Abituarsi alle mancanze. Plumcake fichi e cioccolato senza glutine e senza latticini

Abituarsi alle mancanze fa parte della vita.

Esistono mancanze che restano per sempre, mancanze profonde, mancanze che fanno male. Mancanze momentanee. Mancanze volute.

Esistono mancanze che ci infliggiamo da soli, allontanando chi ci fa stare bene. Per masochismo. Per autolesionismo. O semplicemente perché stiamo troppo male e non vogliamo mostrarci deboli. 

E dopo tutte queste mancanze, arriva un momento in cui dici a te stessa: non voglio più sentire la mancanza di qualcuno. Sono troppo stanca. Vorrei anestetizzare il cuore. Scollegarlo dalla sede centrale. Metterlo in pensione per un po’. Giusto il tempo di farlo riprendere. Non voglio più sentire quel vuoto. Quell’assenza. Quell’incolmabile buio che avvolge i pensieri e li rende cupi.

Ma non si può.

Non è possibile mettere in pausa la vita. Bisogna semplicemente abituarsi alle mancanze. Respiro dopo respiro. Passo dopo passo. Un giorno dopo l’altro. Lentamente, le mancanze faranno parte di noi. E le accetteremo per quello che sono. Lontananze. Partenze. Perché chi ci lascia, chi va via, chi ci abbandona, anche solo temporaneamente, rimane sempre un po’ con noi. Rimane nei pensieri, nelle emozioni vissute insieme, nelle risate.

E’ stato davanti a un sacchetto di fichi freschi che mi sono venuti in mente questi pensieri.

Fichi freschi.

In questo periodo, più precisamente tra giugno e luglio, ci sono i cosiddetti fichi primaticci, cioè i primi fichi. Quelli che ho usato per la ricetta di oggi arrivano direttamente da un albero di amici, quindi sono a chilometro zero. Ho pensato di utilizzarli interi, invece che spezzettati, anche perchè erano piuttosto maturi, e tagliandoli a fettine, si sarebbero completamente disfatti. E quindi li ho inseriti nell’impasto direttamente così, in modo tale che, tagliando il dolce a fette, l’effetto sarebbe stato molto particolare. Dunque, fichi, cacao e cioccolato fondente a pezzetti. Ho usato uova bio e farine naturali senza glutine. Se cercate, invece, un dolce senza uova, provate questa golosissima Crostata di fichi e nocciole, realizzata l’anno passato, oppure la Crostata delizia fichi e cioccolato, uno dei dolci più buoni mai preparati 😀

Oggi ho scelto di preparare un dolce soffice, che rimane leggermente umido, proprio grazie alla presenza dei fichi freschi:

 

Plumcake fichi e cioccolato senza glutine

 

Un Plumcake fichi e cioccolato dal sapore delizioso, leggermente aromatico, grazie al cacao e al rum, semplicissimo da preparare e golosissimo…insomma, un dolce da provare 😀 Vi consiglio di conservare il Plumcake fichi e cioccolato in frigo, vista la presenza di frutta fresca.

Prima di lasciarvi, vi ricordo che potete già acquistare on line il biglietto per il Gluten Free Expo di novembre, a un prezzo scontato. Basterà accedere all’area riservata, registrarsi e prima di procedere all’acquisto del ticket online, aggiungere questo codice:

R5BLH

Ora basta chiacchiere, ecco la ricetta del Plumcake fichi e cioccolato senza glutine, senza latticini, perfetto per la merenda o per la colaizone e adatto a celiaci e intolleranti…perchè Senza è buono 😀

 

Plumcake fichi e cioccolato senza glutine e senza latticini

 

Plumcake fichi e cioccolato senza glutine

Cosa serve?*

  • 3 uova bio
  • 100 gr di farina di riso integrale bio [va bene anche farina di riso bianca]
  • 50 gr di farina di grano saraceno integrale bio
  • 20 gr di farina di mais finissima
  • 10 gr di cacao amaro in polvere
  • 100 gr di olio [io ho usato olio di riso, ma va bene di mais o evo delicato]
  • semi di mezza bacca di vaniglia
  • 80 gr di zucchero di cocco integrale o di canna integrale
  • 9 gr di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato [oppure metà cremor tartaro e metà bicarbonato]
  • 70 gr cioccolato fondente per me al 90%
  • 6 fichi freschi grandi e maturi
  • rum q.b.

Per decorare:

  • mandorle a fette
  • 30 gr cioccolato fondente q.b.

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

 

Come si fa?

Pulite i fichi freschi, lasciateli interi, disponeteli in un piatto fondo e irrorateli con del rum. Tritate il cioccolato al coltello

Rompete le uova in una ciotola e montatele con le fruste elettriche finchè non diventeranno chiare e spumose. Unite lo zucchero e continuate a montare. Aggiungete l’olio a filo e montate. Abbandonate le fruste e aggiungete i semi di vaniglia, le farine setacciate, il cacao e la polvere lievitante. Mescolate con un cucchiaio, con movimenti dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontare il composto. Aggiungete una parte del cioccolato previsto per l’impasto e amalgamate. Coprite uno stampo da plumcake con carta da forno, versate il composto, livellatelo e aggiungete i fichi, facendoli affondare nell’impasto. Decorate con cioccolato fondente e mandorle a fette.

