Crostata di biscotti senza glutine vegan con crema e mirtilli

Tra i miei comfort food preferiti, la crostata è tra i primi posti. Ma d’estate, quando voglio coccolarmi, preparo la crostata di biscotti senza glutine. Di sicuro, è una soluzione più rapida prchè la crostata di biscotti è senza cottura, non necessita di accendere il forno ed è fresca rispetto alla classica crostata con la confettura. E poi c’è un altro vantaggio: non è necessario stendere la pasta frolla, passaggio che per i meno esperti può risultare complicato. Soprattutto quando parliamo di pasta frolla a base d farine naturali senza glutine.

Quindi, la ricetta che condivido con te oggi è davvero molto semplice e rapida, oltre che senza glutine e vegan.

Crostata di biscotti secchi senza cottura: la ricetta facile vegan e senza glutine

Crostata di biscotti senza cottura

Per preparare la base della crostata senza cottura ho scelto i biscotti Cuori di saraceno Inglese glutenfree. Sono una novità dell’azienda, perchè fanno parte della linea senza zuccheri aggiunti. Sono frollini senza glutine e vegan, quindi adatti anche a chi soffre di intolleranza al lattosio e a chi segue un’alimentazione vegana. Il loro sapore rustico mi ha conquistata al primo assaggio. Sono biscotti croccanti, perfetti da inzuppare nel cappuccino vegetale.

E il loro gusto si accompagna alla perfezione con i mirtilli e con una delicata crema al limone. E crostata senza cottura sia!

Per la versione vegana della crostata di biscotti, è necessario trovare un’alternativa al burro vacino. Puoi provare con:

  • burro di soia
  • olio di cocco
  • burro di arachidi
  • burro di cacao.

Io ho scelto il burro di cacao, che oltre a conferire un sapore delizioso che ricorda il cioccolato bianco, è un ingrediente magico, contenuto nella classica tavoltetta di cioccolato.

Cos’è il burro di cacao? Il burro di cacao è un grasso ricavato dai semi della pianta del Theobroma cacao, ovvero dalle fave di cacao, le stesse dalle quali si estrae il celebre cacao in polvere.

Dove trovo il burro di cacao per dolci?  Trovi il burro di cacao nei negozi bio più forniti e online sotto forma di gocce più o meno grandi, che riscaldate in un pentolino, si trasformano in forma liquida. Simile al burro, ma è un grasso vegetale molto profumato. Una volta aggiunto il burro di cacao fuso ai biscotti tritati, è possibile stendere il composto su una teglia. E, dopo aver fatto riposare in frigo, guscio di biscotti si sarà rassodato. Questo perchè a temperatura a mbiente e a basse temeprature il burro di cacao è solido.

Personalmente, per esperienza, preferisco proprio il burro di cacao all’olio di cocco, non solo per il sapore, ma anche perchè conferisce maggiore stabilità alla base della crostata senza cottura. Quando in estate fa davvero tanto caldo, usare l’olio di cocco significa realizzare un guscio di biscotti poco stabile che potrebbe ammorbidirsi pericolosamente (se ci fai caso, infatti, l’olio di cocco in estate è liquido fuori dal frigo).

Come ho farcito questa crostata senza cottura?

Durante il riposo in frigo, ho preparato una vellutata crema al limone vegan e senza glutine. Io preferisco la crema vegan senza uova. Lo so, sono strana, ma quando in passato mi è capitato di preparare una crema con i tuorli, sentivo chiaramente il sapore delle uova e non lo gradivo. Ecco perchè ora preparo solo la crema senza uova e senza glutine.

Anche questa volta mi sono afidata alla mia ricetta super collaudata. Per conferire colore, ho aggiunto della curcuma in polvere. Ne basta davvero pochissima e va aggiunta dopo che la crema si sarà addensata, a fornello spento.

Il bello di questa crema è che si mettono tutti gli ingredienti nel pentolino, non è necessario alcun passaggio particolare. Accendi il fuoco al minimo e mescola finchè non si sarà addensata.

Ho scelto di dolcificare questa crema pasticcera vegan senza glutine con eritritolo, un dolcificante che ha zero calorie ed è a basso indice glicemico.

