Crostata senza cottura vegan senza glutine con base di pane integrale: la ricetta insolita ed originale

Un pane senza glutine profumato e integrale. Un prodotto pronto che mi ha ispirato la crostata senza cottura vegan senza glutine che condivido con te oggi.

Una crostata vegan, senza glutine e senza cottura diversa dal solito

Crostata senza cottra vegan senza glutine

Quando l’azienda Inglese Glutenfree mi ha richiesto una ricetta che avesse come protagonista il Pan del nonno, all’inizio non ti nascondo che ho avuto qualche difficoltà. Ho riflettuto su come valorizzare questo prodotto che mi è piaciuto sin da subito. Si tratta di un pane affettato sofficissimo realizzato con pochi ingredienti. Ottimo al naturale, si presta per preparare sfiziosi panini, bruschette, french toast, ma anche ricette più elaborate.

Il pan del nonno è disponibile in 3 versioni:

  • integrale con grano saraceno, dal gusto rustico
  • bianco, dal sapore classico
  • all’avena, da provare!

Per la ricetta di oggi, ho scelto di usare la versione integrale, proprio perchè, come forse saprai, mi piacciono i sapori rustici.

In  ogni caso, la mia intenzione non era di realizzare una ricetta troppo classica, o già vista. Volevo preparare qualcosa di originale. Qualcosa che potesse colpire. Non so se ci sono riuscita. Posso solo dirti che questo dolce senza cottura ci è piaciuto moltissimo.

All’apparenza, questa crostata senza cottura vegan sembra una qualsiasi crostata farcita con crema pasticcera vegana. Ma all’assaggio, si capisce che non è una crostata qualunque.

Il sapore fragrante del pane si mescola alla dolcezza della confettura di mirtilli e alla morbida crema vaniglia e limone. Un vero tripudio di consistenze e gusti diversi che si amalgamano perfettamente.

La base di questa crostata senza cottura è semplicissima da preparare, dolcificata con sciroppo di acero. La crema pasticcera è leggerissima, grazie all’assenza di uova e si prepara in 5 minuti.

Insomma, un dessert senza glutine molto particolare, che ti consiglio di preparare.

Tengo a ringraziare nuovamente l’azienda Inglese Glutenfree per la cura nella scelta degli ingredienti e per la considerazione nei confronti non solo dei celiaci ma anche di coloro che soffrono di altre intolleranze alimentari, come quella al lattosio, alla soia o alle uova. Grazie all’ampia gamma di prodotti disponibili senza soia, vegan e senza olio di palma, celiaci e intolleranti possono contare su una buona dispensa 🙂

Ora ti lascio alla ricetta della Crostata senza cottura, vegan, senza glutine con base di pane integrale, perchè Senza è buono 🙂

Crostata senza cottura vegan senza glutine con base di pane integrale

dolce senza glutine senza cottura in forno

Ingredienti*

(dosi per una tortiera con fondo apribile da 22 cm di diametro)

  • 10 fette di pane integrale Pan del nonno Inglese Glutenfree (185 gr)
  • 70 gr di sciroppo di acero
  • 70 gr di burro di arachidi
  • 40 gr di burro di cacao (oppure olio di cocco)

 

Per farcire:

  • 500 ml di latte di mandorle
  • Scorza di 1 limone
  • Semi di 1 bacca di vaniglia (oppure essenza naturale)
  • 80 gr di maizena
  • 60 ml di sciroppo di acero
  • 1 pizzico di curcuma
  • confettura di mirtilli senza zuccheri aggiunti

 

Per decorare:

  • mirtilli e ribes

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Lascia sciogliere il burro di cacao o l’olio di cocco in un pentolino a fuoco dolce.

Mescola in una ciotola il burro di arachidi, lo sciroppo di acero e il burro di cacao. Versa le fette di pane nel mixer, aggiungi il composto liquido e frulla, fino a ridurre in briciole piccolissime.

Distribuisci il composto in una tortiera da crostata spennellata di olio con fondo apribile e forma base e bordi. Riponi in frigo a rassodare.

Prepara la crema: versa in una pentola la maizena e lo sciroppo di acero, poi, mescolando con una frusta aggiungi anche il latte di mandorle, mescolando. Infine, la vaniglia e la scorza di limone in un solo pezzo. Cuoci la crema a fuoco bassissimo, portando a bollore e mescolando. Una volta addensata, spegni il fornello e lasciala raffreddare.

Se la crema dovesse risultare troppo soda, frulla per qualche secondo con il mixer a immersione. Inseriscila in una sac à poche.

Riprendi la base dal frigo, coprila con la confettura. Decora con ciuffetti di crema e frutta fresca.

 

Consigli

Conserva la crostata in frigo e consumala entro 3 giorni al massimo.

Puoi variare il gusto della confettura: provala con la composta di albicocche o di fragole 🙂

Se volessi scoprire altre ricette senza glutine realizzate con gli ottimi prodotti Inglese Glutenfree, dai un’occhiata a questo tag “ricette con iprodotti Inglese glutenfree”.

{Post in collaborazione con Inglese glutenfree}

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0
Your Cart
  • No products in the cart.