto omogeneo. Versa in una teglia quadrata foderata di carta da forno, disponi le fragole a fettine. Copri con il crumble, cercando di compattarlo.

Inforna il crumble banana bread a 170 gradi per 20 minuti.

Consigli e varianti: 

Al posto delle fragole, puoi mettere la frutta fresca che più ti piace.

Per un crumble più goloso, aggiugi semi di zucca o di girasole e gocce di cioccolato.

Se sei abituata a un sapore più dolce, aggiungi 30 gr di miele nel crumble.

Conserva il dolce in frigo e consumalo entro 3-4 giorni.

 

Ami i dolci con la frutta?

Ho creato un e-book di ricette senza glutine a base di mele! Sono sicura che ti piacerà.

Cosa troverai nell’e-book? Tante idee INEDITE per la tua colazione fatta in casa sana a base di farine naturali senza glutine, come i biscotti alle mele, i muffin, le tortine, il plumcake con le mele frullate, la torta versata alle mele e tanto altro.

Cosa aspetti? Acquistalo subito sul mio shop online! Il procedimento è semplicissimo (Come acquistare?).

Nell’e-book store troverai altri fascicoli, tutti ricchi di ricette senza glutine.

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0
Your Cart
  • No products in the cart.