Muffin ai frutti di bosco senza glutine di Marco Bianchi con yogurt vegetale Valsoia base mandorla

Auguro a me stessa di continuare a stupirmi di fronte al mondo, di continuare a guardare solo la sua bellezza.

Auguro a me stessa di continuare a sentire, a saper contare i battiti, a sognare, a godere della libertà.

Auguro a me stessa di diventare più coraggiosa. Mi auguro di imparare a cadere e a rialzarmi. Auguro a me stessa che il rancore non possa mai appartenermi.

Auguro a me stessa di capire che in fondo i fallimenti sono esperienze e fanno parte della crescita.

Auguro a me stessa di imparare ad amarmi un po’ di più e a proteggere il mio cuore.

Auguro a me stessa di essere meno intransigente e di concedermi, ogni tanto, quello che mi piace. Anche se sono sempre a dieta, si può.

E oggi tocca allo yogurt. Ma non uno yogurt qualunque. Prima, però, scopriamo insieme cos’è lo yogurt, come si fa e cosa contiene.

Yogurt: come si fa e cosa contiene

yogurt vegetale: tipi di yogurt

Cremoso, fresco e piacevole soprattutto d’estate, lo yogurt è un alimento dal sapore acidulo -e proprio per questo dissetante-a base di latte, che, grazie all’incontro con i fermenti lattici, il Lactobaillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus, coagula e si trasforma. Facciamo subito una precisazione: i fermenti lattici si chiamano comunemente così non perché contengono latte, ma perché sono batteri che si nutrono di latte, o meglio del lattosio contenuto nel latte. Sarebbe, quindi, più corretto definirli batteri buoni, perché alleati del nostro intestino.

Lo yogurt può essere preparato con ogni tipo di latte -vaccino o vegetale-e ha una storia che si perde nella notte dei tempi: grazie alle ricostruzioni storiche, oggi sappiamo che era consumato persino nella Preistoria. La sua scoperta, secondo la leggenda, si deve a un pastore, che dimenticò all’aria il latte conservato nell’otre. Lo ritrovò trasformato, grazie a un processo tutto naturale.

E oggi è uno dei cibi più amati -soprattutto dagli sportivi-e versatili in cucina, non solo per ricette dolci ma anche salate. Ma quanti tipi di yogurt esistono?

Tipi di yogurt

Lo yogurt è un alimento sano e completo, ricco di proteine, grassi e di vitamine e aiuta a mantenere la linea.

A seconda della tipologia, lo yogurt conterrà un quantitativo diverso di calorie e di proprietà nutrizionali.

  • Lo yogurt naturale bianco è caratterizzato unicamente da latte e fermenti. E’ la versione più naturale e più sana, perchè non contiene altri ingredienti aggiunti.
  • Lo yogurt greco ha una consistenza più densa, perchè viene filtrato una volta in più rispetto ai normali yogurt. Per questo motivo, contiene tutti i nutrienti più concentrati e un quantitativo inferiore di lattosio, quindi spesso viene tollerato anche da chi soffre di intolleranza lieve ai latticini.
  • Lo yogurt aromatizzato è costituito da yogurt bianco al quale vengono aggiunti aromi, zucchero e ingredienti come preparati di frutta, cacao, caffè, frutta secca, o persino cereali.
  • Lo yogurt da bere ha una consistenza liquida e un sapore dolce -spesso è aromatizzato alla frutta-. Questo tipo di yogurt contiene fermenti e probiotici e sono una recente novità, piacevole da assumere la mattina a colazione, al posto del latte.
  • Lo yogurt vegetale è ottenuto da bevande vegetali come mandorla, soia, cocco o riso, alle quali vengono aggiunti i fermenti. Il risultato sarà un prodotto adatto non solo a chi soffre di forte intolleranza ai latticini, ma anche ai vegani.

Yogurt: perchè fa bene

Lo sappiamo bene, ormai, non solo grazie alle varie pubblicità che circolano ma anche grazie ai consigli dei medici: i batteri contenuti nello yogurt favoriscono l’equilibrio intestinale e contribuiscono alla sintesi delle vitamine B e K. Insomma, è un cibo che non dobbiamo farci mancare, soprattutto per la regolarità e per evitare fastidiosi inconvenienti. Persino chi soffre di intolleranza al lattosio non dovrebbe allontanare del tutto questo tipo di alimento ma cercare di reintegrarlo piano piano nella propria dieta, magari all’inizio in forma delattosata.

Ma tutti gli yogurt sono uguali? Non proprio. Il mio consiglio è sempre quello di fare attenzione agli ingredienti contenuti e ai valori nutrizionali.

Oggi in commercio esistono moltissime alternative, l’ultima proviene da Valsoia, che ha lanciato una novità: lo yogurt vegetale base mandorla senza soia.

La mia ricetta con lo yogurt vegetale Valsoia base mandorla

yogurt Valsoia base mandorla

Dopo tante varietà a base di soia, finalmente arriva un nuovo prodotto Valsoia: uno yogurt base mandorla 100% vegetale, certificato senza glutine, quindi adatto ai celiaci, senza latte e lattosio.

