Focaccia integrale senza glutine (con farine naturali)

Quando sei messa all’angolo e devi affrontare una delle tue paure, non puoi far altro che prendere coraggio e andarle incontro. Potresti farti male. Potresti uscirne malconcia, ma potresti anche scoprire di essere più forte di quello che pensi.

Lo stesso discorso vale anche in cucina.

Io con i lievitati non vado d’accordo, nel senso che non sono brava nella loro preparazione. Anche se mi piacciono moltissimo. Per me sono uno sgarro da concedermi ogni tanto. Ecco perchè quando mangio un lievitato qualsiasi (pane, pizza o focaccia senza glutine) deve essere preparato come si deve. Insomma, i lievitati rappresentano una vera sfida, soprattutto perchè nella mia cucina non entrano mix industriali. Dopo diversi tentativi, però, credo di essere riuscita a realizzare una focaccia senza glutine degna di questo nome. Non essendo molto brava, sono partita da una ricetta già collaudata, ma volevo renderla ancora più adatta al mio regime alimentare. Volevo renderla anche integrale.

Focaccia sofficissima con farine naturali senza glutine

focaccia integrale senza glutine

 

E, dunque, oggi condivido con te una ricetta davvero speciale: una focaccia senza glutine morbidissima, preparata con farine naturali integrali.

Solitamente, il problema delle farine naturali senza glutine è quello di rendere il prodotto finale morbido poco dopo la cottura, ma con il tempo (mi è capitato anche dopo mezz’ora dalla cottura!) pane, pizza e focaccia realizzati con farine naturali diventano secchi, a meno che non vengano riscaldati per qualche istante nel forno.

Ebbene, con questa ricetta a base di farine naturali senza glutine, vi assicuro che la focaccia rimarrà morbida, anche dopo un paio di giorni dopo averla preparata 🙂

Sono partita dalla ricetta delle focaccine senza glutine che ho già condiviso con te, ma ho cambiato le farine naturali, utilizzando farine integrali che si possono reperire facilmente, inoltre, ho diminuito la quantità di xantano:  con pochissimi grammi di lievito di birra, ho ottenuto una focaccia integrale senza glutine morbidissima, che resta tale per giorni. Questo grazie a due fattori:

1.un’alta idratazione: l’impasto sarà molto morbido, quindi ti sconsiglio di lavorarlo a mano. metti tutto in planetaria e lasciala lavorare. In pochi minuti otterrai un impasto pronto da lasciar lievitare 😉

2. una piccola quantità di purè di patate in fiocchi. Sì, proprio il preparato per purè. In questo caso, ti raccomando di leggere sempre l’etichetta, affinchè non siano contenuti ingredienti strani. Tra i marchi che ho provato, ti consiglio  i fiocchi di purè senza glutine Probios.

Con l’aggiunta del purè in fiocchi, seppur in minima quantità, la focaccia ha un indice glicemico più alto, seppur ricca di fibre, ma io la concepisco sempre come come uno sgarro da concedersi ogni tanto, magari dpo aver mangiato un piatto di insalata.

Per aumentare la quota protecia, ho scelto di sostituire la farina di miglio con quella di ceci.

Il risultato è una focaccia dalla crosta croccante, alta e con una piccola alveolatura di cui vado fiera 🙂

Per quanto riguarda il condimento, ho utilizzato la passata di pomodori datterini del marchio Petti, di cui ti ho già parlato quando ho preparato la torta dolce al pomodoro senza glutine. Si tratta di una passata biologica ottenuta da pomodori toscani, dal sapore dolce, ma senza zuccheri aggiunti.

Conosco da tempo il marchio, ma non avevo ancora provato questa referenza, che ho avuto l’opportunità di trovare nella Degustabox del mese. Se anche tu volessi riceverla comodamente a casa, puoi registrarti sul sito e, al momento dell’acquisto, se inserirai il codice

6S7N3

riceverai la tua prima Degustabox a un prezzo speciale (9,99 euro invece di 15,99).

In definitiva, perchè ti consiglio di provare questa focaccia integrale senza glutine?

