Granola in padella senza glutine, vegan e senza zuccheri raffinati

Troppo spesso diamo per scontato l’amore.

Pensiamo, ci illudiamo che, quando arriva, sarà per sempre. Forse perché quando inizia una storia, ci sentiamo invincibili. Ci sentiamo come se avessimo conquistato la Luna. Come se tutto l’Universo fosse dalla nostra parte. Ma l’amore non funziona così. L’amore non ha regole. L’amore non segue le statistiche. L’amore conosce l’eternità ma anche il qui ed ora. Proprio come il cuore.

Il cuore non può essere comandato nè pesato, per sapere quanto amore contiene. Il cuore ama e basta. La verità è che sono le persone che possono calpestarlo o ridurlo in mille pezzi. Oppure scegliere di proteggerlo.

La verità è che l’amore non c’entra. E non c’entra neppure il cuore. Sono le persone a mollare la presa. A smettere di crederci.

Finché non troviamo la persona giusta.

Ma troppo spesso diamo per scontata anche la colazione 😉

Idee per una colazione sana

Mangiare bene non è noioso e ripetitivo, nè privo di gusto. Mangiare bene è il primo passo per il nostro benessere e inizia proprio dalla colazione, il momento più importante della giornata. Dopo ore di digiuno notturno, infatti, il nostro organismo ha bisogno di energia per affrontare la mattina, che sia impegnativa per motivi di lavoro, di studio o di vacanza, poco importa. L’importante è partire con il piede giusto 😉

La colazione bilanciata, secondo gli esperti deve contenere tutti i nutrienti: carboidrati, grassi, proteine e vitamine. Qualche idea?

-thè o caffè, 1 fetta di crostata senza glutine e un frutto o una spremuta fresca

-yogurt senza lattosio o vegetale, una fetta di torta di mele oppure 3 biscotti  home made e un frullato con frutta fresca o uno smoothies

-capuccino con latte delattosato o vegetale, 2 pancake (qui in versione senza farina) con frutta fresca e frutta secca

-un caffè e una tazza di porridge con topping di frutta fresca e secca

-Latte delattosato o bevanda vegetale oppure uno yogurt, granola e uno smoothies

Oggi voglio parlarvi dell’ultimo tipo di colazione, quella a base di granola.

Granola: come prepararla in casa

In commercio esiste una vasta scelta di granola, ma spesso è addizionata con ingredienti come saccarosio e grassi da olio di palma. Per questo, è sempre consigliabile preparare la granola in casa.  Ed è semplice e veloce, oltre che divertente.

Personalmente, amo questi piccoli aggregati croccanti.  Sul blog ci sono già alcune ricette: la granola sugarfree e quella con cocco, nocciole e cacao. Entrambe le ricette prevedono la cottura in forno.

In questi giorni estivi, è tornata la voglia di granola, ma il caldo e la poca voglia di accendere il forno (la granola va controllata affichè non bruci) mi hanno impedito di prepararla. Poi, però, ho pensato: visto che si può cuocere una torta in padella o in pentola, perchè non cuocere anche la granola in padella? Detto, fatto.

Granola in padella senza glutine

Preparare la granola in padella non richiede tanto tempo, 10, 15 minuti al massimo. E poi, rispetto alla sua versione in forno, è molto più economica.

Un’unica accortezza: se siete celiaci, procuratevi dei fiocchi di avena certificati senza glutine. Questo cereale, infatti, è ben tollerato dai celiaci ma deve essere certificato perchè purtroppo, nel processo di produzione è “vittima” di contaminazione da parte di cereali contenenti glutine. In alternativa, potete optare per fiocchi di miglio o di grano saraceno. Ma perderete molti nutrienti di cui l’avena è ricca.

 

Granola in padella senza glutine vegan

 

La granola in padella sarà perfetta da tuffare nel latte o nella vostra bevanda preferita. Potrà arricchire yogurt e, perchè no, anche impasti di torte e plumcake. Colazione o merenda saranno sicuramente più complete e croccanti 😉

Io, poi, la trovo particolarmente versatile: se avete due o tre padelle, potete preparare contemporaneamente due o tre granole dal gusto differente, arricchendo così questo mix di sapori diversi che potrete variare ogni giorno, conservando le 3 diverse preparazioni in barattoli separati.

Vi consiglio di utilizzare l’olio di cocco, perchè rende la granola più croccante e profumata. Se proprio non riuscite a trovarlo o non volete utilizzarlo, potete sostituire con olio di mais o di riso.

Per quanto riguarda il dolcificante, potete scegliere qualsiasi dolcificante liquido, quello che avete in casa 😉

A questo punto mi fermo qui e vi lascio alla ricetta della granola in padella senza glutine, vegan e senza zuccheri raffinati…perchè Senza è buono 😉

Granola in padella senza glutine vegan e senza zuccheri raffinati

 

Ricetta granola in padella facile e veloce

 

Ingredienti*

  • 150 gr di fiocchi di avena* (in alternativa, potete usare i fiocchi di riso o di grano saraceno)
  • 30 gr di miglio soffiato (va bene anche riso soffiato, o grano saraceno soffiato, basta che sia senza zuccheri aggiunti)
  • 50 gr di sciroppo di acero (va bene anche agave o sciroppo di riso oppure miele liquido di acacia se non siete vegani)
  • 25 gr di olio di cocco ( in alternativa, va bene anche olio di riso o di mais, ma la granola sarà meno croccante e profumata)
  • 60 gr di mix composto da anacardi, bacche di goji, uvetta e more di gelso o altro mix di frutta secca a piacere
  • 100 gr di acqua naturale

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Versare in una padella antiaderente ampia (la mia aveva il diametro di 30 cm) il dolcificante scelto, l’olio e l’acqua e lasciar riscaldare per qualche istante a fuoco basso. Unite i fiocchi di avena e il miglio soffiato e mescolate con un cucchiaio di legno. Lasciate sul fuoco ancora per qualche minuto, finchè non sentirete un profumo di tostato. Allora aggiungete anche il mix di anacardi, bacche di goji, uvetta e more di gelso e lasciate cuocere ancora un po’, mescolando spesso, affinchè la granola non bruci.

Se tutti i liquidi sono stati assorbiti e la granola ha assunto un bel colore dorato, spegnete e trasferite in una ciotola, così si raffredderà più in fretta e potrete gustarla.

Conservate la granola in padella in un contenitore a chiusura ermetica. Consumate entro una settimana (ma da me non ci arriva mai!)

Varianti:

potete preparare la granola in padella con la frutta secca che preferite, come nocciole, noci o mandorle. Potete aromatizzarla con spezie come zenzero in polvere, cacao, o cannella. Potete aggiungere frutta essiccata come banane, flakes di cocco. Ma anche semi come semi di sesamo, di papavero o di zucca.Dopo averla fatta raffreddare, potete aggiungere anche pezzettoni di cioccolato. Insomma, spazio alla fantasia!

 

ricetta granola senza glutine

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.