Crescere. Tozzetti alle mandorle e cioccolato senza farina e senza burro

Crescere non è semplice. Ma a volte è necessario. Indispensabile.

Crescere significa rinunciare, ma anche ripartire. Ricominciare. Abbracciare le poche certezze che hai e tenerle strette. Crescere significa chiederti sempre se è la scelta giusta. Se riuscirai a tenere tutti i pezzi insieme.

Crescere significa sentirsi in bilico e avere paura di cadere. Ma avere sempre accanto chi conta davvero. 

 

Crescere significa anche fare un passo avanti. E anche in cucina è indispensabile.

 

Dolci e biscotti senza carboidrati: come prepararli

 

tozzetti senza glutine senza burro

 

Mi è sempre piaciuto giocare con gli ingredienti e trovarne di nuovi. Sostituire l’ordinario burro con l’olio di cocco, le uova con la farina di semi di lino. E soprattutto mi è sempre piaciuto creare dolci che all’apparenza potrebbero sembrare normali, ma in realtà sono senza qualcosa. D’altronde, sono Senza è buono proprio per questo motivo 😉

Spesso mi viene rivolta la domanda: come posso sostituire questo ingrediente? In generale, con tutta onestà, rispondo che una ricetta è nata in un certo modo, è collaudata con quei precisi ingredienti e non si può azzardare una sostituzione. E soprattutto non posso assicurare la riuscita. Una torta con le uova non si può trasformare sempre in una torta senza uova, soprattutto quando parliamo di farine naturali senza glutine. Bilanciare gli ingredienti non è semplice e il risultato potrebbe essere deludente.

Posso dirvi quali ingredienti potrebbero sostituire le uova, ma non posso dirvi se in una certa ricetta le uova possono essere sostituite. Molto dipende dalla funzione delle uova in quel preciso procedimento. Posso raccontarvi come preparare dolci e biscotti senza carboidrati. Ed è quello che voglio fare oggi, partendo da una premessa: preparare un dolce senza carboidrati non è difficile, ma bisogna sperimentare. E soprattutto, le uova spesso sono indispensabili, per legare un impasto che già di per sè è impossibile.

I dolci e i biscotti senza farina rappresentano un’ottima alternativa sia per i celiaci, sia per chi ama mangiare sano e nel periodo low carb ha voglia di un dolce. Quali ingredienti utilizzare per preparare un dolce senza farina? Scopriamoli insieme.

Farina di cocco

Il cocco è un ingrediente naturalmente senza glutine dal sapore dolce, del quale vi ho parlato spesso, ricco di fibre e proteine, a basso contenuto di zuccheri e ricco di grassi buoni. Poichè secca un po’ gli impasti senza glutine, sarebbe preferibile utilizzarlo insieme ad altre farine, come quella di mandorle. In alternativa, provate l’abbinamento cocco -carote: l’umidità delle carote bilancerà alla perfezione le consistenze.

Io molto tempo fa ci ho preparato un’ottima coconut carrot cake senza zuccheri aggiunti.

Farina di legumi

Per preparare un dolce low carb potete optare per la farina di legumi: farina di ceci, di piselli, di lenticchie, di soia e di fagioli. I legumi, infatti, rappresentano un’ottima fonte di proteine vegetali. E hanno un’ottima resa nei dolci,  senza dover aggiungere altre farine.  Il segreto è quello di utilizzare un’aroma, come la scorza di limone, di arancia o il cioccolato, altrimenti il sapore di legumi si percepirà troppo. E non a tutti piace. Qualche ricetta?

E per le ricette salate:

Farina di quinoa e farina di amaranto

Due farine senza glutine low carb a basso indice glicemico, derivate da pseudocereali: acquistatele nella forma integrale, così saranno anche ricche di fibre, benefiche per l’intestino. La quinoa è ricca di proteine nobili e appartiene alla stessa famiglia degli spinaci e ha un sapore lievemente erbaceo. L’amaranto, caratterizzato da semi piccolissimi, ha un alto contenuto di proteine, calcio, fosforo e magnesio.

Io solitamente preferisco mescolarle entrambe ad altre farine, perchè non sempre il loro sapore è gradevole al palato. Ottimi sono questi cookies con farina di quinoa.

