La consistenza delle nuvole

Raccontano storie, ascoltano pensieri. Accolgono sogni e desideri. Candide, immense, irraggiungibili. Si abbandonano, trasportate dal vento, non lottano, non resistono, non si ribellano. Ogni direzione è la loro meta. Libere di andare, felici di tornare, senza regole, senza limiti. Quando si raccolgono, l’aria profuma di agrumi, di erba bagnata.

Senza nuvole, anche il tramonto più intenso sarebbe banale. E noi stiamo con il naso all’insù, in silenzio, con lo stupore negli occhi, a collezionare forme mai viste, a scrutare nell’infinito a dare un senso alla nostra fantasia. Una sfilata di rarefatta bellezza, un’armonia di perfezione assoluta, un incanto di delicata libertà.

Se potessimo toccare le nuvole, se potessimo percepire la loro consistenza, sono certa che quest’ultima sarebbe come la Mousse al cioccolato, protagonista della ricetta di oggi:

Mousse al cioccolato furbissima

Solo due ingredienti e 10 minuti, per preparare un dessert unico, dal sapore indescrivibile, che non contiene farina, nè addensanti come agar agar. In realtà, non mi sono inventata nulla di nuovo. Se fate un giro tra i blog più healty, troverete sicuramente questa ricetta. Per me è stata una vera scoperta, perchè non credevo proprio di poter ottenere una tale morbidezza e un gusto così intenso di cioccolato, una scioglievolezza del genere.

Personalmente, infatti, non amo molto i budini, soprattutto d’estate. Preferisco di gran lunga creme morbide, delicate.

Questa Mousse al cioccolato non solo è leggerissima, ma ha anche una consistenza molto particolare, grazie ad un ingrediente che ho già usato per altre ricette, ma non avevo mai utilizzato a crudo. In realtà, avevo il timore che modificasse il sapore finale della mousse, che lo rovinasse addirittura…e invece…non si percepisce affatto, fidatevi. Indovinato di cosa sto parlando? No? Ve lo rivelo subito: aquafaba. Eh sì, l’acqua di governo dei ceci. Ve ne ho già parlato qui.

Anche questa volta, l’aquafaba ha fatto il suo “dovere”, sorprendendomi. La Mousse al cioccolato ha una consistenza “ariosa”, che rimane tale anche dopo un paio di giorni in frigo (se ci arriva! diciamo che per verificarlo, ho dovuto nascondere la mousse da potenziali predatori golosi!) .

Ho fatto provare la Mousse al cioccolato ad alcuni amici onnivori, che l’hanno trovata molto simile a una mousse presente in commercio, di una marca famosa, ma con tutti i vantaggi di una preparazione fatta in casa. Questa, poi, ha molti “senza” e si mangia che è un piacere! Non ha un gusto stucchevole e può essere un dessert da preparare all’ultimo minuto, quando arrivano ospiti a cena e non sappiamo proprio cosa offrire loro per dolce. Tutti, infatti, abbiamo a casa una tavoletta di cioccolato e un barattolo di ceci, no?!

A proposito, ieri è stato il compleanno di un paio di amiche su Facebook, due amiche che mi dedicano sempre meravigliose parole, che amano le mie ricette: dedico a loro questa Mousse speciale! So che apprezzeranno! 😉

Ora vi lascio alla ricetta della Mousse al cioccolato furbissima vegan senza glutine, adatta a celiaci, vegani e intolleranti…perchè Senza è buono!

Mousse al cioccolato furbissima vegan, senza glutine

Mousse al cioccolato furbissima

Cosa serve?

Dosi per 3-4 bicchierini di Mousse al cioccolato

  • 125 ml di acqua di governo dei ceci ( liquido di cottura dei ceci secchi conservato in frigo per una notte insieme ai ceci, oppure liquido di conservazione dei ceci in vetro, in questo caso, controllate gli ingredienti contenuti: solo ceci, acqua e sale)
  • 100 grammi di cioccolato fondente almeno al 70% senza lattosio e, possibilmente, senza lecitina di soia

Per decorare:

  • farina di cocco (o granella di nocciole, di mandorle…)
  • more fresche (o lamponi, mirtilli…)

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Per prima cosa, spezzettate il cioccolato e lasciatelo sciogliere dolcemente a bagnomaria. Nel frattempo, prelevate  125 ml di acqua di governo dei ceci (in questo caso, ero piuttosto di fretta e ho utilizzo quelli conservati in vetro), versatela dentro una ciotola dai bordi alti e riponetela nella parte più fredda del frigo insieme alle fruste elettriche.

