Il ricordo di un sapore, o il sapore di un ricordo? Muffin carote e mandorle senza glutine per il GFFD!

Oggi vi propongo dei dolcetti davvero molto gustosi e “celebri”: i muffin carote e mandorle. I miei, però, sono senza glutine e vegan.muffin carote e mandorle senza glutine

Da tempo pensavo realizzarli, ma volevo trovare la “ricetta perfetta”. Nei vari esperimenti, la mia intenzione era quella di avvicinarmi al sapore delle famose merendine del Mulino Bianco, le Camille, che oggi hanno una ricetta un po’ diversa rispetto al passato,ovvero rispetto a quella che ho provato io. Ora infatti tra gli ingredienti spicca anche il succo di arancia.

Quando ero piccola, la mamma ogni tanto me le faceva mangiare (probabilmente, nella varietà delle merendine, queste erano le più sane!)…io le adoravo (mia sorella un po’ meno) perchè avevano il sapore dolce delle carote e il gusto rustico delle mandorle. Poi la ricetta è cambiata, io sono cresciuta e ho acquisito una certa consapevolezza degli ingredienti…

muffin carote e mandorle senza glutine
…ed eccomi qui a cercare di eguagliare quel sapore che ricordo ancora… e a creare dei muffin carote e mandorle non solo senza glutine, ma anche vegan…un’impresa impossibile! E invece no, i risultati non sono stati poi così deludenti. Quello che vi propongo oggi è, secondo me, il mix giusto creato non solo, ovviamente, da carote e mandorle, ma anche dalla dolcezza del latte di mandorle e dalla leggerezza dell’olio di riso.

Lo riconosco, è stata una sfida, una piccola scommessa, che alla fine ho vinto! Infatti questi muffin sono davvero molto golosi, ma soprattutto sani.
Ora vi lascio alla ricetta di questi dolcetti adatti a celiaci, intolleranti a latte e lievito e ai vegani…perché Senza è buono!!

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (fri)Day

Gluten Free (fri)Day

muffin carote e mandorle senza glutine

Muffin carote e mandorle senza glutine e veg

Cosa mi serve?

  • 60 gr farina di mais certificata senza glutine (io ho usato quella della marca Nutrisì)
  • 40 gr di amido di mais certificato senza glutine
  • 100 gr di mandorle con la buccia
  • cremor tartaro certificato sg (io uso quello della Biovegan)
  • 100 gr di zucchero di cocco (o di canna integrale)
  • 350 gr di carote
  • 80 ml di olio di riso
  • 80 ml latte di mandorla (il mio è Provamel )

Come si fa?
Tritare nel mixer (separatamente) le mandorle e le carote. Versare le carote tritate in un piatto e mescolarle con le mandorle tritate, la farina di mais, l’amido e il cremor tartaro setacciati. In una ciotola capiente, emulsionare il latte di mandorla e l’olio. Aggiungere lo zucchero e mescolare per farlo sciogliere. A questo punto, unire il composto di carote e farine al composto liquido di latte, olio e zucchero. Trasferire l’impasto nei pirottini per muffin e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino.

muffin carote e mandorle senza glutine
muffin carote e mandorle senza glutine

P.S. Sono piaciuti molto anche a mia sorella ;-)… Missione compiuta!!!

Ti piacciono i muffin? Anche questi sono vegan e senza glutine!

creative wordpress theme

Commenti (14)

  • Che dirti? sono spettacolari Leti, buonissimi e guarda che soffici all’interno! RIcetta perfetta che porto sulla mia nave e che riproporrò alla mia ciurma sicuramente!! Ma quanto sei brava?? tantoooooooo!!!

    Rispondi
    • Grazie Manuela!!! Sei sempre dolcissima!!! Fammi sapere se alla ciurma sono piaciuti!!! Bacioni!!

      Rispondi
  • Be’ le camille nn mi piacevano granché, esattamente come a tua sorella… magari questa versione, invece soddisferà maggiormente le mie attese e il ricordo di un sapore, diventerà sicuramente il sapore di un ricordo 😉

    Rispondi
    • Stefania carissima! Riconosco che le Camille hanno un sapore particolare che o si ama o si odia! Poi, la verdura in un dolce non piace a tutti! Comunque, in questa versione, aggiungendo, magari, gocce di cioccolato, potrebbero piacerti! 😉 Un bacione!

      Rispondi
  • mihhhh le camille!! quanto erano buone! ma sono sicura che fatte in casa saranno fantastiche! sei davvero una fornace di idee e bontà! un bacione

    Rispondi
    • Sonia, sei troppo cara!!! A noi sono piaciute molto!!! Un abbraccio forte!!! 🙂

      Rispondi
  • Ciao con cosa si potrebbe sostituire la farina e l’ amido di mais? 😉

    Rispondi
    • Ciao Sybil! Prova a sostituire la farina di mais con la stessa quantità di farina di riso e l’amido di mais con la fecola. Se l’impasto dovesse risultare troppo liquido, aggiungi qualche cucchiaio di farina di riso. Non so diriti quanti cucchiai, perchè non ho mai fatto questa sostituzione, ma tu prova, sperimenta e fammi sapere! In teoria, non dovrebbero esserci problemi! 😉 Leti

      Rispondi
  • Ciao! Sono stata molto affascinata dalle tue ricette

    Rispondi
    • Ciao Anna! Le tue parole mi fanno molto piacere! 🙂 Se ti va, sperimenta qualche mia ricetta e fammi sapere se hai gradito!!! 😉 Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Ciao!!! Bellissima ricetta ,vorrei provarla subito ma sai dirmi se posso sostituire le mandorle in qualche modo? Sono intollerante alla frutta secca e posso mangiare solo pinoli ! Potrei magari usare farina di cocco per aiutare la torta al posto della farina di mandorle ? Grazie e complimenti !!!!!!

    Rispondi
    • Ciao Ilaria!!! Benvenuta e grazie mille per le tue bellissime parole! Per quanto riguarda i muffin, direi che puoi aggiungere farina di cocco, ma ne metterei 50-60 grammi, non di più, perchè “asciuga” molto gli impasti e assorbe molto liquido. Di conseguenza, cambieranno le quantità dei liquidi, quindi dovrai regolarti tu, aggiungendo late vegetale poco alla volta, fino a raggiungere la giusta consistenza! Altrimenti, puoi sostituire la farina di mandorle con altrettanta farina di riso finissima e un pizzico di cannella (darai all’impasto un sapore in più, al posto delle mandorle)…non sarà lo stesso sapore, ma potrebbe essere una valida alternativa! Fammi sapere! 🙂

      Rispondi
  • Ciao! fai ricette stupende! ma soprattutto che funzionano!!!!
    Te lo dice una che ha grossi problemi con i dolci in generale!!!
    Devono essere buonissimi! Che dici se mettessi l’impasto in una tortiera unica? forse dovrei correggere la cottura?
    grazie per le tue splendide ricette.
    ciao ciao
    natalia

    Rispondi
    • Ciao Natalia, benvenuta e grazie per i complimenti, fanno sempre molto piacere ^.^
      Per quanto riguarda la ricetta, credo che si possa fare: utilizza una tortiera da 16, massimo 18 cm, altrimenti rischi che con queste dosi venga molto bassa. Per la cottura, penso che 20-25 minuti possano essere sufficienti, ma ogni forno è diverso e ciascuno di noi sa come funziona il proprio. Regolati tu, verificando la cottura con uno stecchino. Un abbraccio e fammi sapere, Leti

      Rispondi