Le lacrime, sale della vita

Dicono sempre che non si debba piangere. Dicono che piangere sia una debolezza e che manifestare le proprie fragilità sia sbagliato. E se proprio si deve piangere, meglio farlo di nascosto.

Ma per quale motivo?

Piangere è liberatorio, è il nostro modo per manifestare il dolore, che sia fisico o spirituale. Si piange per una tensione, per un ricordo da tempo sopito e riaffiorato, per aver subito un’ingiustizia, o per buttare fuori un’emozione troppo intensa. La nostra stessa nascita è segnata da questa azione: il pianto è la prima espressione di vita dell’essere umano.

Esistono molti modi di piangere: c’è il pianto convulso, quello causato da un sollievo, quello rassegnato e quello determinato da una gioia inaspettata. Si piange perché si è commossi, o perché si è arrabbiati.

Secondo alcune teorie, l’uomo avrebbe iniziato a manifestare le proprie emozioni piangendo, prima ancora di iniziare a parlare.

Le lacrime hanno un loro sapore, quello del sale. E non è giusto ingoiarle, ma lasciarle libere, altrimenti ingorgano il cuore.

Ieri, dopo qualche mese, ho pianto. Ho pianto per una mia amica. In realtà non è proprio una mia amica, è una ragazza che ho conosciuto grazie al blog e che mi segue sempre. La conosco superficialmente, ma il mio intuito mi suggerisce che è una persona molto dolce e sensibile, un’anima bella, trasparente e delicata, che, purtroppo, questo mondo crudele ha stropicciato. E non sta vivendo un periodo facile.

So che una ricetta non guarirà le sue ferite, né farà tacere il suo dolore, ma un po’ di dolcezza è quello che ci vuole, in questi momenti così difficili.

Sono muffin speciali, anzi a dire il vero, sono i muffin più buoni che io abbia mai mangiato. Eppure, non contengono i “classici ingredienti”. Almeno non tutti 😉

Muffin di ceci senza glutine vegan

Sono muffin di ceci. Ma la farina di ceci non si percepisce affatto e questo grazie alla presenza del cacao in polvere e del cioccolato. Inoltre, grazie alla farian di ceci, che, come sapete, amo molto, vi sentirete sazi a lungo e avrete il giusto apporto di fibre e proteine, per una colazione super.

Ora vi lascio alla ricetta dei muffin di ceci al cacao senza glutine, vegan e sugarfree, adatti a celiaci , vegani e intolleranti…perchè Senza è buono!

Muffin di ceci al cacao senza glutine e vegan

Muffin di ceci senza glutine vegan

Cosa serve?

  • 200 grammi di farina di ceci
  • 50 grammi di farina di cocco (o cocco rapè)
  • 20 grammi di cacao magro in polvere senza zuccheri aggiunti
  • 30 grammi di noci ridotte in farina ( si possono anche omettere)
  • mezza bustina di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato
  • un pizzico di cannella in polvere
  • 300 ml di acqua
  • 70 grammi di olio
  • 100 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale
  • cioccolato fondente di ottima qualità senza latte (si può anche omettere)

*in caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Setacciate la farina di ceci. Riscaldate una padella sul fuoco per qualche istante e tostate la farina di ceci per 10 minuti a fuoco basso, mescolando sempre con un cucchiaio di legno. Lasciate raffreddare. Tritate in un mixer le noci (opzionali) insieme allo zucchero integrale. Tagliate il cioccolato a pezzetti (opzionale).

Prepara l’impasto dei muffin di ceci

In una ciotola ampia mescolate la farina di ceci, le noci ridotte in farina sottile con lo zucchero, la farina di cocco. Unite anche la cannella (opzionale) e la polvere lievitante setacciata con il cacao. A questo punto, aggiungere gli ingredienti liquidi: prima l’olio e mescolate con una frusta. Poi l’acqua, poco alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, non liquido, ma neppure asciutto. Versate l’impasto dei muffin di ceci nei pirottini, riempiendo gli stampini per 3/4. Decorate la superficie con il cioccolato precedentemente tritato (opzionale). Preriscaldate il forno, portandolo a una temperatura di 180 gradi. Infornate i muffin di ceci e cuocete per 15 minute. Fate la prova stecchino.

