Torta Linzer senza glutine vegan, una ricetta di Natale

Esistono ricordi che rimangono impressi nella memoria. Sono profumi che non puoi dimenticare. Sono sapori che distingui tra tanti altri e che si impossessano del tuo cuore. Che parlano di te.

Sono luoghi, parole, persone. Istanti da custodire. Dettagli a cui aggrapparti. Per sentirti un po’ meno sola.

Sono i dolci di Natale. 

Torta Linzer o Linzer tarte, dolce di Natale: storia e curiosità

Qualche giorno fa vi ho portato in Svizzera e vi ho lasciato la mia versione dei biscotti Zimtsterne vegan senza glutine, le tipiche stelle di Natale alla cannella. Oggi vi porto in Austria, con la Torta Linzer, o Linzer tarte, una crostata profumata con una storia affascinante.

Si tratta di una delle torte più antiche al mondo. Secondo le ricostruzioni, risalirebbe alla fine del 1600, anche se le origini sono incerte: c’è chi la attribuisce a un confettiere viennese, di nome Linzer e chi invece parla di una ricetta veronese trascritta su un libro di cucina antichissimo custodito nella biblioteca monastica ad Admont in Austria.

In ogni caso, per convenzione, la torta prende il nome dall’omonima città di Linz, dove si trova una pasticceria che nel 1999 entra nel Guiness dei primati, per aver confezionato la Torta Linz più grande al mondo: 4 metri di diametro e un peso pari a 650 chili.

Quali sono le caratteristiche di questo dolce? Vediamole insieme.

Torta Linzer: come è fatta

La torta Linzer o Linzer tarte è una crostata bassa e friabile, composta da una pasta frolla a base di burro, tuorli, frutta secca (mandorle, nocciole o noci), spezie e farina di frumento e di grano saraceno. La tradizione vuole che sia ripiena di confettura, coperta con un reticolo di impasto e decorata con mandorle a lamelle.

Linzer torte, quali spezie?

Senza spezie, non è Natale. E anche la Torta Linzer non fa eccezione, visto che è un dolce delle feste. La tradizione vuole che questo dolce sia profumato con cannella, chiodi di garofano, scorza di limone e vaniglia. Il risultato? Una frolla profumata che si sposa benissimo con la confettura.

Torta Linzer: quale confettura usare

La risposta è semplice e immediata: confettura di ribes rosso. Per preparare la tradizionale Torta Linzer, in realtà, si impiega il cosiddetto lekvar, una confettura più densa del solito, una sorta di burro di sola frutta non dolcificato. In alcune pasticcerie è possibile trovare anche la Lizer tarte farcita con lekvar di prugne, di lampone o di albicocche.

La mia ricetta senza glutine vegan

 

Torta Linzer senza glutine: un dolce di Natale

 

La torta Linzer, ovviamente, contiene glutine e burro. Io vi propongo la mia ricetta senza glutine vegan molto più leggera, ma ugualmente buona.

Per prepararla, ho utilizzato solo farina di grano saraceno, che funziona molto bene per preparare la pasta frolla senza glutine. Ho aggiunto nocciole e mandorle e tante spezie.

Niente zuccheri nella frolla, ma solo succo di mela e soprattutto niente lievito. Scegliete una confettura senza zuccheri aggiunti e avrete un dolce sano e dolcificato naturalmente, con il sapore asprigno della confettura di ribes (ma potete anche utilizzare quella di prugne o di albicocche) che si unisce al profumo di spezie e frutta secca… Insomma, la Torta Linzer senza glutine e vegan è davvero adatta a tutti!

Per la decorazione dal sapore natalizio, mi sono lasciata ispirare dalla Linzer torte di Enrica del blog Chiarapassion: sul suo post troverete la sua versione con il glutine e con il burro.

Ora vi lascio alla ricetta della Torta Linzer senza glutine e vegan…perchè Senza è buono 🙂

Torta Linzer senza glutine vegan

linzer tarte ricetta per celiaci

Ingredienti (per uno stampo rotondo da 30 cm di diametro)*

  • 150 gr tra di farina di nocciole e mandorle (io ho frullato metà nocciole e metà dose di mandorle)
  • 250 gr di farina di grano saraceno integrale
  • 50 gr di farina di castagne
  • 50 gr di olio di riso
  • 160 gr di succo di mela o di arancia
  • spezie a piacere: cannella, noce moscata, scorza di limone, vaniglia…

Per farcire:

  • confettura di ribes oppure di frutti rossi senza zuccheri aggiunti (oppure di prugne o di albicocche o di lamponi)

Per decorare:

  • sciroppo di riso o acqua
  • mandorle a lamelle
  • farina di cocco o eritritolo a velo

 

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Se non avete la farina di nocciole e di mandorle, versate le nocciole tostate senza pellicina e le mandorle in un mixer e frullate fino ad ottenere una farina finissima.

Versate la farina di nocciole, quella di castagne e quella di grano saraceno in una ciotola. Unite le spezie e mescolate. Aggiungete l’olio e pocoalla volta il succo di frutta scelto. Iniziate a impastare con le mani fino ad ottenere la consistenza giusta: liscia e non appiccicosa. Deve essere lavorabile. Non è necessario il riposo in frigo.

Stendete 2/3 di impasto ottenuto tra due fogli di carta da forno e ricavate la base e i bordi della torta Linzer e disponeteli su uno stampo rotondo apribile foderato con carta da forno oppure spennellato con olio.

Coprite la base con la confettura scelta. Spennellate i bordi con sciroppo di riso oppure con un po’ di acqua e copriteli con le mandorle a lamelle.

Stendete anche il restante impasto e ricavate tante stelline per decorare la superficie della torta Linzer.

Accendete il forno e preriscaldatelo a 180 gradi. Infornate la Linzer tarte e lasciatela cuocere per 15 minuti, controllando la cottura.

Estraete la Linzer tarte dal forno, lasciatela raffreddare. Disponetela su un piatto e decorate con farina di cocco (oppure con eritritolo tritato a velo).

Consigli

Conservate la Torta Linzer in in portatorte e consumate entro 3-4 giorni. Se non vi piace il sapore della farina di grano saraceno integrale, potete sostituirla con quella bianca, dal sapore meno rustico. E, inoltre, abbondate con le spezie, che non vi faranno percepire il sapore forte della farina.

Se siete abituati ai sapori più dolci, scegliete una confettura dal sapore più dolce, come quella di albicocche.

 

Crostata Linzer dolce di natale tipico austriaco

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.