A ciascuno il suo…latte

Ogni persona ha la propria indole. C’è chi è più sensibile e percepisce per prima il dolore degli altri e, con la sua empatia, si fa carico delle angosce altrui. Esistono le persone buone, quelle che hanno un animo delicato e gentile, che vale la pena di incontrare. C’è chi crede di essere forte, ma crolla alla prima difficoltà e chi si mostra agli altri in modo pacato e anche un po’ ruffiano e poi si rivela, con il tempo, arrivista e approfittatore. Il mondo è bello perchè è vario, no?!

Esattamente come accade per il latte vegetale. Ne esistono veramente tanti, ciascuno con caratteristiche organolettiche diverse e proprietà particolari.

Perchè scegliere un latte vegetale al posto di quello vaccino?

Tanti, troppi sono i motivi. Ve ne riassumo alcuni:

  • il latte vegetale non contiene colesterolo, nè lattosio
  • contiene vitamine del gruppo B e grassi buoni
  • è fonte di sodio e potassio
  • è adatto a chi soffre di stomaco o ha digestione lenta, ma anche a chi è affetto da stitichezza e colon irritabile

In linea di massima, se acquistate il latte vegetale già pronto, fate attenzione che non contenga olio di palma, nè mono-digliceridi degli acidi grassi, nè zuccheri aggiunti. Niente additivi dai nomi strani o conservanti. A volte c’è l’aggiunta di olio di girasole spremuto a freddo, soprattutto nel caso del latte di riso. Questo è positivo perché ha la funzione di alleggerire il carico glicemico e di aumentare l’apporto di antiossidanti. in ogni caso, meglio pochi ingredienti, ma buoni.

Vi ho convinte a bere latte vegetale? 😉 Vediamo  quale fa per voi.

latte-vegetale

1. Latte di soia

Un latte vegetale proveniente dalla tradizione cinese, ad alto contenuto di flavonoidi (che hanno un’azione estrogenica, per questo, è consigliato in menopausa e per la sindrome premestruale, non per coloro che soffrono di tiroiditi o di endometriosi). E’ il più digeribile e abbassa il colesterolo. Adatto anche per chi soffre di diabete (a patto che non sia dolcificato), ha un’alta percentuale di calcio. Acquistatelo solo italiano e biologico e controllate che sia NO OGM (questo è il migliore). In ogni caso, non abusatene, perchè alla lunga può determinare allergie e intolleranze, esattamente come il latte vaccino.

2. Latte di riso

Il più celebre, ma anche la bevanda più leggera ed energetica. Grazie al contenuto di triptofano, è un latte vegetale che dona un senso di tranquillità e serenità. Contiene poche proteine rispetto a quello di soia, ha proprietà depurative, perchè ricco di fibre e di vitamine A,B,D. Grazie al suo sapore naturalmente dolce, è perfetto per coloro che vogliono iniziare ad eliminare gli zuccheri semplici dalla propria alimentazione. Per me il migliore in commercio è quello ricavato da riso integrale, senza zuccheri aggiunti.

3. Latte di mandorle

Il mio preferito in assoluto 🙂 è uno dei più nutrienti e calorici ed è facilmente digeribile. Contiene magnesio, ferro, vitamina E, potassio, ma anche calcio, quindi aiuta a prevenire l’osteoporosi e a ridurre il colesterolo. In commercio esiste il latte vegetale di mandorle non dolcificato (vegan e certificato senza glutine) che è perfetto per preparare la ricotta e la maionese.

5. Latte di sorgo

Altamente digeribile, dal sapore delicato di cereali integrali, il latte di sorgo è ricco di fibre e proteine, è naturalmente senza glutine e contiene ferro, calcio, potassio, vitamina E e B.

Esiste già in commercio, perchè non produrlo in casa? L’idea mi è venuta in seguito a una chiacchierata avvenuta tempo fa con  la mia amica Daniela di Timo e Lenticchie. A proposito, fatevi un giretto sul suo blog, perchè è ricco di spunti non solo vegan, ma anche (spesso) gluten free. E poi, Daniela, non solo è una persona dolcissima, ma ha anche una creatività immensa.

Torniamo a noi. Sul suo blog avevo visto un meraviglioso latte di avena raw e le ho chiesto consigli sulla preparazione, perchè ho ancora in dispensa un po’ di fiocchi di avena certificati senza glutine. Da quella conversazione, mi è venuta l’idea di sperimentare. E, quindi, armatevi di telo e frullatore: produciamo a casa il latte di sorgo 😉 senza glutine, vegan e adatto a celiaci, vegani e intolleranti…perchè Senza è buono!

