Naked cake senza glutine e senza burro: la guida definitiva

Semplice. Imperfetta. Ma solo all’apparenza. Dolce, ma non troppo. Decisa, con carattere. Senza fronzoli inutili. Essenziale.

La naked cake è così. Una torta semplice solo in superficie. In realtà necessita di cura e attenzione. Ma con qualche dritta, è possibile preparare la perfetta naked cake senza glutine. Oggi vi svelerò segreti e dritte per realizzare questo dolce, da portare in tavola il giorno di Natale.

Pronti? Partiamo!

Naked cake cos’è

La naked cake è un tipo di torta decorata, che, come si evince dal nome, è una torta nuda, ovvero spogliata di inutili (stucchevoli) decorazioni, come la copertura in pasta di zucchero o la crema al burro. All’apparenza, la naked cake è una torta essenziale, anche se necessita di qualche passaggio in più rispetto a una semplice torta.

Come è composta una naked cake? Due o più strati di torta soffice sono farciti da una crema. L’aspetto della naked cake è molto elegante: i vari strati si lasciano intravedere quasi a garantire che ciò che si sta mangiando è genuino.

Come preparare una perfetta naked cake

Per preparare una naked cake, vanno considerati 3 elementi:

  1. Cottura. E’ indispensabile cuocere alla perfezione la base di torta soffice, che, proprio perchè non verrà ricoperta, dovrà essere impeccabile.
  2. Il tipo di torta soffice da utilizzare per preparare la naked cake. Il pan di spagna, per esempio, è poco adatto per la naked cake, perchè va bagnato e potrebbe non riuscire a reggere il peso dei vari strati (soprattutto se sono più di 2 o 3). Sarebbe preferibile scegliere un tipo di torta dall’impasto più compatto. Solitamente, si utilizzano impasti a base di burro, oppure le famose torte americane, come la sponge cake, o la mud cake, ma vanno bene anche la Quattro quarti e la chiffon cake, che è senza burro. Basterà lasciar raffreddare alla perfezione la base e poi procedere a tagliare i vari strati dello stesso spessore. Se come me avete timore di non essere precise nel tagliare i vari strati , ecco una chicca: procuratevi 2 o 3 teglie dello stesso diametro e dividete in 2 o 3 parti uguali l’impasto. Cuocete separatamente i 3 strati.
  3. Il tipo di farcia: tra uno strato e l’altro andrà messa una farcia che dovrà risultare dolce ma non stucchevole e soprattutto in accordo con  il sapore della base soffice. Solitamente per la naked cake si sceglie una sola crema, che può essere una crema pasticcera, al burro, oppure una ganache, da variare a seconda dei gusti e della stagione e da abbinare a aromi e sapori ogni volta diversi. L’importante è che sia una crema dalla giusta consistenza, non liquida ma sostenuta e che possa essere messa nella sac a poche per semplici ed essenziali decorazioni. In realtà, si può decidere anche di spatolarla formando un lieve velo di crema intorno al dolce.

Come decorare la naked cake

Dopo aver composto gli strati, la naked cake andrà decorata. Anche in questo caso, la parola magica è semplicità. Qualche idea?

  • Un vero classico è l’impiego di frutta fresca e menta o rosmarino, per un tocco più natalizio.
  • La frutta brinata, preparata con l’aiuto di zucchero, acqua e albume, è un’ottima alternativa, che renderà la torta ancora più scenografica.
  • Per un’occasione speciale, decorate la naked cake con fiori edibili, nelle sfumature a contrasto con la crema o tono su tono. Aggiungete qualche fogliolina di menta e il gioco è fatto 🙂
  • Se siete brave con la pasta di zucchero, potreste creare fiori o altri elementi per decorare la naked cake.

Insomma, spazio alla fantasia, lasciatevi guidare dall’immaginazione e divertitevi a decorare la naked cake con elementi e sfumature tono su tono  a contrasto.

Naked cake senza glutine senza burro

naked cake senza glutine per Natale

La mia versione della naked cake è, ovviamente senza glutine.

Per preparare la mia naked cake senza glutine, ho scelto una base soffice che secondo me è perfetta: una chiffon cake senza glutine al cacao. Una bagna al caffè, una crema pasticcera al caffè senza uova e senza glutine e una ganache al cioccolato. Diversi sono i passaggi, ma con poche semplici mosse, preparerete facilmente  la vostra naked cake senza glutine e senza burro, perfetta per il pranzo di Natale, al posto di pandoro o panettone.

