Portami con te. Granola senza glutine vegan con cocco, cacao e nocciole

Portami con te. Dove il cielo si tinge di azzurro e non conosce tramonti senza sfumature dorate.

Portami con te. Dove puoi ballare a piedi nudi sotto la pioggia senza bagnarti i capelli. Dove la notte è un tappeto di stelle e non esiste la paura del buio.

Portami con te. Dove il tempo ha cessato di esistere. Dove le parole non possono ferirci. Dove i pensieri si trasformano in certezze.

Portami con te. Dove non si può fingere di essere diversi. Dove i ricordi non fanno più male. Dove i sogni prendono sostanza.

Portami con te. Dove la felicità ha il suono della tua voce. Dove l’aria è leggera. Dove la semplicità significa sorridere senza pensieri.

Portami con te. Dove la colazione ogni giorno è diversa. Ogni giorno speciale.

 

Proprio come quella che ho preparato oggi. Una granola croccante senza glutine vegan.

Cos’è la granola? E’ differente dal muesli?

Granola o muesli: le differenze

Granola e muesli sono due preparazioni diverse, non solo per quanto riguarda la preparazione, ma anche a livello di ingredienti utilizzati.

Nel muesli sono presenti:

  • cereali in fiocchi
  • cereali soffiati
  • frutta secca
  • semi

Una volta dosati a piacere, questi ingredienti vengono mescolati al naturale, senza l’aggiunta di zuccheri e olio e senza cottura.

L’invenzione della granola, invece, si deve a John Kellogg, creatore dei cornflakes, che nel 1878 creò  il suo mix goloso di fiocchi d’avena, miele e frutta secca.  Dunque, nella granola si ritrovano gli stessi ingredienti del muesli, ai quali si aggiungono:

  • un dolcificante, come miele, sciroppo di acero o zucchero, che avrà la funzione di collante
  • un olio
  • frutta secca disidratata

Questi ingredienti verranno mescolati tra loro e andranno fatti tostare in forno, finchè non si creeranno i famosi e deliziosi agglomerati (che io adoro). La granola, quindi, risulterà più croccante del muesli, ma anche più dolce e aromatica, perchè è possibile aggiungere spezie come cacao, cannella, zenzero, vaniglia. Il bello della granola è che è versatile: possiamo veramente inventarci i gusti più golosi…basta un pizzico di creatività. Il muesli, invece, mantiene alterate le proprietà degli ingredienti, perchè questi ultimi non subiscono la cottura in forno. In entrambi i casi, la colazione sarà completa e ben bilanciata. E potremo consumare la granola assoluta, o aggiunta a una bevanda vegetale, allo yogurt e alla frutta fresca.

Io oggi ho scelto di preparare un’ottima granola croccante senza glutine vegan, traendo ispirazione da un’amica e collega bravissima, Francesca di BeautyFoodBlog,  che adora come me questa preparazione.

Come preparare la granola fatta in casa

Ricetta granola croccante cocco cacao senza glutine e vegan

 

E’ ovvio che la versione tradizionale e industriale della granola è ricca di quei deliziosi agglomerati. ma è anche piena di zuccheri aggiunti. E’ davvero raro trovare una granola che sia non solo senza glutine, ma anche vegan e sana. Perchè non preparare la granola in casa? Bastano una ciotola e 5 minuti di tempo (esclusa la cottura) per realizzare una granola croccante senza glutine golosa, sana e ricca di tutti gli ingredienti che piacciono a noi.

Sul blog trovate un’alta ricetta: la granola vegan senza glutine e senza zucchero, che preparo molto spesso. Ma non tutti amano il sapore della banana. Per questo oggi ho voluto cambiare. 

Questa volta, come dicevo, ho preso ispirazione da Francesca che sul suo blog ha dedicato un’intera sezione del suo blog alla granola. Tra le diverse ricette (ma tanto so che le proverò tutte)  una di queste mi ha colpito:  la sua granola cacao e cannella. Una versione estremamente golosa ma sana, come tutte le sue ricette (una più strepitosa dell’altra). Io ovviamente, sono partita dalla sua ricetta e poi l’ho rielaborata a modo mio, perchè mi piace personalizzare. Ma grazie a Francesca ho scoperto che l’ingrediente-chiave che rende la granola croccante e ricca di agglomerati deliziosi è proprio l’olio di cocco. Se volete ottenere quel risultato, dovete utilizzare questo ingrediente. Potete sostituire l’olio di cocco con la stessa dose di olio vegetale, ma sarà meno croccante.

Con la Granola croccante partecipo al 100% Gluten Free (fri)Day:

 

Ma ora, basta chiacchiere, vi lascio la mia versione della granola senza glutine vegan ispirata alla ricetta di Francesca di Beauty Food blog e adatta a celiaci, vegani e intolleranti…perchè Senza è buono!

Granola croccante senza glutine vegan con cocco, cacao e nocciole

 

Granola croccante cocco cacao senza glutine e vegan

Ingredienti*:

  • 200 gr di fiocchi di avena
  • 20 gr di cacao amaro senza zuccheri aggiunti
  • 50 gr di  mandorle
  • 50 gr di nocciole
  • 70 gr di dolcificante a scelta tra acero, agave, concentrato di dattero, sciroppo di riso, miele(se non siete vegani)
  • 30 gr di bevanda vegetale a scelta
  • 30 gr di farina di cocco
  • 20 gr di fiocchi di cocco(flakes)
  • 40 gr di olio di cocco( se volete ottenere una granola crunchy, è indispensabile, altrimenti sostituite con olio di riso o di mais, ma non avrete lo stesso risultato)
  • cioccolato fondente di qualità (io questa volta non l’ho messo)

*in caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere senza glutine

Procedimento:

Versate l’olio di cocco solido (quando è inverno, l’olio di cocco tende a solidificarsi) in un pentolino e scaldatelo leggermente fino a farlo sciogliere. Se non utilizzate l’olio di cocco, omettete questo passaggio.

Versate in una ciotola capiente i fiocchi di avena. Unite il cacao setacciato, la farina di cocco e mescolate. Aggiungete la bevanda vegetale scelta e mescolate. Unite l’olio di cocco o l’olio vegetale scelto, il dolcificante, i flakes di cocco, le mandorle e le nocciole e mescolate per bene. versate il compost in una teglia rettangolare ampia, coperta di carta da forno Accendete il forno e regolatelo a 180 gradi. Quando è caldo, infornate la granola e lasciatela tostare per 15 minuti. Controllate che non si bruci, aprite lo sportello e mescolatela delicatamente, così anche la parte di sotto si tosterà. Lasciatela ancora in forno per altri 10-12 minuti. Una volta pronta, estraete la teglia dal forno, lasciate raffreddare la granola croccante senza glutine vegan, spezzettate gli agglomerati più grandi e aggiungete (se gradite) pezzetti di cioccolato fondente. Conservatela in un contenitore chiuso e consumatela entro 4-5 giorni, se ci arriva!

 

Granola croccante vegan senza glutine

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

2 Commenti

  • Rispondi
    giulia
    16 marzo 2018 a 18:23

    A me piacciono molto sia la granola che i muesli…in realtà il problema è che a me piace tutto e i fianchi lo dimostrano ma madre natura mi ha fatto curvy quindi devo nutrire le mie curve:P….comunque la ricetta è ottima!!!

    • Rispondi
      Senza è buono
      18 marzo 2018 a 20:09

      E sei bellissima così come sei <3 non cambiare mai tesoro :-*

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.