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Inserite nel forno il Plumcake fichi e cioccolato e lasciatelo cuocere pee almeno  45 minuti. Verificate la cottura con uno stecchino. Eventualmente, prolungate la cottura di altri 10-12 minuti, avendo l’accortezza di coprire con carta da forno la superficie del Plumcake fichi e cioccolato, se dovesse risultare troppo cotta.

Estraete il dolce dal forno, lasciatelo raffreddare e disponetelo su un piatto. Conservate il Plumcake fichi e cioccolato in frigo e consumatelo entro 3-4 giorni.

 

Plumcake fichi e cioccolato senza glutine

 

Plumcake fichi e cioccolato senza glutine

 

 

creative wordpress theme

Commenti (12)

  • Mi piacciono molto i tuoi dolci essendo anch io celiaca ogni tanto prendo spunto da te .Mi potresti aiutare mio nipote è diabetico ed è celiaco fra 1 settimana compie gli anni e devo preparare una torta x lui hai una ricetta da propormi grazie

    Rispondi
    • Ciao Ombretta, grazie per i complimenti, fanno sempre piacere ^.^ per quanto riguarda la torta per tuo nipote, come ti dicevo su Facebook, ti consiglio di utilizzare la stevia e farina a basso indice glicemico, come grano saraceno integrale e farina di quinoa. Non ho ricette sul blog con questo dolcificante, solo una panna cotta. Posso solo consigliarti di consultare il blog di una collega che stimo molto e che prepara dolci glutenfree adatti anche ai diabetici: https://www.dolcesenzazucchero.com/
      Un abbraccio e fammi sapere, Leti

      Rispondi
  • Le “mancanze” tema importante sul quale alle volte mi soffermo. Tanti sono i tipi di mancanza da quelli più “superficiali” (attaccamento alle cose materiali o alle abitudini) a quelli più profondi: gli affetti, quelli veri e puri. Quelli che ti porterai dietro per sempre il loro ricordo di volta in volta acquisendo una sfumatura diversa, una intensità diversa ma sempre presenti. E così riflettendo mi gusto virtualmente questo dolce che mi rimanda all’albero di fichi di mio nonno, albero e nonno che ormai non ci sono più ma li porto con me nel cuore.

    Rispondi
    • Mi hai commossa con il tuo ricordo e con le tue parole <3 grazie cara, un abbraccio grande grande

      Rispondi
  • Mi piacciono tantissimo i fichi e purtroppo quelli acquistati non soddisfano quasi mai le mie aspettative. Il fico, secondo me, va gustato direttamente dalla pianta. Quindi o hai un albero o amici con degli alberi o niente … Perchè li raccolgono indietro e non maturano mai come dovrebbero, in giro nelle cassette. Detto questo mi piace molto il tuo dolce, lo so per certo. Le mancanze? Hai detto bene, bisogna solo abituarsi alle mancanze. Ci saranno dei giorni in cui si avrà più nostalgia e altri in cui non ci penserai nemmeno … la vita è così. Un abbraccio grande grande!

    Rispondi
    • Carissima, hai ragione: i fichi che si acquistano non sono come quelli appena colti ^.^ e poi, vuoi mettere il gusto di coglierli e di mangiarli sotto l’albero? 😀 grazie per il tuo messaggio e per la tua vicinanza, un abbraccio :-*

      Rispondi
  • Come sempre mi trovi in super sintonia con i tuoi pensieri e questa tua deliziosa ricetta! Giusto stamattina ho gustato l’ultima fetta di una tortina semplice che ho fatto con i primi fichi, noci e farina integrale… i prossimi li proverò nel connubio con il cioccolato che mi ispira tantissimo! Un abbraccio <3

    Rispondi
    • Fichi e cioccolato è un abbinamento super, vedrai che ti piacerà ^.^ un abbraccio grande grande :-*

      Rispondi
  • Le mancanze che pesano oggi farranno parte dell’oblio del passato un giorno presto o tardi che sia.. e nell’attesa che ciò accada una fetta di questo dolce con i fichi bio a km zero aiuteranno ad addolcire il palato e i pensieri, un abbraccio amica bella

    Rispondi
    • Grazie Serena <3 ti abbraccio forte forte anche io :-*

      Rispondi
  • io non gradisco molto i fichi… ma la tua ricetta è davvero invitante!
    Buona giornata, Luisa

    Rispondi
    • Grazie Lucia ^.^ i fichi possono essere sostituiti con altra frutta di stagione, come albicocche o pesche. Un abbraccio e grazie per essere passata

      Rispondi