Merendine senza glutine fatte in casa alle pesche per il progetto Fruit 24

Essere triste è una condizione che non ti puoi permettere per troppo tempo. Essere triste ha una scadenza ben precisa. Altrimenti gli altri non comprenderebbero. Eppure per te, questo è il momento in cui vorresti che tutti sapessero cosa c’è sotto il tuo sorriso a metà, o dietro ai tuoi occhi malinconici e un po’ stanchi, perchè (forse) hanno pianto troppo a lungo. Solo chi ci è passato, può capire.

Ma, alla fine, in qualche modo, da qualche parte, dovrai trovare la forza di rimettere insieme i pezzi. Dovrai rialzarti. E qualcuno ti darà motivo di sorridere ancora.

Proprio come quando eri una bambina e la tua mamma diceva che era pronta la merenda. Era una pausa dolce. Una pausa che ti sollevava da qualsiasi cosa tu stessi facendo. C’era la tua torta preferita e un bicchiere di latte. E non volevi nient’altro.

Oggi avevo bisogno proprio di quella pausa. Avevo bisogno di sentirmi per un attimo bambina. E ho pensato alla merendina che avrei voluto da piccola. Ho chiuso gli occhi e l’ho immaginata così.

Una soffice pasta biscotto

Merendine senza glutine con crema al latte di mandorle

La base delle mie merendine è una pasta biscotto soffice e spugnosa, molto simile al Pan di Spagna, ma con una consistenza elastica e flessibile,  adatta per essere arrotolata e farcita con confetture o creme. La sua invenzione si deve alla pasticceria francese, l‘impasto è composto semplicemente da farina, zucchero e uova, più eventuali aromi come scorza di limone, arancia, cannella, vaniglia, caffè o cacao.

Con la pasta biscotto si possono preparare golosi rotoli, tronchetti e zuccotti, ma anche semifreddi.

Il segreto dell’impasto soffice è rappresentato dalle uova: i tuorli andranno mescolati con lo lo zucchero e gli albumi dovranno essere montati a neve ferma e aggiunti ai tuorli.

Per la versione senza glutine della pasta biscotto, che ho utilizzato per le merendine, ringrazio la mia amica carissima Manuela che ha creato questa ricetta con farine naturali.

Una crema al latte di cocco e miele

Come ripieno delle merendine senza glutine, ho pensato a una crema dal colore candido e dal sapore esotico e delicato del cocco. Una crema senza uova, facile e veloce da preparare, aromatizzata con del miele. 

Per preparare la crema al latte di cocco si impiega davvero poco tempo, grazie all’amido di mais, che ha un potere addensante superiore rispetto alla farina senza glutine come quella di riso. Inoltre, utilizzando l’amido, la crema sarà anche più fine al palato e meno farinosa. Per questi e per altri consigli dedicati alla preparazione della crema pasticcera, potete dare un’occhiata alla mia guida dedicata a questa base di pasticceria. 

Tante pesche fresche

Alla crema al cocco ho aggiunto tanti pezzettoni di pesche. Questo ha contribuito ad aggiungere una quota di vitamine e sali minerali alle merendine senza glutine.

Se guardiamo con attenzione queste merendine, sono presenti tutti i nutrienti più importanti: i grassi del latte di cocco, le proteine delle uova e i carboidrati delle farine.

Insomma, una merenda completa 😉

Merendine senza glutine alle pesche con latte di mandorle: la mia ricetta per  Fruit 24

Merendine alle pesche senza glutine

Anche la ricetta di queste merendine contribuisce a Fruit 24, realizzato da APO CONERPO -associazione italiana nel settore dell’ortofrutta  fresca- e sostenuto dall’Unione Europea, che intende focalizzare l’attenzione di tutti riguardo alla stagionalità e mira a incentivare il consumo di frutta e verdura. Un progetto che sono onorata di sostenere e che mi vede coinvolta ormai da qualche settimana: ho  già partecipato con la pizza velocissima senza lievito senza glutine e vegan, un’ottima idea per un pranzo veloce e ricco di verdure  e on la Crostata frangipane con albicocche, cioccolato e pistacchi, una colazione nutriente e adatta a vegani e celiaci.

