Biscotti proteici di couscous senza farina vegan

A volte è più semplice tenere le cose per te. Preferisci nasconderle e non condividerle. Perchè condividere significa aprirti, raccontare ciò che ti fa male.

E allora resti con il cuore in mano e aspetti. Ma tanto sai che quel peso non andrà via da solo.

Ma forse qualche biscotto aiuta.

 

Oggi condivido con te la ricetta dei biscotti proteici di couscous senza farina, vegan ripieni di confettura senza zuccheri aggiunti. Ma cosa significa davvero confettura “senza zuccheri aggiunti”?

Confettura senza zuccheri aggiunti: cosa significa

biscotti proteici senza zucchero senza glutine

La confettura che ho utilizzato è quella alle albicocche Zero zuccheri aggiunti del marchio Zuegg che ho trovato nella Degustabox di settembre.

La confezione riporta la dicitura zero zuccheri aggiunti. Leggendo gli ingredienti riportati sull’etichetta, troviamo:

  • Albicocche 60%,
  • acqua,
  • edulcoranti (sciroppo di sorbitolo, glicosidi steviolici),
  • gelificante (pectina di frutta),
  • succo di limone concentrato, aromi naturali.

Dunque, si tratta di una preparazione al 60% di frutta, dolcificata con edulcoranti. In particolare, sorbitolo e stevia, preferibili al succo concentrato di mela, se devi tenere sotto controllo la glicemia.

Il sorbitolo è una sostanza naturale presente nelle alghe rosse e in molti frutti, come mele, pere, ciliegie e sorbe. Nell’industria alimentare, viene utilizzato come dolcificante, anche perchè ha un potere edulcorante pari al 60% rispetto allo zucchero bianco, inoltre, non provoca la carie. E’ importante sapere che un consumo eccessivo può avere effetti collaterali, come il gonfiore intestinale, soprattutto in soggetti con un intestino irritabile.

I glicosidi steviolici, invece, si trovano nelle foglie di stevia. Il regolamento Europeo vieta la stevia come alimento, ma consente l’uso dei glicosidi steviolici estratti e purificati, utilizzati come additivo alimentare.

I glicosidi steviolici hanno un potere edulcorante pari a 300 volte quello dello zucchero, non provocano carie e non influiscono sulla glicemia, quindi sono adatti a chi soffre di diabete. L’unico difetto è il sapore, che presenta un retrogusto di liquirizia che non a tutti piace. Potrebbe sembrare un dolcificante alternativo più naturale, ma in realtà i glicosidi steviolici vengono estratti attraverso processi chimici, con l’utilizzo di molta acqua.

Qual è il mio pensiero al riguardo? Io credo che bisogna sempre valutare quali zuccheri assumere. E’ importante informarsi e, una volta al supermercato, leggere sempre le etichette, per essere consapevoli degli ingredienti presenti nei prodotti che acquistiamo. Personalmente, non mi fossilizzo mai su un unico dolcificante, ma cerco di variare molto, evitando, ovviamente, lo zucchero bianco. Prediligo i dolcificanti e gli zuccheri integrali, come quello di cocco, lo sciroppo di acero, il miele (raramente), l’eritritolo. Mi piacciono anche lo sciroppo di riso e l’agave. Spesso utilizzo la polpa di mela o di banana, i datteri e la frutta essiccata per dolcificare.

In ogni caso, nei dolci che preparo, cerco di limitarne molto l’utilizzo, cercando di abituare il palato a sapori più naturali e meno dolci.

Anche nella ricetta che oggi condivido con te è presente poco dolcificante, in particolare, lo sciroppo di acero e, ovviamente, la confettura senza zucchero.

Tra gli altri ingredienti, troverai anche il couscous di legumi e la farina di lenticchie. Amo molto il couscous e mi piace utilizzarlo in ricette diverse dal solito,infatti sul blog troverai questi biscotti di couscous in una verisione meno proteica e questa torta di couscous.

Se ami il salato, questi cestini di couscous ti piaceranno 😉

Se non trovi la farina di lenticchie, trovi tutte le indicazioni nelle note.

Ho cotto questi biscotti nella pentola fornetto Versilia, ma se non ce l’hai (che aspetti? E’ utilissima! Vieni a leggere questo post dedicato alla magica pentola fornetto), puoi cuocerli in forno.

Ora ti lascio alla ricetta dei biscotti proteici di couscous senza farina vegan, perchè Senza è buono 🙂

Biscotti proteici di couscous senza farina, vegan

biscotti proteici al cous cous cotti nella pentola fornetto

Ingredienti*

per farcire:

  • confettura senza zuccheri aggiunti

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Metti il couscous crudo in una ciotola, aggiungi la farina di mandorle, quella di lenticchie e il lievito e mescola. Aggiungi lo sciroppo di acero, l’essenza di vaniglia e la bevanda vegetale e inizia a impastare. Dovrai ottenere un composto morbido e lavorabile. Metti in frigo per 15 minuti.

Forma i biscotti, farciscili con la confettura senza zucchero. Fodera la pentola fornetto con carta da forno e disponi i biscotti proteici. Copri con il coperchio e lasciali cuocere per 20-25 minuti.

Consigli e varianti:

Sostituisci la farina di mandorle con quella di nocciole.

Puoi utilizzare farina di ceci tostata al posto della farina di lenticchie.

Puoi cuocere i biscotti proteici di couscous in forno a 180 gradi per 10-12 minuti.

Conserva i biscotti senza zucchero in un contenitore di latta a chiusura ermetica e consuma entro 4-5 giorni.

**Se anche tu vuoi acquistare la tua prima Degustabox a un prezzo speciale (9,99 euro anzichè 15,99), prima di procedere con l’acquisto, puoi utilizzare il codice sconto:

6S7N3

biscotti proteici vegan senza glutine senza zucchero

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

2 Commenti

  • Rispondi
    GIULIA
    2 Ottobre 2019 a 10:20

    Ma insomma io sarei a dieta, cioè la mattina un dolcetto me lo concedo o farei omicidi e questi sembrano buoni sani e anche facili da fare replicherò!!!

    • Rispondi
      Senza è buono
      3 Ottobre 2019 a 19:35

      Siii provali! Un abbraccio cara Giulia

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.