Farina di teff

La farina di teff naturalmente senza glutine è ricca di proteine, ma contiene anche una parte di carboidrati. E’ estratta dal teff, un cereale antichissimo e dalle dimensioni minuscole. Ha un retrogusto di nocciola molto piacevole. E’ ottima per preparare panificati e frolle. Anche in questo caso, è difficile utilizzarla da sola, a causa della mancanza di glutine. Io ultimamente la utilizzo spesso, proprio a causa delle sue ottime proprietà. Trovare tutte le ricette con farina di teff in questo tag.

Farina di mandorle

La mia farina low carb preferita. Con un buon contenuto di proteine, calcio, sali minerali e grassi buoni, la farina di mandorle può essere usata anche da sola, per preparare ottimi dolci e biscotti senza carboidrati. E può essere utilizzata anche sotto forma di burro per preparare questi biscotti proteici low carb e senza farina.

Sul blog ne trovate davvero una vasta scelta:

E oggi è proprio la farina di mandorle a essere protagonista di questi Tozzetti alle mandorle senza farina.

Una ricetta low carb per la colazione senza glutine

tozzetti ricetta senza glutine

Ho già preparato in più occasioni i cantucci senza glutine (questi sono con nocciole e cioccolato).

Molto tempo fa ho persino realizzato una loro versione vegan senza glutine. 

Oggi condivido con voi i cantucci o tozzetti alle mandorle senza farina: una versione alternativa, paleo. Dei biscotti senza carboidrati che ci sono piaciuti molto.

L’aroma della scorza di arancia si sposa benissimo con il sapore delle mandorle e del cioccolato. E poi, questi tozzetti alle mandorle sono persino senza lievito, con pochissimo zucchero e pochissimo olio, vista la presenza delle mandorle. Non vi rimane che provarli 🙂

Ora vi lascio alla ricetta dei tozzetti alle mandorle senza farina e senza burro perchè Senza è buono 🙂

 

Tozzetti alle mandorle senza farina e senza burro

tozzetti senza glutine ricetta low carb senza burro

Ingredienti

  • 270 gr di farina di mandorle ( oppure mandorle ridotte in farna finissima)
  • 1 uovo grande
  • 25 gr di olio di riso (oppure di mandorle o evo delicatissimo)
  • scorza di arancia bio
  • 50 gr di zucchero di cocco (o altro dolcificante in polvere come eritritolo o stevia)
  • cioccolato fondente di ottima qualità senza zucchero q.b.
  • 70 gr di mandorle intere

Procedimento

Se non avete a disposizione la farina di mandorle, frullate le mandorle intere in un mixer insieme a un cucchiaio di zucchero prelevato dalla dose indicata. Versate in una ciotola e unite la scorza di arancia, lo zucchero, l’uovo sbattuto e l’olio. Mescolate e impastate con le mani fino ad ottenere un impasto compatto. Se fosse necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua. Aggiungete anche il cioccolato fondente e le mandorle intere. Lasciate riposare l’impasto in frigo.

Nel frattempo, coprite con carta da forno una teglia. Riprendete l’impasto dopo circa mezz’ora di riposo in frigo. Accendete il forno e regolatelo a una temperatura di 170 gradi.

Modellate l’impasto in modo tale da formare un serpentello un po’ schiacciato della stessa larghezza.

Cuocete in forno per 15 minuti, Controllate che non si brucino. Estraete la teglia dal forno, lasciate raffreddare i tozzetti alle mandorle. Una volta freddi, riuscirete a tagliarli senza difficoltà. Ricavate i tozzetti con delicatezza e rimettete in forno a tostare per 5 minuti a 170 gradi.

 

Consigli e suggerimenti

I tozzetti alle mandorle si conservano per giorni. Riponeteli in un barattolo di latta ben chiuso.

Potete sostituire il cioccolato con frutta disidratata come ribes o mirtilli e le mandorle intere con le nocciole.

Se non vi piace la scorza di arancia, potete sostituirla con scorza di limone bio o con vaniglia (essenza o semi)

 

tozzetti biscotti senza carboidrati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.