Trancetti di torta al limoncello senza glutine senza lattosio con crema al latte di mandorle

L’estate è da sempre sinonimo di mare e di vacanze, ma anche di cene con gli amici.

Qualche sera fa, a casa mia ho portato in tavola un dessert senza glutine che ha concluso in maniera perfetta questo momento di convivialità.

L’ingrediente principale di questo dessert è il limoncello.

Limoncello: cos’è e come utilizzarlo nei dolci senza glutine

trancetti di torta al limoncello senza glutine senza lattosio

Ho scoperto il limoncello qualche anno fa, a casa di amici napoletani. Amo il limone, quindi, anche se non bevo quasi mai alcolici, ho voluto provare questo liquore fatto in casa, perfetto come fine pasto.

Il limoncello si presenta con il suo colore giallo intenso, che richiama l’ingrediente principale di cui è costituito: i limoni.

Cos’è il limoncello? E’ un infuso alcolico preparato con le bucce di limone, ricche di oli essenziali. Ecco perchè questo liquore ha un profumo aromatico e inebriante. Per realizzarlo in casa, è necessario utilizzare i limoni di Sorrento IGP, celebri non solo per il loro profumo, ma anche per l’assenza totale dei pesticidi nella coltivazione e per la loro forma ovale, la biccia spessa e molto succosa.

Per preparare il limoncello occorre lasciar macerare per 30 giorni la scorza dei limoni nell’alcool, in seguito andrà aggiunta una miscela di acqua e zucchero e si lascia così per altri 50 giorni.

Era da tempo che non sentivo più il profumo intenso di questo liquore…poi, con mia estrema sorpresa, nella Degustabox di luglio ho trovato una bottiglietta di limoncello. Ho subito pensato di prepararci un dolce 🙂 Si tratta del limoncello del marchio Limoncetta, realizzato con la ricetta tradizionale per infusione. E, nel rispetto della trdizione, sono stati utilizzati i limoni di Sorrento.

Gli ingredienti del liquore Limoncetta sono semplici: acqua, infuso di scorze di limoni di Sorrento I.G.P. zucchero e alcool. La confezione riporta la scritta “senza glutine”.

Solitamente, nei dolci, il limoncello si può utilizzare per preparare sorbetti, o come bagna, per dolci a strati, tiramisù e dessert, oppure come ingrediente di un impasto per preparare un dolce da forno: in questo modo, l’alcool presente evaporerà con il calore del forno.

Ho scelto la seconda opzione e ho realizzato un dessert fresco ed estivo, che poi ho offerto a una cena tra amici. La base di questo dessert è sofficissima non necessita di bagna -ovvero una classica chiffon cake al limoncello-. Gli ingredienti sono semplici e generalmente tutti li abbiamo in casa.

Per farcire la torta al limoncello senza glutine, ho preparato una crema delicata al latte di mandorla senza uova, aromatizzata al limone. E poi tanta frutta fresca per decorare. Ho tagliato la torta in tanti piccoli trancetti di torta al limoncello. Insomma, un dessert molto semplice da realizzare e alla portata di tutti. Inotre, nella ricetta ti spiego anche il trucchetto per evitare di tagliare la torta in due strati.

Io decorato i trancetti con l’aiuto della sac à poche, ma se tu non hai voglia puoi anche omettere questo passaggio. Sotto ti spiego anche come fare.

In ogni caso, ti confermo che questo dessert è stato apprezzato da tutti, anche da chi non è celiaco. La base infatti, non sembra senza glutine, è molto soffice e profumata. E la crema ha un sapore  delicato di mandorle, che si spsa benissimo con il limone. Missione compiuta 😉

Ora ti lascio alla ricetta di trancetti di torta al limoncello senza glutine senza burro, adatti ai celiaci e agli intolleranti al lattosio…perchè Senza è buono 🙂

Trancetti di torta al limoncello senza glutine senza burro con crema al latte di mandorle

trancetti di torta al limoncello senza glutine

Ingredienti (dosi per una teglia rettangolare 35×20 cm)*

  • 3 uova grandi
  • 95 gr di farina di riso
  • 70 gr di amido di tapioca
  • 30 gr di eritritolo (oppure altro dolcificante a scelta-se sei abituata a sapori molto dolci, puoi usare 90 gr di zucchero di canna)
  • 65 gr di olio dal sapore delicato (riso, mais o vinacciolo)
  • 75 gr di acqua
  • 15 gr di liquore al limoncello Limoncetta
  • scorza di 1 limone bio
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci

Per la crema al latte di mandorle

per decorare:

  • frutti di bisco, foglioline di menta a piacere

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento:

Prepara la torta al limoncello senza glutine: in una ciotola versa la farina e l’amido setacciati, aggiungere il dolcificante scelto, la scorza di limone grattugiata, l’olio, l’acqua e il liquore. Infine, il lievito e i tuorli e mescola con una frusta a mano.

Monta gli albumi a neve in planetaria e aggiungili all’impasto un po’ alla volta senza farli smontare.

Fodera una teglia rettangolare 35×20 cm con carta da forno bagnata e strizzata e versa l’impasto ottenuto. Cuoci in forno preriscaldato a 160 gradi per 20-25 minuti. Verifica la cottura con uno stecchino in legno. Se la torta non fosse cotta, puoi prolungare la cottura di qualche minuto.

Prepara la crema al latte di mandorle: versa l’amido in un pentolino, aggiungi il dolcificante scelto e la scorza di limone (che poi eliminerai). Unisci a filo il latte di mandorla e mescola con una frusta a mano per eliminare eventuali grumi. Poni sul fornello a fuoco bassissimo e lascia addensare mesclando di tanto in tanto. Elimina la scorza e spegni il fornello. Lascia intiepidire.

Riprendi l’impasto cotto e ormai freddo e taglialo a metà. Questo truchetto ti consentirà di evitare l’operazione classica di tagliare l’impasto nel mezzo (io sono negata e non sono mai precisa!) come si fa per le torte a strati da farcire. Se la superficie non è regolare, rifilala leggermente con il coltello.

Spalma una dose abbondante di crema al latte di mandorla -lasciandone un po’ per la decorazione- sulla prima metà e copri con l’altra. Metti in frigo a rassodare. Riprendi il dolce ormai freddo, rifinisci i bordi con un coltello e taglia tanti trancetti della stessa dimensione.

Se vuo, puoi anche lasciare così i trancetti di torta al limoncello e decorarli con frutta a piacere e zucchero a velo. Altrimenti, se sei brava con la sac à poche, poco prima di servire:

riprendi la crema avanzata, che ormai sarà soda, ammorbidiscila frullandola con il minipimer e  mettila nella sac à poche. Decora i trancetti con la crema, i frutti di bosco e le foglioline di menta. Servi subito.

Consigli e varianti

Se non trovi l’amido di tapioca, puoi sostituirlo con 45 gr di fecola e 45 di maizena.

Puoi omettere i 10 gr di limoncello e sostituirli con altrettanta acqua o succo di limone.

Le uova non possono essere sostituite.

Se anche tu vuoi acquistare la tua prima Degustabox a un prezzo scontato (9,99 ANZICHè 15,99), utilizza il codice sconto :

6S7N3

Dai un’occhiata al tag degustabox per scoprire tutte le ricette senza glutine realizzate con i prodotti della foodbox.

P.S. Questa sarà l’ultima ricetta prima di Ferragosto! Ci rileggeremo la prossima settimana 🙂

ricetta torta al limoncello senza glutine senza burro

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.