Torta di pesche senza cottura, vegan senza glutine

Ti accorgi di essere speciale solo quando inizi a vederti con gli occhi di chi ti ama. O con gli occhi di chi non vede solo i tuoi difetti, i tuoi limiti, le tue imperfezioni.

Però, poi, forse meglio non crederci troppo. Che a crederci troppo, chissà poi cosa succede.

 

Ti accorgi che l’estate sta volgendo al termine. E allora, meglio salutarla con un ultimo dolce senza cottura. Una torta di pesche senza cottura, vegan, senza glutine e senza zuccheri aggiunti.

Un dessert senza glutine fresco senza cottura

torta alle pesche senza cottura vegan senza glutine

Amo molto l’abbinamento pesche e mango, per questo motivo, ho pensato di abbinare questi due sapori freschi in una torta che sapesse ancora di estate e che non avesse necessità di cottura in forno. 

Solitamente, quando si preparano torte senza cottura vegan, ci sono diverse opzioni.

Per la base è possibile utilizzare:

  • biscotti secchi (confezionati o fatti in casa)  e burro di cacao o olio
  • mandorle (o altra frutta secca a guscio) e frutta disidratata (datteri, uvetta, albicocche…)

Per quanto riguarda lo strato sopra alla base, si può scegliere tra:

  • tofu
  • anacardi ammollati e frullati con altri ingredienti come olio di cocco…
  • yogurt vegetale addizionato con agar agar.

La torta senza cottura che condivido con te oggi ha una base di mandorle e albicocche secche e un secondo strato molto particolare, a base di miglio in chicchi. O meglio, si tratta di una crema di miglio molto leggera, che avrà maggiore consistenza grazie all’agar agar.

Il miglio è un cereale naturalmente senza glutine, dal sapore lievemente dolce e dalle ottime proprietà, che riguardano soprattutto pelle e capelli. Cotto per assorbimento, consente di assimilare tutte le proprietà, a patto di sciacquarlo per bene prima della cottura, così da eliminare le saponine, sostanze che lo renderebbero amaro.

Io non ho dolcificato questa crema, ho solo cotto il miglio in un mix di succo di frutta e bevanda 100% mandorle, ma se preferisci, puoi aggiungere il dolcificante che più ti piace, per rendere più saporita la crema. Ti consiglio di mettere la scorza di limone, che darà uno sprint in più alla crema di miglio.

Per quanto riguarda il topping della torta di pesche senza cottura, come ti anticipavo prima, mi piace molto il mango, quindi ho unito semplicemente alla polpa di mango dell’agar agar attivato con la cottura. Ho decorato con fettine di pesche, more e ribes.

In poco tempo realizzerai una torta fredda alle pesche e mango bella da vedere ma anche semplice da preparare e sana, perchè contiene solo gli zuccheri della frutta (fresca ed essiccata). Un dolce da concedersi a fine estate, perfetto per concludere una cena tra amici.

Ora ti lascio alla ricetta della torta di pesche senza cottura vegan e senza glutine, perchè Senza è buono 🙂

Torta di pesche senza cottura, vegan e senza glutine

torta senza cottura ricetta senza glutine vegan

Ingredienti (dosi per una teglia dal fondo apribile da 16/18 cm di diametro)

1°strato (base):

2° strato:

  • 150 gr di miglio decorticato
  • 200 ml di succo di pesca senza zuccheri aggiunti
  • 400 gr di latte vegetale
  • scorza di limone bio
  • 30 gr di eritritolo (opzionale) o altro dolcificante a scelta oppure una manciata di uvetta ammollata
  • 3,5 gr di agar agar
  • 60 gr di acqua

3° strato:

  • 280 gr di polpa di mango maturo
  • 3,5 gr di agar agar
  • 70 gr di acqua

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento:

Per la base: frulla mandorle, albicocche e cacao, aggiungi latte solo se necessario. Dovrai ottenereun composto morbido che ha la consistenza di una frolla. Fodera con carta da forno uno stampo apribile da 16 cm di diametro e versa il composto, compattandolo. Metti in frigo.

Prepara il 2° strato: sciacqua bene il miglio e mettilo in un pentolino con il succo di frutta, il latte vegetale, la scorza di 1 limone bio e il dolcificante scelto (se vuoi). Lascia cuocere a fiamma bassa fino a completo assorbimento del liquido. Lascia raffreddare. Versa in un pentolino agar agar e acqua e lascia sobollire per qualche minuto. Versa nel miglio e frulla con un mixer a immersione, fino ad ottenere una crema abbastanza liscia. Versa la crema sul primo strato. Metti in frigo.

Prepara il 3° strato: trita nel mixer la polpa di mango. Versa l’agar agar in un pentolono con l’acqua e lascia bollire. Versa nella polpa e frulla ancora. Versa subito la gelatina al mango sul 2° strato e lascia rassodare in frigo. Decora a piacere con more, fettine di pesca e ribes.

Consigli e varianti:

conserva la torta di pesche senza cottura in frigo e consuma entro 3-4 giorni al massimo.

La crema può essere dolcificata con eritritolo, sciroppodi agave, acero, sciroppo di riso, zucchero di canna grezzo o uvetta ammollata, a seconda dei tuoi gusti e delle tue preferenze.

Al posto dell’agar-agar puoi utilizzare i fogli di gelatina ma in questo modo la torta non sarà più vegan.

Puoi variare il succo di frutta utilizzato nella crema. Puoi anche utilizzare le pesche al posto del mango, per la gelatina del terzo strato.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

2 Commenti

  • Rispondi
    GIULIA
    9 Settembre 2019 a 15:27

    gnammy

    • Rispondi
      Senza è buono
      15 Settembre 2019 a 11:12

      🙂 Ciao Giulia!

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.