In balia delle emozioni

Quando la terra trema, non c’è nulla che puoi controllare.

Sei in balia delle tue emozioni. Il cuore batte veloce e il cervello manda impulsi ai muscoli: scappa, mettiti al riparo. E’ l’istinto di sopravvivenza che viene a galla. In quegli attimi -che non sono attimi, perché durano veramente un’eternità-ti sembra di impazzire, ti rendi conto che puoi perdere tutto. Le persone che ami. Il tuo mondo. E ciò che hai costruito con sacrificio. Ogni certezza crolla. In questo momento di emozioni precarie, non puoi far altro che pregare. Pregare affinché tutto finisca. Pregare affinché tutti stiano bene.

Mercoledì un terremoto ha scosso l’Italia centrale. Altri paesi dilaniati. Altre località spazzate via. Io ho percepito nitidamente le scosse più forti e ho avuto seriamente paura.

Nuovamente hanno fatto capolino il terrore, lo sgomento. Nuovamente la tv ha mandato in loop le immagini di case sventrate, calcinacci, chiese buttate giù da una forza, quella della Natura, che ogni tanto si fa sentire.

E purtroppo, il terremoto è uno dei pochi eventi naturali che l’uomo non riesce ancora a prevedere. Ci trova sempre impreparati: ci sorprende mentre siamo intenti a preparare la cena, o, peggio, nel cuore della notte, il momento più tranquillo della giornata, quello durante il quale siamo più indifesi.

Per tutti questi motivi, oggi, c’è bisogno di un piatto di famiglia. Un piatto semplice, che riscalda il cuore. Il piatto che mi fa pensare alla famiglia sono gli gnocchi, perchè li preparava la mia dolcissima nonna materna: lei sapeva cucinare pochissime cose, ma gli gnocchi, quelli le riuscivano proprio bene. Li preparava con le patate lesse e li condiva sempre con un sugo leggero al pomodoro.

Sul blog trovate molte versioni degli gnocchi: quelli di ceci, quelli di cavolo viola, le chicche di piselli e gli gnocchi di cavolfiore. Oggi invece li proviamo con i funghi – un ortaggio di stagione- ma senza patate. Ovvero gnocchi di farina senza uova, molto saporiti, perchè arricchiti con una crema di funghi. Il risultato? Degli gnocchi saporiti e leggeri.

gnocchi-di-funghi-v

Ammetto di essere piuttosto tradizionalista nei sapori, quindi, ho abbinato i miei Gnocchi di funghi con una crema di zucca al timo e, per dare la nota croccante, ho aggiunto dei ceci cotti in forno: un piatto semplice ma delizioso.

Gnocchi di funghi su crema di zucca e ceci croccanti

Con i miei Gnocchi di funghi con salsa alla zucca e ceci croccanti partecipo alla simpatica iniziativa del Gluten free Travel and Living, il GFCalendar, che questo mese prevede i funghi come ingrediente protagonista delle ricette:

 

GFCalendar

 

 

e ovviamente, al 100% Gluten Free (fri) Day:

Gluten-Free-friDay-3

E, infine al contest di Maria  Malquadrato, #zucchiamoci:

zucchiamoci

Ora vi lascio alla ricetta degli Gnocchi di funghi su crema di zucca al timo e ceci croccanti senza glutine, vegan e senza soia…perchè Senza è buono 😀

Gnocchi di funghi su crema di zucca al timo e ceci croccanti

Gnocchi di funghi su crema di zucca e ceci croccanti

 

Cosa serve?*

Ingredienti per 3 persone

Per gli gnocchi di funghi:

  • 260 grammi di funghi -champignon o cremini, ma anche i porcini vanno bene-già cotti con un cucchiaio di olio evo e sale integrale e ridotti in purea
  • 50 grammi di farina di riso integrale
  • 70 grammi di fecola
  • 20 grammi di maizena

Per la crema di zucca al timo

  • 400 grammi di zucca
  • mezza cipolla
  • sale integrale
  • un cucchiaio di olio evo
  • timo q.b.

per i ceci croccanti:

  • 250 grammi di ceci lessati
  • rosmarino fresco
  • un cucchiaio di olio evo

per decorare:

  • timo

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Dopo aver cotto i funghi con olio e sale integrale, lasciateli raffreddare e frullateli con un paio di cucchiai di acqua di cottura, se necessario, fino a renderli una crema liscia. Mettete da parte.

Cuocet anche la zucca, dopo averla pulita e sciacquata: mettetela in una pentola con la mezza cipolla, l’olio, il sale e il timo e lasciate cuocere coperta, finchè non diventerà morbida. Eliminate la cipolla. Lasciate intiepidire e frullate.

Per gli gnocchi di funghi

Setacciate le farine in un pentolino -possibilmente antiaderente dai bordi alti-, unite un pizzico di sale e la crema di funghi e mescolate, fino ad ottenere un impasto morbido. Accendete il fornello regolando la fiamma al minimo e mescolate con un cucchiaio di legno. Dopo qualche minuto, il composto si unirà e si staccherà dalle pareti. Lasciate intiepidire.

Per i ceci croccanti

Nel frattempo, preparate i ceci croccanti.

Accendete il forno e regolatelo a una temperatura di  200  gradi. Sciacquate i ceci sotto l’acqua corrente e versateli su una teglia coperta di carta da forno. Conditeli con un filo di olio e rosmarino e infornateli per 15 minuti o finché non diventeranno scuri e croccanti.

Cottura degli gnocchi di funghi

Riprendete il composto degli gnocchi di funghi, Impastatelo con le mani e confezionate gli gnocchi di funghi.