Ovviamente, potete dare un’occhiata al blog e alle altre ricette di natale, come il panettone senza glutine a lievitazione naturale o i mini panettoni senza farina e senza burro. Ma con questa naked cake senza glutine stupirete molto di più i vostri ospiti 😉

Ora vi lascio alla ricetta della naked cake senza glutine e senza burro…perchè Senza è buono 🙂

Naked cake senza glutine senza burro al cacao con crema al caffè

 

naked cake senza glutine ricetta

Ingredienti

Per la chiffon cake senza glutine al cacao (dosi per 2 torte da 20 cm di diametro)

  • 3 uova grandi
  • 80 gr di farina di riso integrale
  • 40 gr di fecola
  • 30 gr di maizena
  • 80 gr  di zucchero di cocco (oppure eritritolo)
  • 65 gr di olio di riso o di mais
  • 90 gr di acqua
  • 15 gr di cacao amaro in polvere
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci (oppure 5 gr di cremor tartaro e 5 gr di bicarbonato)
  • scorza di arancia bio q.b.

Per la bagna:

  • 50 gr di caffè espresso
  • 25 gr di bevanda vegetale (per me mandorla)
  • 1 cucchiaio di zucchero di cocco (opzionale)

Per la crema al caffè vegan senza glutine:

  • 500 gr di latte di cocco full fat (almeno al 60% di cocco)
  • 50 gr di maizena
  • 30 gr di zucchero di cocco (oppure eritritolo)
  • 30 gr di caffè espresso

Per la ganache al cioccolato vegan (opzionale)

Per decorare:

  • ribes

Procedimento

Preparate la crema al caffè: versate la maizena in un pentolino, aggiungete lo zucchero e mescolate. Unite il latte di cocco a filo e mescolate con una frusta per eliminare eventuali grumi. Ponete sul fuoco e lasciate cuocere, mescolando. Fate addensare (ma non troppo perchè diventerà ancora più densa dopo essersi raffreddata). Una volta pronta, lasciate raffreddare. Mettete da parte. preparate anche un paio di caffè espresso con la moka.

Preparate la chiffon cake senza glutine al cacao. Io per comodità ho usato 2 teglie dal fondo apribile dallo stesso diametro, così ho evitato di tagliare a metà la torta.

Separate i tuorli dagli albumi. Versate la farina e gli amidi in una ciotola. Unite lo zucchero e il lievito. Aggiungete i tuorli, l’olio, l’acqua e la scorza di arancia. Lasciate riposare senza mescolate.

Montate a neve l’albume, senza farlo diventare troppo fermo, ma morbido.

Ora mescolate il composto con un cucchiaio e unite gli albumi montati con movimenti dal basso verso l’alto.

Foderate le due teglie con carta da forno. Accendete il forno e regolatelo a 160 gradi.

Dividete a metà l’impasto e versatelo nelle due teglie. Infornate per 45 minuti. Poi alzate la temperatura a 175 gradi e continuate la cottura epr altri 10 minuti. verificate la cottura inserendo uno stecchino.

Estraete dal forno e lasciate raffreddare le due basi.

Nel frattempo, preparate la bagna, la crema e la ganache (opzionale).

riprendete la crema, versate il caffè espresso e montate con le fruste elettriche o in planetaria, fino ad ottenere una crema morbida ma ben ferma. Mettete la crema in una sac a poche.

Preparate la bagna mescolando caffè, zucchero e bevanda vegetale.

Per la ganache: tritate il cioccolato fondente con il coltello. Versate il latte di cocco in un pentolino e lasciatelo scaldare. Quando sarà caldo ma non bollente, versatelo sul cioccolato fondente tritato. Mescolate.

Disponete la prima base su un piatto da portata, livellatela se dovesse avere una superficie non troppo omogenea. Bagnatela abbondantemente con la bagna al caffè. Decorate con la crema: io ho usato un sac a poche con bocchetta liscia. Coprite con l’altra base di torta al cacao (se volete, livellatela) e bagnate nuovamente. Versate la ganache al cioccolato sulla superficie. Lasciate rassodare per 10 minuti in frigo. Decorate con la crema al caffè e con i ribes.

 

Consigli e varianti:

Conservate la naked cake senza glutine in frigo e consumatela entro 3-4 giorni.

Se non vi piace la crema al caffè, potete sostituirla con una classica crema pasticcera senza glutine vegan. In questo caso, omettete la scorza di arancia nella base e sostituitela con essenza di vaniglia.

Se non trovate i ribes, potete decorare la torta con gocce di cioccolato

 

come preparare la naked cake senza glutine

 

Auguro a tutti voi un sereno Natale!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.