Oggi è la volta delle merendine senza glutine e senza lattosio alle pesche, una proposta perfetta per i bimbi, per una pausa golosa a metà pomeriggio. E in questo modo, la porzione di frutta della merenda è assicurata 🙂

Merendine senza glutine senza burro alle pesche

 

Merendine senza glutine senza burro

Ingredienti per 6 persone

Per la base, da una ricetta di Manuela di Il mondo di Ortolandia:

  • 50 gr di fecola di patate (certificata senza glutine)
  • 30 gr di farina di riso (certificata senza glutine)
  • 120 gr di zucchero di canna (zucchero di cocco integrale bio)
  • 3 uova (bio)
  • sale q.b.

Per la crema:

  • 200 gr di latte di cocco full fat al 60% di cocco
  • 320 gr di latte di mandorle
  • 80 gr di miele
  • 50 gr di amido di mais

 

  • 2 pesche nettarine non troppo mature tagliate a pezzetti

Per decorare:

  • farina di cocco

Procedimento per preparare le Merendine senza glutine alle pesche

Per prima cosa, preparate la crema: setacciate l’amido di mais e versatelo in una ciotola. Scioglietelo in 100 grammi di latte di mandorle e mettete da parte. Versate il miele in un pentolino, unite il latte di cocco e il latte di mandorle rimanente e accendete il gas. Quando arriverà a bollore, aggiungerete l’amido sciolto nel latte. Mescolate e riportate a ebollizione. Mescolando con un cucchiaio di legno o una frusta, lasciate cuocere la crema per 2 minuti. Mettete da parte.

Pulite e tagliate a pezzetti le 2 pesche.

Preparate la base delle merendine: rompete le uova e separate i tuorli dagli albumi. Lavorate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca e spumosa. A parte montate gli albumi con un pizzico di sale. Mescolate la farina alla fecola, incorporate gli albumi ai tuorli montati e unite alle farine.
Versare il composto in una teglia rettangolare rivestita da carta forno e infornate a 150° per 15/20 minuti.

Lasciate raffreddare.

Tagliate a metà la base e versate la crema su una delle due (se la crema fosse troppo solida a causa del raffreddamento, frullatela con il mixer ad immersione e tornerà perfettamente liscia e fluida) e livellatela. Aggiungete le pesche tagliate a pezzetti e coprite con l’altra base di pasta. Ritagliate le merendine e decoratele con farina di cocco.

Conservate le merendine alle pesche in frigo e consumatele entro 3-4 giorni.

Se volete scoprire altre ricette di stagione, vi rimando al sito di Fruit 24.

Vi aspetto!

Merendine senza glutine senza burro

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

4 Commenti

  • Rispondi
    Sabrina di Delizie&Confidenze
    3 agosto 2018 a 8:54

    Lety sono meravigliose queste crostatine!! Mi piace l’idea di trovare in un morso questa differenza di consistenze, questo gioco tra la crema, la pasta biscotto e la frutta fresca!mi piace molto!!

    • Rispondi
      Senza è buono
      3 agosto 2018 a 13:13

      Cara amica grazie <3 queste merendine sono piaciute a tutti! Un abbraccio grandissimo

  • Rispondi
    Mile
    10 agosto 2018 a 17:04

    Mi avevano colpita tantissimo ed eccomi qui con piacere a passarti a trovare. Scrive bene sabrina: è gustosissimo avere in un solo morso tante consistenza e poi che buoni sapori insieme.

    Mi spiace leggere che sei ancora un po’ giù…mannaggina …un abbraccio.

    • Rispondi
      Senza è buono
      10 settembre 2018 a 23:58

      Grazie Mile! Ti abbraccio e perdona il ritardo col quale ti rispondo :-*

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.