Alla mia ricetta classica della crema pasticcera ho aggiunto un pizzico di agar agar, per ottenere una crema più consistente.

Cos’è l’agar agar?

L’agar agar è un gelificante in polvere derivato dalle alghe, quindi totalmente di origine vegetale rispetto alla gelatina o alla colla di pesce. L’agar-agar si attiva a caldo, ciò significa che è necessario far bollire il liquido nel quale viene stemperato.

Segui sempre le indicazioni riportate sula confezione, perchè è possibile che sia necessario più o meno agar agar a seconda della quantità di liquido. In ogni caso, puoi anche omettere questo ingrediente, la crema sarà solo più morbida 🙂

Oltre alla crema, ho farcito la crostata senza cottura con della confettura di mirtilli, la mia preferita.

Infine ho decorato con tanti mirtilli freschi, fettine di limone e biscotti Cuor di saraceno. Secondo me è il dessert perfetto, un fine pasto domenicale di fine estate fresco e goloso. Non ti resta che prepararla!

Ora ti lascio alla ricetta della crostata di biscotti senza glutine e vegan…perchè Senza è buono 🙂

Crostata di biscotti senza glutine vegan con crema e mirtilli

Crostata di biscotti senza glutine

Ingredienti

(dosi per una tortiera da crostata con fondo estraibile da 22 cm di diametro)

Per la base:

  • 150 g di biscotti Cuor di saraceno senza zucchero Inglese Glutenfree
  • 40 g di burro di cacao (o margarina vegetale di soia o olio di cocco)

Per farcire:

  • confettura di mirtilli senza zucchero q.b.

Per la crema al limone vegan:

  • 250 g di bevanda vegetale (mandorle o soia senza zuccheri aggiunti)
  • 35 g di maizena
  • 50 g di eritritolo (o zucchero di canna)
  • 10 g di succo di limone
  • Scorza di ½ limone non trattato
  • ½ cucchiaino di vaniglia in polvere (facoltativa)
  • ½ cucchiaino di agar agar (facoltativo)
  • un pizzico di curcuma

Per la decorazione:

  • mirtilli freschi, limone a fettine, biscotti

Procedimento

Prepara la base. Spennella la tortiera con margarina vegetale. Versa in un pentolino il burro di cacao e lascialo sciogliere a fuoco dolce. Frulla i biscotti in un mixer, aggiungi il burro di cacao e mescola. Versa il composto sulla tortiera e distribuiscilo in maniera uniforme, pressando un po’. Puoi aiutarti con il fondo di un bicchiere. Metti in frigo a rassodare.

Nel frattempo, prepara la crema. Versa in un pentolino la maizena, l’eritritolo, la scorza di limone, la vaniglia, l’agar agar in polvere e mescola. Unisci il latte a filo, mescolando con una frusta a mano, così da evitare grumi. Poni sul fornello a fuoco bassissimo e mescola. Porta a bollore e lascia bollire per 3 minuti mescolando spesso. Spegni il fornello e aggiungi la curcuma (ne basta un pizzico). Mescola e lascia raffreddare.

Riprendi la base della crostata di biscotti senza cottura, spalma uno strato di confettura di mirtilli. Versa la crema. Se dovesse essere troppo densa, puoi frullarla per qualche istante con un frullatore a immersione: tornerà morbida e sarà più semplice stenderla sulla base. Riponi in frigo.

Poco prima di servire, decora la crostata senza cottura con mirtilli freschi, limone a fettine e biscotti.

 

Consigli e sostituzioni

Conserva la crostata di biscotti in frigo e consumala entro 3-4 giorni.

Per una versine più golosa e senza mirtilli, prepara la crema pasticcera omettendo la scorza di limone, la curcuma e l’agar agar. Dopo averla fata addensare sul fornello, poco prima che la crema si raffreddi, fuori dal fuoco, aggiungi 2-3 quadratini di cioccolato fondente e mesocla per farli sciogliere. Dopo aver farcito la crostata di biscotti, decorala con granella di nocciole.

 

Adv- post in collaborazione con Inglese Glutenfree

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.

0