Bisogna sempre crederci

In qualsiasi frangente, che sia lavoro, amore o scuola, ho sempre fatto affidamento sulle mie sole forze. Alla volontà di conquistare un traguardo, alla voglia di superare ostacoli. Me la sono vista sempre da me, senza chiedere a nessuno. Ma ho sempre avuto il sostegno delle persone che amo. Incondizionato e sincero.

A volte non ce l’ho fatta, ho dovuto soccombere alla fatica, a volte gli altri hanno superato me, sono arrivati prima. E la sconfitta brucia, come una lama rovente sulla pelle. Anche perché io do sempre il massimo, mi impegno fino in fondo e so quanto lavoro e quanta fatica ci siano prima di scendere in campo.

Ma quando sono io a vincere, assaporo il mio trofeo, lo guardo fiera e godo dell’istante magico che prelude un’altra sfida. Posso dire di non aver mai chiesto sconti, né di essere scesa a compromessi. Ed è bello, la mattina, guardarsi allo specchio e dire: sono una brava persona, non ho rimpianti né rimorsi. E sono dove sono perché me lo sono conquistato, ho quello che ho perché ho sudato (tanto).

Bisogna sempre crederci. Dobbiamo credere che il nostro riscatto prima o poi arriverà.

Ma passiamo a noi 🙂 oggi vi lascio con una Crostata vegana leggera ma deliziosa, veloce e facile da preparare, un vero trofeo 🙂 , perchè in questa ricetta sono riuscita a concentrare tutti gli ingredienti giusti per un piatto ben bilanciato: una base di frolla all’olio priva di uova, coperta da uno strato di morbida ricotta e tante zucchine (le prime mangiate quest’anno) e carote a bastoncino.

Crostata salata vegan senza glutine

Una delizia salata, buona sia tiepida che fredda 🙂 Solo farine naturali, niente uova, nè soia, niente burro, nè latte (come sempre) ma proteine vegetali, fibre e zero colesterolo…provatela!

Ora vi lascio alla ricetta della Crostata vegana e senza glutine con ricotta di mandorle, zucchine e carote senza glutine, senza soia e senza lievito, adatta a celiaci, vegani e intolleranti…perché Senza è buono!

 Crostata salata vegan e senza glutine con ricotta di mandorle, zucchine e carote

Crostata salata vegan senza glutine

Cosa serve?

Per la base:

  • 120 gr di farina di grano saraceno integrale biologica
  • 70 gr di farina di teff integrale e biologica (oppure farina di riso integrale)
  • 60 gr di farina di ceci biologica
  • 2 cucchiai di olio evo
  • un cucchiaino di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato
  • acqua naturale q.b
  • sale integrale q.b.

Per il ripieno:

  • ricotta di mandorle ricavata da 500 millilitri di latte di mandorle non dolcificato (io ho usato Provamel non zuccherato e succo di limone)
  • sale integrale
  • 120 grammi di carote (pesate già pulite e lavate)***
  • 160 grammi di zucchine (pesate già pulite e lavate)***

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Il giorno prima: preparate la ricotta portando quasi a bollore il latte di mandorle non dolcificato. Spegnete il gas e aggiungete il succo di limone (o l’aceto), girate con un cucchiaio e coprite. Lasciate raffreddare e versate in un colino ricoperto da un panno pulito (o una garza sterile), sotto il quale avrete posto un tegamino per raccogliere il siero. Mettete in frigo a rassodare.

Preparate la crostata salata vegana

Il giorno successivo, lavate e pulite zucchine e carote, tagliatele a julienne, aiutandovi con un robot da cucina. Mettete le verdure in un colino.

Ora preparate la base, setacciando in una ciotola le farine con la polvere lievitante, aggiungete l’olio e acqua un po’ alla volta fino ad ottenere un impasto morbido, come una frolla all’olio. Stendete l’impasto in una sfoglia non troppo sottile e coprite il fondo e i bordi della teglia che preferite, coperta con carta da forno. Riprendete la ricotta di mandorle, drenatela per bene, eliminando il liquido in eccesso e spalmatela sulla base.

Cottura della crostata salata vegan e senza glutine

Accendete il forno e regolatelo a 200 gradi. 

Riprendete le zucchine e le carote precedentemente tagliate, strizzatele per bene e conditele con il sale sale. Coprite la ricotta con uno strato abbondante di verdure. Inserite la crostata salata vegan senza glutine in forno e lasciatela cuocere per 12-15 minuti. Controllate la cottura dopo 10 minuti.

** le dosi della base e del ripieno sono abbondanti e sono adatte a una teglia tonda da 22 centimetri. Io ho usato una teglia rettangolare stretta e lunga perchè mi piaceva l’idea di tagliarla in modo diverso dal solito ^.^ (e infatti ho preparato due crostate)

***il ripieno può variare: provatela con asparagi lessati, o melanzane grigliate, peperoni grigliati…largo alla fantasia 🙂

Crostata salata vegan senza glutine

creative wordpress theme

Commenti (8)

  • Sacrosante parole!!!!!!! Buonissima e molto particolare nel ripieno di ricotta di mandorle la tua torta salata!! Da assaggiare.. secondo me.. è tanto buona!!! :-* un bacione

    Rispondi
    • Grazie Claudia! Sapevo che ti sarebbe piaciuta ^.^ un abbraccio, Leti

      Rispondi
  • Mai mai arrendersi! Certo, come posso non condividere questo pensiero? io sono sempre stata un guerriero in gonnella. Nella mia vita precedente ho lavorato tanto in ufficio, ben 37 anni cominciando dalla gavetta, fino ad arrivare a essere responsabile contabile. Mi sembra la vita di un altra persona … Invece questa crostata vegana è davvero molto particolare, carote e zucchine le ho provate anche io in diverse crostate salate.

    ps grazie infinite per lo sconto del “bimbo intollerante”. Appena ho un attimo vado a sbirciare come potermelo godere. Un bacio

    Rispondi
    • Un guerriero in gonnella? Sai che ti immaginavo proprio così?! Sei straordinaria!
      Grazie per i complimenti e grazie a te per aver partecipato all’iniziativa con una ricetta meravigliosa <3 Un abbraccio grande grande

      Rispondi
  • Hai raggiunto un invidiabile equilibrio! E’ bello potersi guardare allo specchio ed essere orgogliosi del proprio percorso e di quello che siamo diventati 🙂 Ti ammiro e stimo ^_^
    Golosissima anche la tua proposta di torta salata, io ne faccio poche perchè solitamente troppo caloriche x la mia alimentazione ma con la tua direi che troverei il giusto compromesso 🙂
    Buona serata tesoro <3

    Rispondi
    • Carissima <3 per raggiungere questo equilibrio, ho dovuto lavorare molto su me stessa. è stato un percorso lungo e graduale... presto o tardi tutti arriviamo a capire che è necessario fare affidamento sulle proprie forze per stare in pace con la propria coscienza. Grazie per le tue parole, sei sempre dolcissima <3 un abbraccio e prova questa crostatina, sono certa che ti piacerà 🙂

      Rispondi
  • Questa mi piace proprio tanto, adoro queste preparazioni, specialmente in questa stagione estiva. La ricotta la devo fare assolutamente!!! un abbraccio

    Rispondi
    • Anche noi adoriamo le crostate salate 🙂 la ricotta di mandorle è particolare e si adatta a ricette dolci o salate 🙂 provala!

      Rispondi