Mettete a bollire abbondante acqua salata, tuffate gli gnocchi e mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno Aspettate qualche minuto, finchè gli gnocchi di funghi non verranno a galla: allora saranno cotti.

Disponete sui piatti da portata qualche cucchiaio di crema di zucca tiepida, aggiungete gli gnocchi di funghi e decorate con ceci croccanti e timo fresco.

 

Gnocchi di funghi su crema di zucca e ceci croccanti

 

Gnocchi di funghi su crema di zucca e ceci croccanti

creative wordpress theme

Commenti (14)

  • Sembrano buonissimi! E facilissimi anche… che funghi hai usato? Champignon vanno bene?

    Rispondi
    • Ciao Martina, grazie <3 ho utilizzato funghi champignon, ma vanno bene anche i cremini o i porcini, ancora più profumati 😀 grazie per avermelo fatto notare, corro ad aggiungere questa info alla ricetta...un abbraccio grande grande

      Rispondi
  • Sempre ricette strepitose e sane trovo nel tuo blog <3 ma non potevi essere la mia vicina di casa? Un bacione grande <3

    Rispondi
    • Ma grazie amica mia <3 peccato essere così lontane te ed io, altrimenti un bel piatto di questi gnocchi te lo portavo volentieri <3 bacii

      Rispondi
  • Devono essere una delizia. Hai fatto gelificare le farine e quindi hanno dato una resa più consistente; bella idea devo provarlo. che sapori, da soli mi piacciono tutti, figuriamoci insieme. Grazie. Ciao e buona serata. Stefania

    Tra monti, mari e gravine

    Rispondi
    • Grazie Stefania <3 che bel complimento 😀 provali, sono certa che ti piaceranno, un abbraccio grandissimo

      Rispondi
  • Ho sentito anche io la scossa.. per ben due volte.. mercoledì… Il mio pensiero è andato subito a quei luoghi già colpiti terribilmente a fine agosto.. e speravo speravo che non fosse accaduto nulla di male.. Poi le notizie piano piano sono iniziate ad arrivare e ahimè.. nuovamente il centro Italia.. Danni.. paura.. persone sfollate.. ma grazie al cielo stavolta (a parte un povero vecchiolino al quale è preso un infarto..) non ci son state vittime.. ma poteva andare peggio! Di fronte al terremoto nulla può l’uomo.. Soltanto cercare di mettere al sicuro la propria dimora affinchè.. di fronte a questi eventi.. ahimè naturali.. possa sopravvivere senza rischio che tutto lo stabile lo sommerga di macerie.. Detto ciò… mi piacciono tanto questi gnocchi.. li faccio spesso con soli acqua e farina.. ma questa tua versione con la crema di funghi bè.. sai che mi attira tantissimo.. E poi tutto il piatto.. come lo hai presentato.. la cremina di zucca.. quei ceci croccanti.. Bravissima cara!!!! il mio pensieroè andato subitoa

    Rispondi
    • Lo so, cara, anche dalle tue parti le scosse si sono sentite eccome… l’importante è che non ci siano state vittime… Ti abbraccio forte forte e ti ringrazio per i complimenti <3 <3 <3

      Rispondi
  • Hai ragione, ed è in questi momenti che capisci veramente cosa è importante…

    I tuoi gnocchi trasmettono la pace e la serenità della casa, il calore della famiglia, oltre ad essere una vera golosità, molto particolare.
    Grazie per aver pensato alla nostra raccolta, e spero di vedere la tua ricetta sul prossimo calendario <3

    Rispondi
    • Grazie Stefania <3 sono sempre felice di partecipare alle vostre bellissime iniziative 😀 un abbraccio grande grande, Leti

      Rispondi
  • Per non parlare di quello di questa mattina che ci ha buttato giù dal letto in malo modo (sto a chianciano terme) e ci ha lasciato tutto il giorno tra lo spavento e il disagio tant’è che poco fa ho pensato “vado a trovare le amiche nei loro blog” per staccare un po’ con i pensieri e l’ansia. Hai ragione, in momento come questi c’è bisogno di “famiglia” di qualcosa che ci rassicuri e ci riporti a casa…. Ottima la tua ricetta, coccola l’anima e la conforta ancora prima di nutrire il corpo. Un bacio

    Rispondi
    • Carissima, il terremoto di ieri è stato spaventoso, il letto ballava… il pensiero è volato immediatamente a chi abita nelle zone colpite…. grazie per le tue parole <3 e per i complimenti, che mi fanno molto piacere. Un abbraccio grande grande

      Rispondi
  • In questi giorni sentendo le notizie sono pensierosa e preoccupata per voi tutti, che vi trovate in quelle zone. Non riesco a pensare ad altro e vi sono davvero vicina con tutto il cuore. Però la vita continua, anche se ormai per i protagonisti è stravolta, bisogna andare avanti, per forza … ed ecco quindi che questo piatto è davvero un conforto, perchè ti ricorda la tua nonna e anche perchè deve essere buonissimo. Adoro gli gnocchi, li faccio spessissimo, almeno una volta a settimana, in ogni modo e con ogni ingrediente. Questi me li salvo perchè con i funghi non li ho mai provati. Buona domenica sera Leti, un abbraccio forte forte

    Rispondi
    • E’ vero, Terry, per i protagonisti, ahimè, la vita è completamente stravolta. Noi per fortuna niente danni, solo un’immensa paura, perchè le scosse si sono sentite, e mai così violentemente. Per quanto riguarda gli gnocchi, so che anche tu sei fan di questo primo piatto <3 grazie per i complimenti, devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa del risultato finale, provali, piaceranno di certo anche a te, amica mia <3 un abbraccio grandissimo

      Rispondi