Un passo avanti

In alcuni frangenti, preferiamo chiudere gli occhi e voltarci da un’altra parte, per non guardare. Per ignorare.

Ma l’elefante è lì, in mezzo alla stanza e non si muove. E’ invadente con il suo peso, con la sua maestosità. E noi conosciamo bene la sua pelle lucente e il suo sguardo di sfida, ma non riusciamo a reggere il confronto,  pensiamo di non essere in grado di superare quell’impasse.

Rimaniamo immobili a occhi serrati. Ma prima o poi arriva il momento in cui dovremo aprire gli occhi. Prima o poi dobbiamo parlare. Non possiamo tacere. E nell’istante stesso nel quale affrontiamo il problema, l’elefante svanisce dalla stanza, come per incanto. Forse usciremo feriti e malconci nell’animo. Ma l’importante è fare un passo avanti. Ci sentiremo più leggeri e in pace.

E sempre per rimanere in tema leggerezza, oggi vi propongo un primo ricco di proprietà benefiche. Anche questa volta ho utilizzato, come protagonista del piatto, il riso Cerere dell’azienda Sapise, un riso del quale vi avevo parlato tempo fa: allora l’ho trasformato in ripieno per questa Crostata.

Il riso Cerere è ricco di proteine vegetali  e povero di grassi. Questa volta l’ho cotto come un risotto ed è diventato un mini sformato al rosmarino con funghi Pleurotus e crema di topinambur allo zafferano.

Sformatini di riso al rosmarino con funghi pleurotus su crema di topinambur e zafferano

 

Insomma, un primo ben bilanciato dal punto di vista dei nutrienti – vi ricordo che  il topinambur è un tubero ricco di proprietà benefiche, mentre i funghi pleurotus sono  ricchi di acqua e sono adatti in caso di dieta ipocalorica, inoltre contengono proprietà antiinfiammatorie, come lo zafferano- . Inoltre, con pochi ingredienti potrete preparare un piatto scenografico, perfetto per il periodo che sta arrivando…il Natale. Se non lo avete ancora capito, personalmente sono già entrata nel mood natalizio e quest’anno ne vedrete delle belle 😀

Ora vi lascio alla ricetta del Mini sformato di riso al rosmarino senza glutine, vegan e senza soia...perchè Senza è buono 😀

Mini sformato di riso al rosmarino con funghi pleurotus e crema di topinambur allo zafferano

Sformatini di riso al rosmarino con funghi pleurotus su crema di topinambur e zafferano

Cosa serve?*

dosi per 3 sformatini

per il risotto:

  • 150 grammi di riso Cerere Sapise
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • mezza cipolla tritata finemente
  • sale integrale q.b.
  • rosmarino fresco
  • 1 litro di brodo vegetale preparato con sedano, carota e cipolla

per i funghi pleurotus:

  • 200 grammi di funghi pleurotus
  • un cucchiaio di olio
  • sale integrale q.b.
  • rosmarino fresco

per la crema di topinambur allo zafferano:

  • 130 grammi di topinambur (pesati al netto degli scarti)
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • mezza cipolla
  • zafferano in polvere
  • sale integrale q.b.
  • brodo vegetale q.b.

 

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio devono essere certificati senza glutine

 

Come si fa?

Preparate il brodo vegetale. Io lo preparo sempre in pentola a pressione: si dimezzano i tempi.

Pulite i funghi, sciacquandoli velocemente sotto l’acqua corrente. Tagliateli a pezzetti piccoli, ma lasciatene alcuni interi. Riscaldate una padella antiaderente, possibilmente in pietra, unite l’olio, il rosmarino e infine i funghi, regolate di sale e lasciate cuocere per venti minuti.

Per la crema di topinambur

Pulite i tuberi sbucciandoli con un pelapatate, sciacquateli sotto l’acqua corrente e tagliateli a pezzetti. Riscaldate una padella, aggiungete l’olio e la cipolla lasciata intera e unite i topinambur. Regolate di sale e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere finchè non saranno morbidi. Se necessario, aggiungete qualche mestolo di brodo. A fine cottura, unite anche lo zafferano in polvere sciolto in un cucchiaio di brodo caldo. Fate intiepidire, eliminate la cipolla e frullate.

Preparate il risotto

Portate a ebollizione il brodo vegetale precedentemente preparato.

Lasciate scaldare sul fuoco una padella antiaderente possibilmente in pietra oppure una casseruola, unite l’olio, il rosmarino abbondante e la cipolla tritata finemente. Versate il riso e lasciatelo tostate per qualche istante. A questo punto, iniziate ad aggiungere qualche mestolo di brodo. Unite anche i funghi tagliati a pezzettini e lasciate insaporire. Fate cuocere per almeno 12 minuti.  Spegnete il fuoco. Prendete gli stampini in alluminio e versate il riso, riempiendoli fino all’orlo.

Riscaldate a bagnomaria la crema di topinambur e zafferano.

Prendete i piatti da portata, versate qualche cucchiaio di crema di topinambur, disponete al centro lo sformato di riso e decorate con funghi lasciati interi e rosmarino fresco.

Sformatini di riso al rosmarino con funghi pleurotus su crema di topinambur e zafferano

 

Sformatini di riso al rosmarino con funghi pleurotus su crema di topinambur e zafferano

creative wordpress theme

Commenti (2)

  • L’elefante va sempre affrontato di petto e vedrai che poi diventa una farfalla … questo piatto sono certa che lo farei sparire in un attimo. Adoro il riso, mi piace molto e lo faccio almeno una volta a settimana. Mi piace molto anche come l’hai vestito a festa. Brava Leti, ti mando un grande abbraccio

    Rispondi
    • E’ proprio così, dolce amica mia <3 per il piatto, sapevo che avrebbe incontrato i tuoi gusti <3 un abbraccio, Leti

      Rispondi