Non mangio spesso soia, per questo, preferisco le alternative e in questo caso la novità Valsoia mi ha piacevolmente sorpreso. Lo yogurt Valsoia base mandorla è presente in diverse referenze:

  • bianco cremoso
  • pistacchio
  • nocciola 
  • frutti rossi

Cosa ne penso? Personalmente sono abituata a sapori poco dolci, evito lo zucchero bianco, ma penso anche che la dieta non debba diventare una questione ferrea. Lo sgarro ci sta ogni tanto. E a me piace concedermi una pausa fresca. Quindi, questa volta, ho scelto lo yogurt vegetale Valsoia base mandorla. Per ora ho provato nocciola e pistacchio e li ho trovati cremosi e saporiti. Il migliore, secondo i miei gusti, è nocciola, perché si sente molto il gusto di questa frutta secca che personalmente amo molto. 

E oggi, con questo yogurt, ho voluto realizzare una ricetta speciale. Avevo solo albumi in frigo e volevo utilizzare la farina di grano saraceno.

Ho già preparato un’altra ricetta con soli albumi e sono rimasta piacevolmente colpita: era la torta al cacao di Mary. Questa volta tocca ai muffin ai frutti di bosco senza glutine, una ricetta di Marco Bianchi, già senza glutine, tratta dal suo libro I magnifici 20. 

Muffin ai frutti di bosco senza glutine

 

Pochi semplici ingredienti e soprattutto niente bilancia: basterà utilizzare il vasetto dello yogurt per dosare tutto il necessario e preparare questi muffin ai frutti di bosco senza glutine, che sono leggeri e non contengono burro. Gli albumi montati neve e lo yogurt li rendono soffici. E poi tanti frutti rossi. Saranno perfetti per la colazione o per la merenda 🙂

 

Muffin ai frutti di bosco per celiaci e intolleranti

 

Ora vi lascio alla ricetta dei Muffin ai frutti di bosco senza glutine senza lattosio, adatti a celiaci e intolleranti, perchè Senza è buono 🙂

 

Muffin ai frutti di bosco senza glutine con yogurt Valsoia base mandorla (da una ricetta di Marco Bianchi)

Muffin allo yogurt e frutti rossi senza glutine e lattosio

Ingredienti* (dosi per 8 muffin)

  • 1 vasetto di yogurt delattosato o vegetale (per me vegetale alla mandorla, Valsoia gusto nocciola)
  • 3 vasetti di farina di grano saraceno
  • 160 gr di albumi (corrispondono a circa 4 albumi da uova grandi)
  • 2 vasetti di zucchero di cocco o di canna integrale
  • 1/2 vasetto di olio di riso (di mais o di arachidi)
  • 10 gr di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato (oppure mezza bustina di lievito vanigliato per dolci)
  • frutti rossi misti q.b (mirtilli, ribes, lamponi…)

Per decorare:

  • farina di cocco (opzionale)

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Versate lo yogurt in una terrina e utilizzate il vasetto per dosare tutti gli altri ingredienti.

Unite la farina di grano saraceno con lo zucchero e la polvere lievitante. Mescolate.

Montate gli albumi a neve e incorporateli all’impasto senza smontarli. Aggiungete l’olio e lo yogurt. Infine, i frutti rossi lavati e scolati, mettendone da parte un po’ per decorare la superficie dei muffin ai frutti di bosco. Mescolate delicatamente e versate l’impasto nei pirottini per muffin. Decorate la superficie con i frutti di bosco che avete messo da parte.

Accendete il forno e regolatelo a una temperatura di 170 gradi. Infornate i muffin ai frutti di bosco senza glutine e lasciateli cuocere per 30 minuti. Verificate la cottura con uno stuzzicadenti.

Estraete i muffin ai frutti di bosco dal forno e lasciateli raffreddare. Decorateli con una spolverata di farina di cocco e servite.

Conservate i muffin in frigo e consumateli entro 3-4 giorni.

Varianti:

potete inserire nell’impasto frutta secca, cacao in polvere, scorza del limone o marmellata.

Potete variare il gusto dello yogurt, in base ai vostri gusti.

Muffin senza glutine allo yogurt vegetale

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

6 Commenti

  • Rispondi
    GIULIA
    30 luglio 2018 a 10:17

    sembra un dolce buono e innocuo, dici che se ne mangio dieci di fila mi fanno male?…anche questa nei file di Ricette da rifare..prima o poi il tempo lo trovo:P

    • Rispondi
      Senza è buono
      3 agosto 2018 a 13:19

      Ahah dieci di fila diventano pericolosi 😉 grazie per esserci Giulia!

  • Rispondi
    ricettevegolose
    30 luglio 2018 a 10:48

    Bellissimi e buonissimi questi dolcetti e questo yogurt… devo proprio provare tutto!!! Un bacione buona settimana :*

    • Rispondi
      Senza è buono
      3 agosto 2018 a 13:15

      Amica mia <3 grazie! Ti abbraccio forte forte

  • Rispondi
    Chiara bricioledifarina
    1 agosto 2018 a 9:24

    Bellissimo post e questi muffin devono essere davvero buoni!!!😘

    • Rispondi
      Senza è buono
      3 agosto 2018 a 13:14

      Tesoro grazie! Mi rende felice sapere che questi muffin ti piacciano molto <3 Un abbraccio grande grande

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.