Poco tempo? Prepariamo i mini calzoni in padella! Senza glutine e vegan

Sono giorni particolari quelli che sto vivendo. Giorni di tristezza e malinconia, ma anche giorni in cui la percezione della vicinanza di nonna si fa forte e nitida. È passata poco più di una settimana da quando se n’è andata, ma il suo pensiero, i suoi ricordi, le sue parole non mi abbandonano. Per chi rimane è dura, sempre. Superare un lutto credo sia l’impresa più difficile da affrontare. Ma la vita va avanti e bisogna farsi forza, vivere intensamente e godersi ogni istante. E poi devo prendermi cura della mia famiglia.

Ultimamente, in cucina mi piace sperimentare nuovi metodi di cottura e, dopo i muffin al vapore, ecco qui un altro esperimento, questa volta in padella. Ovviamente, non i muffin 😉

Di ricette in padella se ne vedono tante in rete… pizza, calzoni, focacce, anche senza glutine… ma tutte realizzate con mix industriali e con lievito di birra…ovviamente, io ho voluto tentare l’impossibile, come sempre. Devo dire la verità: all’inizio, ero piuttosto scettica: con le farine naturali senza glutine, si sa, è tutto più complicato e si rischia di realizzare un disastro. Se poi ci aggiungiamo anche che non posso usare lievito di birra…la situazione si complica ulteriormente.

Ma le ragazze del Gluten free Travel and Living mi hanno insegnato che il segreto degli impasti senza glutine è proprio quello di non arrendersi mai e di provare e riprovare.

Tempo fa, avevo tentato di preparare del mini calzoni senza glutine in padella, ma il risultato è stato deludente: impasto troppo asciutto, troppo croccante e sapeva di bruciacchiato…insomma immangiabile. Le farine che avevo usato non erano quelle adatte, o forse avevo lasciato cuocere troppo tempo i calzoni in padella…

Ma questa, mi sono detta, sarebbe stata la volta buona. Ho cambiato farine e padella e, alla fine, i calzoni in padella senza glutine e senza lievito di birra sono venuti proprio buoni! Croccanti fuori (ma non troppo), per nulla asciutti, morbidi dentro e senza alcun retrogusto strano: 

Calzoni in padella senza glutine, vegan e senza lievito

Io li ho farciti con pomodori secchi e mozzarella di riso fumè, ma ovviamente, si può scegliere tra vari tipi di ripieno, come funghi spadellati, broccoli cotti al vapore, verza e sesamo… spazio alla fantasia! 🙂

Potrebbero essere un’idea per un antipasto di Natale sfizioso, soprattutto se li realizzate in versione mini e li farcite in modi diversi 🙂

Con i mini calzoni in padella senza glutine partecipo al primo contest delle ragazze di Pentagrammi di Farina, Le personalità in cucina, con la categoria intollerante con stile:

contest Pentagrammi di farina

Ora vi lascio alla ricetta dei mini calzoni in padella senza glutine, vegan e senza lievito di birra, realizzati con farine naturali e adatti a celiaci, vegani e intolleranti a uova, latte, lievito e soia…perchè Senza è buono 😀

Mini calzoni in padella senza glutine e vegan

 

Calzoni in padella senza glutine, vegan e senza lievito

Cosa serve?

Ingredienti per circa 9 mini calzoni in padella:

  • 200 gr di farina di riso finissima
  • 100 gr di farina di ceci
  • 75 gr di amido di mais
  • un cucchiaino di polvere lievitante già dosata e costituita da cremor tartaro e bicarbonato
  • 7 gr di xantano in polvere (per dare elasticità all’impasto e lavorarlo meglio- si può anche omettere)
  • un pizzico di sale
  • 50 ml di olio evo
  • 225-250 ml di acqua (circa)

Per farcire:

  • pomodori secchi
  • olio evo q.b.
  • origano
  • mozzarella di riso fumè q.b.

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Fate reidratare i pomodori secchi in acqua tiepida per qualche minuto, scolateli e lasciateli asciugare, poi conditeli con un po’ di olio e origano. Tagliate a pezzetti la mozzarella di riso

Nel frattempo, preparate l’impasto dei calzoni in padella:  setacciate le polveri in una ciotola ampia (la farina di riso, quella di ceci, l’amido di mais e la polvere lievitante), unite lo xantano, il sale q.b. e l’olio. Iniziate a mescolare e aggiungete l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un impasto lavorabile, piuttosto morbido, ma non appiccicoso (è probabile che non sarà necessaria tutta l’acqua che vi ho indicato, regolatevi voi: l’impasto non deve essere troppo molle!). Stendetelo sottile su una spianatoia e ricavate dei cerchi della grandezza desiderata. Farciteli con pomodori secchi a pezzetti e mozzarella di riso fumè tagliata a dadini (o con il ripieno scelto) e richiudete bene i bordi.

Fate riscaldare una padella sul fornello (la mia è in pietra e non ha bisogno di essere unta di olio) e cuocete i calzoni a fuoco bassissimo, coprendo la padella con un coperchio. Dopo qualche minuto, controllate al cottura e girateli dall’altro lato. Servite caldi.

Per una versione onnivora, farciteli con tonno, mozzarella e cipolla: così li ha provati Mary del blog Zero Glutine 100% bontà…e se sono piaciuti a lei…non potete non prepararli anche voi! 😀

Calzoni in padella senza glutine, vegan e senza lievito

Calzoni in padella senza glutine, vegan e senza lievito

creative wordpress theme

Commenti (9)

  • Accidenti che belli e quel ripieno è fantastico: noi amiamo tantissimo i pomodori secchi! Sarà uno dei piatti da provare sotto le feste di natale!
    per tutto il resto… solo tre parole: TI VOGLIO BENE!
    UN ABBRACCIO

    Rispondi
    • Manu, sono buonissimi…li ho preparati già un paio di volte e mia sorella li ha divorati! Poi, con ripieni diversi sono ancora più golosi! Ti abbraccio anche io! <3

      Rispondi
  • Tesoro ci vorrà tempo e sappi che il suo ricordo rimarrà sempre con te, ovunque andrai…
    Vedo con piacere che almeno la cucina ti regala un momento di pace nel turbinio di pensieri..e i risultati sono davvero super golosi..continua così!

    Rispondi
    • Grazie cara… è vero, ci vorrà del tempo, ma la cucina rimarrà sempre il mio porto sicuro! Grazie per le tue parole, sei sempre dolcissima! Un abbraccio

      Rispondi
  • Più li guardo e più mi piacciono

    Rispondi
    • Che dolce che sei, Mary! Anche mia sorella ne va matta! <3

      Rispondi
  • Ciao! Con le dosi in cucchiai e cucchiaini ho sempre delle difficoltà

    Rispondi
  • Potresti dirmi quanti grammi di bicarbonato o quanti di cremor tartaro? Grazie mille!

    Rispondi
    • Ciao Laura 🙂 in questo caso, metterei metà dose, ovvero 6 grammi di cremor tartaro e 4 grammi di bicarbonato, perchè la funzione della polvere lievitante in questo caso è diversa 🙂 fammi sapere! Buona serata, Leti

      Rispondi