Crostata tiramisù senza glutine e senza latticini: la ricetta per intolleranti al lattosio

Una crostata tiramisù senza glutine e senza latticini è possibile? Io dico di sì. Il dolce che condivido con te oggi è molto particolare, perchè è composto da una pasta frolla vegan senza glutine che accoglie un ripieno molto goloso:

Si tratta, appunto, di una crostata al gusto “tiramisù”, ripiena di una crema che poi deve cuocere in forno, un dolce senza glutine che nasce dall’esigenza di avvicinarsi al sapore della classica crema al mascarpone del tiramisù. Ovviamente, non contiene mascarpone, ma una crema che ricorda molto il sapore e la consistenza di questo latticino. Certo, esiste la versione senza lattosio del mascarpone, ma come sai, io non uso mai latticini e vado sempre alla ricerca dell’alternativa.

“Mascarpone vegan” o crema di anacardi?

Crostata tiramisù senza glutine ricetta per intolleranti al lattosio

E, così come ho trovato l’alternativa alla ricotta, preparando diversi anni fa una ricotta di mandorle vegetale home made, oggi ho trovato l’alternativa vegetale al mascarpone. Un’alternativa che può essere usata anche per preparare un tiramisù senza cottura. Si tratta, infatti, di una crema che può essere consumata anche cruda, da alternare a degli ottimi savoiardi oppure a dei biscotti.

Non mi permetto di chiamaremascarpone vegan” questa crema: offenderei chi ama il tiramisù nella sua versione classica, tuttavia, a me ricorda molto il sapore di questo latticino.

In ogni caso, il procedimento è semplicissimo. Basterà procurarsi degli anacardi al naturale. So che si tratta di un tipo di frutta secca che non sempre abbiamo in casa, ma secondo me è il giusto compromesso, se non intendi usare latticini. Il alternativa, puoi usare le mandorle senza pellicina, ma non otterrai lo stesso sapore.

Le fasi di preparazione sono sempre le stesse, già sperimentate per le cheesecake vegan senza glutine:

  • metti a bagno gli anacardi per almeno 4 ore, meglio per una notte;
  • frulla gli anacardi sgocciolati con latte vegetale, dolcificante e succo di limone.

Il risultato è una crema morbida e dal sapore “formaggioso” 🙂

A questa crema ho aggiunto un uovo (ma nella ricetta trovi anche l’alternativa vegan) e della maizena. La crostata, quindi, andrà cotta in forno.

Per quanto riguarda i savoiardi, ho usato quelli pronti del marchio Inglese Glutenfree, con cui collaboro da qualche mese: l’azienda dedica molta attenzione non solo ai celiaci -tuitti i prodotti Inglese gluten free sono certificati senza glutine- ma anche a chi soffre di intolleranze alimentari al lattosio e alla soia. In questo caso, i savoiardi sono realizzati semplicemente con uova, farine naturali, zucchero -sì, ogni tanto possiamo anche concedercelo- e aromi. Nessun retrogusto, nè ulteriori ingredienti dal nome impronunciabile 😉

Ma torniamo alla crostata.

La decorazione finale è un inno alla primavera, con la speranza di godere molto presto del sole tiepido e di tutte le emozioni di questa stagione.

Ora ti lascio alla ricetta della crostata tiramisù senza glutine senza latticini...perchè Senza è buono 🙂

Crostata con crema “tiramisù” senza glutine senza latticini (con l’opzione vegan)

crostata tiramisù con savoiardi Inglese glutenfree

Ingredienti*

Per la frolla (tortiera da 20 cm di diametro)

  • 75 gr di farina di riso
  • 110 gr di farina di grano saraceno
  • 25 gr di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 35 gr di zucchero di cocco
  • 45 gr di olio
  • 70 gr di acqua
  • 20 gr di caffè della moka freddo

Per farcire:

  • 6 savoiardi Inglese Glutenfree**
  • Caffè della moka zuccherato
  • Cacao amaro in polvere q.b.

Per la crema:

  • 1 uovo oppure 50 gr di yogurt di soia (per l’opzione vegan)
  • 100 gr di anacardi al naturale (oppure mandorle senza pellicina)
  • 100 gr di latte di cocco (o di mandorle)
  • 70 gr di sciroppo di acero (o miele)
  • 25 gr di amido di mais
  • qualche goccia di succo di limone
  • essenza naturale di vaniglia

Per decorare:

  • biscotti di frolla, granella di pistacchi, meringhette, foglioline di menta fresca

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Prepara il caffè con la moka e lascialo raffreddare.

Metti gli anacardi (o le mandorle) in ammollo in acqua almeno 4 ore prima.

Prepara la frolla: versa le farine in una ciotola, aggiungi lievito e zucchero, mescola e unisci olio, acqua e caffè e inizia a impastare fino ad ottenere un composto morbido. Lascia riposare in frigo per 30 minuti.

Prepara la crema: scola gli anacardi, versali in un mixer con lo sciroppo di acero, il latte di cocco o di mandorle, qualche goccia di succo di limone, l’essenza naturale di vaniglia e frulla, fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungi la maizena e l’uovo oppure lo yogurt vegetale (per l’opzione vegan).

Riprendi la frolla, stendila in una tortiera da crostata formando bordi e fondo, disponi i savoiardi, bagnandoli con il caffè freddo zuccherato a piacere. Spolvera con cacao amaro e versa la crema di anacardi.

Cuoci in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti. Ritaglia anche i biscotti e cuocili per 10 minuti.

Lascia raffreddare e decora con biscotti, granella di pistacchi, meringhette e foglie di menta.

**per l’opzione vegan, sostituisci i savoiardi con i biscotti saraceni Inglese glutenfree, che sono vegan senza glutine

 

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0
Your Cart
  • No products in the cart.