Muffin di ceci senza glutine vegan

creative wordpress theme

Commenti (12)

  • .. sono rimasta senza parole per questa sorpresa. Non dovevi farlo, non dovevi assolutamente piangere, mi spiace averti creato questa triste emozione! Sei una ragazza davvero speciale……
    Avrei bisogno di ringraziarti… ma come faccio!? Cosa faccio? ….
    Ti abbraccio forte forte…
    Grazie del pensiero… mi hai regalato gioia… 🙂
    Ps. Hai azzeccato completamente i miei gusti, lo devo ammettere! Questi muffin li adoro solo a vederli! 🙂

    Rispondi
    • Cara Ilaria, non devi ringraziarmi…volevo solo strapparti timidamente un sorriso, perchè so cosa stai passando. E se ci sono riuscita, ne sono felice 🙂 e mi fa piacere aver azzeccato i tuoi gusti. Un abbraccio e coraggio!

      Rispondi
  • Non sono il tipo di persona che nasconde i propri sentimenti ed in molti mi hanno vista piangere sia di tristezza che di dolore..non c’è vergogna ma come dici tu è “espressione di vita” 🙂
    Hai avuto un pensiero dolcissimo x questa ragazza e sono certa che le avrai strappato un sorriso 🙂
    Un abbraccio Leti e felice settimana <3

    Rispondi
    • Ah, Consuelo, non dirmelo…chissà quante persone mi hanno vista piangere…do sempre sfogo alle mie emozioni e a volte non mi trattengo proprio… grazie per le tue parole <3 un abbraccio anche a te carissima!

      Rispondi
  • Io sono una persona molto sensibile e mi capita spesso di commuovermi o di piangere … anche io non ci trovo niente di male, non la considero una debolezza ma un bisogno di buttare fuori in qualche modo, le mie emozioni. Pensa che tristezza se non riuscissimo nemmeno più a emozionarci delle gioie o a liberarci dei dolori. Anche tu sei molto sensibile e sei stata un tesoro a dedicare questi buonissimi muffin alla tua amica. Dolce Leti … buona settimana, a presto

    Rispondi
    • Grazie Terry! Sei sempre tanto cara <3 sono d'accordo con te: piangere non è una debolezza, ma una forza che fa parte dell'essere umano. Un abbraccio forte forte

      Rispondi
  • Io ti adoro. Per la sensibilità, per la bellezza e per la bravura che hai, che sei, che porti sempre con te e che metti a disposizione.
    P.S. come promesso, li sto preparando

    Rispondi
    • Che meravigliose parole, cara Erica <3 grazie! Io invece adoro la tua sensibilità profonda e la tua dolcezza immensa...e sono felicissima che questi muffin ti siano piaciuti, con le tue deliziose modifiche, che ovviamente proverò al più presto...nocciole e pere 🙂 Un abbraccio

      Rispondi
  • non sono mai stata attratta dalla farina di ceci, men che meno nei dolci… lo capirei nelle torte salate, ma mai avrei immaginato potesse essere impiegato nei muffin dolci

    Rispondi
    • Visto Alice? E invece ti consiglio di provare, perchè con il cacao, il cocco e il cioccolato, la farina di ceci non si percepisce affatto dopo la cottura e otterrai dei muffin super soffici e sani 🙂 Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Leti, io sono una che piange. Mi emoziono spesso, soffro e gioisco e sovente, le lacrime accompagnano questi miei sentimenti. Non me ne vergogno affatto e anzi, trovo che piangere sia, come hai detto tu, liberatorio. Hai avuto un pensiero bellissimo per la tua amica! Questi muffins sono strepitosi…Bravissima!
    Un abbraccio grande,
    Mary

    Rispondi
    • Mary grazie <3 io sono come te: quando si aprono i rubinetti...non riesco più a smettere...le lacrime sgorgano e sono liberatorie. Grazie per la visita e per i complimenti :_D un abbraccio grandissimo

      Rispondi