Una merenda speciale

La parola merenda è correlata al concetto di meritare. Essere degni di qualcosa. Che sia un premio, o un valore astratto. Meritare significa anche aspirare a ottenere qualcosa di importante.

Io conosco un solo modo per conquistare qualcosa: lavorare duramente, focalizzando l’obiettivo. Rincorrere la meta, centellinando le forze e direzionandole tutte verso l’oggetto del desiderio, verso l’ambito premio. E quando quest’ultimo si ottiene, è una grande soddisfazione. Non è bello imbrogliare o optare per l’inganno e il sotterfugio, pur di ottenere ciò che si desidera, che sia il successo, o l’approvazione degli altri. Qualunque cosa si otterrà in questo modo, sarà effimera e momentanea. Non è realmente meritata.

La merenda, oggi, è destinata ai bimbi, ma anche gli adulti se la concedono 🙂

Spesso mia sorella ed io facciamo pausa insieme. Succede quando lavoriamo duramente e abbiamo bisogno di “staccare”. E chiacchieriamo. Mentre chiacchieriamo, ci viene voglia di sgranocchiare qualcosa. A volte ci accontentiamo di semplici mandorle, a volte di noci, altre di cracker speciali, per non avere troppo sensi di colpa 😉 quando abbiamo bisogno di una carica vera e propria, ci concediamo (raramente) un dolcetto. E poi corriamo in palestra a bruciarlo 😉

La nostra merenda preferita? I muffin. Piccole tortine soffici e super golose che si prestano a mille varianti. Sul blog trovate tante ricette di muffin -quelli ai mirtilli, oppure cotti al vapore, quelli con gocce di cioccolato, o alle ciliegie– .

Quelli di oggi sono speciali, credetemi.

Muffin alle mele senza glutine di Mary

 

Mentre cuocevano, hanno profumato la casa di buono. La ricetta non è mia, ma di una delle mie più care amiche del web, Mary del Zero glutine 100% bontà. Vi ho parlato già di lei e della mia immensa stima nei suoi confronti. Ultimamente, oltre al blog, si sta dedicando moltissimo al suo canale Youtube e sta diventando sempre più brava 🙂 Iscrivetevi, ve lo consiglio vivamente.

Ma torniamo alla ricetta. Dicevo che è una sua creazione, che ho preparato appositamente per la sua iniziativa creata sul gruppo Facebook “In cucina con Zero glutine…100% bontà” (iscrivetevi anche qui, mi raccomando! E’ un gruppo bellissimo). Sono i suoi Muffin alle mele, una ricetta che in realtà non solo è senza glutine, ma anche senza latticini e senza nichel 🙂 Io ho apportato una lieve modifica (ho utilizzato miele al posto dello zucchero). Per il resto, direi che dovete assolutamente provarli, perchè sono non solo buonissimi, ma anche facili e veloci da preparare 🙂

Grazie Mary per questa meravigliosa ricetta!

Con i Muffin alle mele di Mary partecipo al suo contest “Merendiamo senza glutine

merendiamo-senza-glutine

 

Muffin alle mele senza glutine di Mary

Muffin alle mele senza glutine di Mary

Cosa serve?

  • 100 grammi di fecola
  • 140 grammi di farina di riso
  • 1 bustina di lievito (per me cremor tartaro e bicarbonato)
  • 1 uovo bio
  • 100 grammi di zucchero (per me 90 grammi di miele Mielbio Rigoni di Asiago)
  • 80 ml di olio di riso
  • 150 ml di succo di mele (per me centrifugato home made di mela)
  • 1 mela biologica
  • zucchero a velo per decorare (io l’ho omesso)

* In caso di celiachia, tutti gli ingredienti devono essere certificati senza glutine

 

Come si fa?

Preparate un centrifugato con un paio di mele (circa). Mettete da parte.

Rompete l’uovo in una ciotola e sbattetelo con il miele. Unite l’olio e il succo di mele e mescolate. Aggiungete un po’ alla volta le farine setacciate con la polvere lievitante. Tagliate le mele a pezzetti e incorporatele all’impasto.

Accendete il forno e portatelo a 180 gradi. Versate il composto dei Muffin alle mele senza glutine nei pirottini. Lasciate cuocere per circa 20 minuti. Estraete dal forno i Muffin, lasciateli raffreddare e decorateli con zucchero a velo (opzionale). Sono ottimi! Accompagnateli con latte vegetale o thè al limone 🙂

Muffin alle mele senza glutine di Mary

 

Muffin alle mele senza glutine di Mary

creative wordpress theme

Commenti (10)

  • Posso usare il malto di riso o di orzo al posto del miele?
    Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Chiara 🙂 se sei celiaca, non puoi usare il malto di riso, perché contiene glutine. Puoi utilizzare lo sciroppo di riso. Se non hai problemi con il glutine, il malto di riso è uno dei dolcificanti migliori. Un abbraccio!

      Rispondi
  • Sai l’affetto che provo per te amica mia e sai anche che la stima è reciproca <3
    Grazie di cuore per aver provato questa ricettina e per la partecipazione al contest 🙂
    Ti mando un bacione grande

    Rispondi
    • Grazie a te amica mia <3 sai, questi muffin sono entrati di diritto nella top ten delle ricette preferite da mia sorella e sicuramente ci faranno compagnia spessissimo <3 un abbraccio grandissimo a te!

      Rispondi
  • Uhhh ma come son belli.. l’interno è sofficioso come piace a me.. Devono essere davvero buoni! La prossima volta che fai una pausa.. chiamami!! che me li pappo tutti io i tuoi dolcetti visto che per te è cosa rarissima concederteli.. Quindi tutte le tue delizie chi se le pappa??? :-P.. Un abbraccione mia cara e buona serata :-*

    Rispondi
    • Dolcissima grazie! I muffin di Mary sono buonissimi, anzi erano, perchè sono già finiti! Peccato essere lontane, farei volentieri pausa in tua compagnia 🙂 Un abbraccio grande grande!

      Rispondi
  • CIAO IN CHE PROPORZIONI VANNO MESSE CREMOR TARTARO E BICARBONATO?

    GRAZIE

    Rispondi
    • Ciao Maurizia 🙂 benvenuta! Io solitamente, per queste dosi, utilizzo mezza bustina già dosata di cremor tartaro e bicarbonato, quella della Decorì Lo Conte che è certificata senza glutine. Se invece utilizzi cremor tartaro e bicarbonato separatamente, solitamente si fa così: ogni 500 grammi di impasto, 8 grammi di cremor tartaro e 4 di bicarbonato. Fammi sapere! Leti

      Rispondi
  • Ciao si può utilizzare anche un altro olio al posto di quello di riso (olio di semi?) è come zucchero lp muscovado? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Giovanna, perdona il ritardo con il quale ti rispondo 😀 puoi sostituire tranquillamente olio di riso con altro olio che sia dal sapore delicato però e lo zucchero con zucchero muscovado. un abbraccio , Leti

      Rispondi