Latte di sorgo home made

Latte di sorgo

Cosa serve?

Per circa 500 ml di latte di sorgo:

  • 50 grammi di sorgo
  • 300 ml di acqua naturale (per la cottura del cereale)
  • 600 ml di acqua naturale (per il latte)
  • 1 pizzico di sale
  • dolcificante a scelta (acero, agave, miele, o sciroppo di dattero) (non indico la quantità, perchè è secondo i gusti personali)
  • aromi a scelta (cannella- vaniglia)

*In caso di celiachia tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

La sera prima sciacquate il sorgo e lasciatelo in ammollo in acqua naturale per tutta la notte. Il giorno successivo, risciacquatelo per eliminare eventuali impurità e scolatelo.

Versate il sorgo in un pentolino e aggiungete 300 ml di acqua di acqua e un pizzico di sale e lasciate cuocere il cereale a fuoco basso, finché l’acqua non si sarà assorbita quasi del tutto.

Preparate il latte di sorgo

Lasciate intiepidire e versate il sorgo cotto in un frullatore, aggiungete 600 ml di acqua naturale e aromi a piacere  e frullate. A questo punto, con un panno pulito, sterilizzato e non profumato, filtrate il latte di sorgo, strizzando bene il panno dentro un pentolino capiente. Dolcificate e aromatizzate a piacere. Gustate tiepido o freddo, accompagnato con una soffice torta come questa o dei golosi biscottini 🙂

Latte di sorgo

creative wordpress theme

Commenti (10)

  • Cara. io li ho provati tutti… anche perchè prima di scoprire i latti delattosati.. tantissimi anni fa.. io ho bevuto per anni latti vegetali! Non c’è nulla da fare.. non mi piacciono proprio! M’incuriosisce il latte di sorgo.. ma anche quello di avena che ho visto da poco negli scaffali e vorrei provare.. Brava a fartelo in casa.. baciotti e buon w.e. .-***

    Rispondi
    • Eh purtroppo, si deve fare l’abitudine a certi sapori, soprattutto quando ci sono intollerante o allergie. A me piacciono tutti i tipi di latte vegetale, il mio palato è abituato, a tal punto che se riprovassi il latte vaccino, non mi piacerebbe proprio. Preparare in casa il latte vegetale è una vera soddisfazione e poi non sa di “industriale” (o di cartone, come dico io). Un abbraccio cara <3

      Rispondi
  • Ormai non bevo più da anni il latte vaccino (ed ho eliminato quasi tutti i derivati). Il latte vegetale troneggia nel mio frigo e tra i miei preferiti c’è quello di avena e di riso..ma questo di sorgo è x me una vera novità che non vedo l’ora di sperimentare 🙂
    Grazie Leti, da te riesco sempre a trovare ottimi spunti ^_^

    Rispondi
    • Grazie a te dolce amica mia <3 anche io ho eliminato il latte vaccino da anni e ho provato tutti i tipi di latte vegetale, sia prodotti sia casalinghi e mi piacciono proprio tanto. Quello di sorgo è speciale! Baci

      Rispondi
  • passare a trovarti è sempre una delizia: chi arriva sa di per certo che oltre a riempirsi gli occhi di bellezza e lo stomaco di bontà, cresce in conoscenza. Qui da te io imparo sempre tante cose nuove e di questo ti ringrazio. <3

    Rispondi
    • E io ringrazio te per le parole meravigliose che mi scrivi sempre <3 un abbraccio a te e alla piccolina

      Rispondi
  • Mi manca solo l’autoproduzione!
    Li ho provati tutti o quasi, quelli che sono anche gluten free.
    Sto alternando il latte di soja con altri latti, anche per evitare effetti collaterali sulla mia tiroide, che è il fantasma di se stessa.
    Davvero un bel post!

    Rispondi
    • Bravissima Fabi, meglio alternare il latte di soia con altri tipi di latte vegetale. Anche io amo molto variare e mi diverto ogni tanto con l’autoproduzione, quando il tempo a disposizione me lo permette 😉 Un abbraccio e grazie <3

      Rispondi
  • Ho assaggiato diversi tipi di latte vegetale, devo dire che il latte di sorgo l’ho trovato migliore di tutti gli altri
    ora lo bevo regolarmente considerando inoltre che prima ho fatto una ricerca sulle proprietà salutari del sorgo e risulta essere
    il cereale con maggiori proprietà salutari rispetto a tutti gli altri

    Rispondi
    • Ciao Federico, benvenuto! 🙂 Anche a me piace molto il latte di sorgo e concordo con te: ha ottime proprietà. Grazie per il tuo commento! Leti

      Rispondi