“Per caso mangi senza glutine?”: la storia di una madre e di sua figlia celiaca

Quando  ho incontrato per la prima volta la dottoressa Rossana Gaudio (durante il primo Street Food senza glutine) ho avuto subito l’impressione che non fosse solo una psicologa, di quelle che ti squadrano, da dietro i loro occhiali da intellettuale e ti collocano in una delle categorie di nevrosi… no, in quell’occasione, la dottoressa era anche e soprattutto una madre. Ma una madre speciale. Sì perché alla sua stupenda bambina, Francesca, che oggi ha cinque anni, era stata diagnosticata la celiachia quando ne aveva solo due. Nei suoi ricordi di quei giorni concitati, quando non si sapeva cosa avesse la sua bimba, emergeva tutta l’apprensione di una mamma. Dopo la diagnosi, l’impatto iniziale è stato duro: cosa cucinare e, soprattutto, come? Sentirsi disorientati, di fronte a un problema di salute, mette alla prova anche le famiglie più unite, ma la famiglia di Rossana ha affrontato subito l’emergenza con la suddivisione dei compiti: il papà ha iniziato a cucinare, seguendo le nuove regole, la mamma si è attivata, cercando indicazioni pratiche su come affrontare la nuova alimentazione della bimba. Madre e figlia

E Francesca? Certo, era piccola, ma bisognava farle capire che avrebbe dovuto mangiare in modo diverso, speciale…così il cibo non le avrebbe più fatto del male! Per lei è stato un percorso arduo: ricominciare a fidarsi del cibo, non è stato facile. Oggi è una bimba serena e più responsabile, anche grazie alla celiachia, che l’ha resa più matura dei suoi coetanei. Poi Francesca ha iniziato a frequentare la scuola d’infanzia e la dottoressa Rossana si è subito attivata, affinchè fosse previsto un menu apposito. Non si è preoccupata soltanto della sua bimba, ma anche degli altri, agendo in modo tale da sensibilizzare chi aveva il dovere di preparare i pasti per bambini con esigenze alimentari speciali.

Un’altra iniziativa, sicuramente di forte impatto, rappresenta l’opuscolo che lei ha preparato con la collaborazione

Logo Per caso mangi senza glutine
Logo “Per caso mangi senza glutine?”. Fonte: Facebook

della piccola Francesca, mettendosi nei panni di un bambino che deve affrontare la diversità dal punto di vista alimentare. Non solo. Rossana stessa è in prima linea, grazie alla creazione, sul social Facebook, del profilo “Per caso mangi senza glutine?”, che ha attirato l’attenzione di utenti provenienti da tutta l’Italia, perché condividere i propri disagi, si sa, è importante, soprattutto quando questi si vivono quotidianamente e sono legati all’alimentazione.

Locandina evento "Per caso mangi senza glutine?"
Locandina dell’incontro di discussione. Fonte: Facebook

Rossana è sempre promotrice di iniziative inerenti alla celiachia, tanto che in questi giorni sta preparando il suo primo incontro di discussione dal titolo: “Come la celiachia cambia la nostra vita nelle varie fasi del ciclo vitale: infanzia, adolescenza, età adulta”, mettendo a disposizione di chi vorrà partecipare, la sua professionalità e la sua esperienza di mamma di una bimba celiaca.

“Come mamma e come psicologa”, mi ha detto la dottoressa, “voglio invitare coloro che ogni giorno hanno a che fare con la celiachia, a parlarne, a condividere anche qualche lacrima, ma soprattutto tante buone crostate! Durante i due incontri, cercherò di prendere per mano i partecipanti, per affrontare insieme i diversi risvolti psicologici, causati dalla celiachia, che bisogna sostenere nelle varie fasi della vita. Cercherò di coinvolgere tutti e di invitarli a condividere la propria esperienza personale, il vissuto emotivo: questi momenti partecipativi sono molto importanti e sono capaci di dar vita ad un confronto. Coloro che parteciperanno si sentiranno meno soli nell’affrontare questa problematica e scopriranno che quelle emozioni con le quali convivono ogni giorno sono le stesse degli altri”.

L’incontro,  destinato a celiaci e non, è gratuito e si terrà il 4 dicembre, con replica il 18 dicembre, presso il negozio Bglutenfree, in via del Circuito, 90/92 a Pescara. I posti sono limitati! Per informazioni e per prenotarsi, basta telefonare allo 085 2058790.

Locandina Per caso mangi senza glutine?
Locandina “Per caso mangi senza glutine?”. Fonte: Facebook

creative wordpress theme

Commenti (6)

  • Brava Leti, importantissimo argomento e brava la piccola Francesca e tutta la sua famiglia! Se fossi lì vicino verrei di certo!! ti abbraccio forte

    Rispondi
    • Grazie Manuela!!! Mi ha fatto davvero molto piacere raccontare questa storia, che poi è la storia di molte mamme che hanno un figlio celiaco! Un bacio, Leti

      Rispondi
  • Ciao, ho un gruppo su facebook di ricette per intolleranze e allergie alimentari. Mi farebbe piacere se tu potessi postare le tue ricette nel mio gruppo. Se vuoi dei chiarimenti puoi scrivermi via mail.Ti aspetto, grazie
    http://www.facebook.com/groups/260221440752843/

    Rispondi
    • Certo! Mi iscrivo immediatamente! Fa piacere anche a me! 🙂

      Rispondi
  • grazie mille… quando condividi le tue ricette specifica r”ricette senza nichel o senza lattosio”…come ti riconosco? come ti chiami? grazie infinite 🙂

    Rispondi
    • Ok lo farò! Mi chiamo Leti Leti su Facebook! Grazie mille a te! 😀

      Rispondi