Lasciate intiepidire il cioccolato fuso.

Preparate la mousse al cioccolato

Riprendete l’acqua di governo dei ceci dal frigo e iniziate a montarla con le fruste prima a velocità moderata, poi aumentate la velocità, fino ad ottenere un composto molto simile agli albumi a neve. A me sono serviti 10-12 minuti. A questo punto, abbandonate le fruste e incorporate il cioccolato fuso (ormai tiepido) lentamente, un cucchiaio alla volta, mescolando con movimenti dall’alto verso il basso. Quando avrete unito tutto il cioccolato, versate la mousse al cioccolato nei bicchieri e lasciatela riposare in frigo per un paio di ore. Decorate a piacere. Io ho spolverato la superficie con farina di cocco e ho aggiunto le more. Gustate la mousse al cioccolato fresca.

Mousse al cioccolato furbissima

creative wordpress theme

Commenti (12)

  • Ma pensa cosa trovo? L’acqua di governo dei ceci!! Non è la prima volta in effetti ma sono piuttosto dubbiosa in merito. Sembra buonissima!
    Eh sì, le nuvole; quanto mi piacciono le nuvole. Spesso mi trovo con il naso all’insù a godermi tutte le loro forme strane
    Buon inizio di settimana Leti, un bacio

    Rispondi
    • Carissima! Non essere diffidente nei confronti dell’aquafaba! Anche io all’inizio lo ero, temevo che il sapore si sentisse, e invece… fidati Terry! Non perderti questa mousse, vale proprio! Baci!

      Rispondi
  • Mamma mia che visione questo dessert a dir poco strepitoso! Geniale come sempre <3

    Rispondi
    • Dolcissima Mary grazie! Questa mousse è davvero ottima e può prepararla anche chi è a dieta (senza eccedere!), perchè è come mangiare un po’ di cioccolato fondente. Baci!! <3

      Rispondi
  • Tu sei un vero genio! Ne sai una più del diavolo!! Giusto l altra sera girovagando in internet mi ero imbattuta in una ricetta di meringhe vegan, fatte appunto anziché con gli albumi con il liquido dei ceci…quanto sono versatili questi ceci! Non finiscono mai di stupirmi. E come faccio adesso a non provare la tua mousse? Impossibile! Anzi mi sbrigò pure! Bravissima leti. Bacioni grandi

    Rispondi
    • Eheh, le meringhe vegan sono un altro prodigio 🙂 ma questa mousse… te la consiglio Luna! Ormai i ceci sono protagonisti della mia tavola, non posso farne a meno. Un abbraccio cara! Grazie per essere passata <3

      Rispondi
  • ora dimmi come si fa a non adorarti.. Qst mousse soffice e magica come una nuvola è sensazionale!! Sai..Ho sempre pensato che ci fosse un burattinaio in cielo,che con gesti delicati ogni giorno decideva che forma dare alle nuvole e che storia permettere di immaginare agli uomini che attenti e curiosi le osservano.. non potevo rimanere indifferente di fronte a Qst tuo splendido articolo… ❤

    Rispondi
    • Elena <3 io invece rimango incantata dalle tue parole <3 mravigliosa la metafora del burattinaio... grazie, davvero! Un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Sono davvero esterrefatta, mai avrei pensato di usare l’acquafaba per la mousse al cioccolato e invece che risultato!!! Bravissima <3 Voglio proprio provarla!

    Rispondi
    • Alice sì!!! Devi assolutamente provare questa mousse 🙂 fammi sapere, baci, Leti

      Rispondi
  • Dirti che questa ricetta mi ha conquistata è dire poco! Non vedo l’ora di cuocere i miei ceci x aver quella magica acqua da utilizzare 🙂
    Grazie delle tue preziose chicche Leti <3<3<3

    Rispondi
    • E’ vero Consu! E’ un’acqua magica 🙂 e mi piace sempre di più utilizzarla 🙂 grazie cara amica mia <3 un abbraccio, Leti

      Rispondi