  • Perchè si prepara in una mattinata: a pranzo mangerai la tua focaccia senza glutine;
  • perchè lavora la planetaria al posto tuo;
  • perchè è ricca di fibre;
  • perchè contiene pochissimo lievito di birra;
  • perchè le farine naturali senza glutine impiegate si ttrovano facilmente (e se non le riesci a trovare nel supermercato, ti suggerisco io dove trovarle online, leggi gli ingredienti della ricetta e segui i link);
  • perchè è sofficissima e rimane tale per giorni.

Ti ho convinta a provarla?

Ora ti lascio alla ricetta della focaccia integrale senza glutine al pomodoro…perchè Senza è buono 🙂

Focaccia integrale senza glutine al pomodoro

focaccia senza glutine vegan

Per il lievitino

Per l’impasto:

Per condire:

  • passata di datterini bio Petti
  • datterini freschi
  • basilico tritato
  • olio evo
  • sale integrale q.b.

Procedimento

Prepara il lievitino e il condimento

La mattina presto, intorno alle 8, prepara il lievitino: sciogli il lievito di birra sbriciolato in acqua, aggiungi il miele. In un’altra ciotola mescola le farine con lo xantano, aggiungi l’acqua dove avrai sciolto il lievito  e mescola. Copri con un panno pulito e lascia riposare per 1 ora (se l’ambiente non è abbastanza caldo, anche mezz’ora di più). Nel frattempo, mescola la passata di pomodori datterini con  il sale, un cucchiaio di olio e basilico fresco tritato.

Se il preparato per purè non è molto fine, frullalo in un mixer, per trasformarlo in farina sottile, insieme al sale (la quantità è a seconda dei gusti). Trita sottilmente anche il basilico. In alternativa, puoi utilizzare basilico surgelato già tritato. Servirà per aromatizzare l’impasto.

Prepara l’impasto della focaccia integrale senza glutine

Dopo 1 ora, versa le farine, la farina ottenuta dal purè con il sale e gli amidi nella ciotola della planetaria. Con il gancio a foglia mescolale, unisci il lievitino e lascia lavorare la planetaria. Infine l’acqua e l’olio. Aggiungi anche il basilico tritato sottile (opzionale). Lavora l’impasto in planetaria finchè non apparirà omogeneo. Non sarà solido, ma morbido e molto idratato, ecco perchè sconsiglio di lavorarlo a mano.

A questo punto, copri una teglia rettangolare grande (io ho usato la leccarda del forno) con carta da forno, spennella con olio evo e versa l’impasto. Distribuiscilo con l’aiuto di un cucchiaio spennellato di olio evo. Copri con un panno pulito e lascia lievitare per altre 2 ore.

Dopo 2 ore, pratica con le ditadei “fori” sulla supeficie, proprio come si fa con le focacce, condisci con la passata condita e con qualche pomodorino fresco, facendolo aderire all’impasto.

Accendi il forno in modalità statica a 220 gradi e inforna la focaccia integrale. Lasciala cuocere per 20 minuti, controllando che la superficie non bruci. Continua la cottura per ulteriori 5-10 minuti, aumentando la temperatura a 250 gradi.

Estrarre la focaccia dal forno e lasciala intiepidire. Servi immediatamente.

Consigli e varianti

Questa focaccia rimane morbidissima per 3-4 giorni. Ti consiglio di riscaldarla un po’ in forno, perchè è buonissima calda o tiepida. Puoi dimezzare le dosi e prepararla più piccolina: otterrrai 4 fette abbondanti.

Puoi congelare la focaccia a fette e scongelarla per mangiarla quando vuoi: riscaldala in forno e tornerà soffice come appena fatta.

Puoi condirla a piacere con verdure di stagione o altri ingredienti che più ti piacciono.

focaccia sofficissima senza glutine

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

4 Commenti

  • Rispondi
    Sonia
    16 Maggio 2019 a 18:06

    mi pare bellissima! E anche le foto parlano da sole, gran bel lavoro! Un bacio

    • Rispondi
      Senza è buono
      6 Giugno 2019 a 18:30

      Cara Sonia, detto da te, che ammiro e stimo sempre moltissimo, è un super complimento! Garzie di cuore

  • Rispondi
    lapiccolaquaglia
    17 Maggio 2019 a 22:20

    Ma è bellissima! E quanto è alta!

    • Rispondi
      Senza è buono
      6 Giugno 2019 a 18:31

      Alta e soffice come piace a noi!

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.