Un giorno speciale…

Vorrei riempire questo giorno di allegria. Di nuovi sogni. Di abbracci inaspettati e di sorprese mai immaginate. Di parole sincere e di piccole dolcezze. Di semplicità e di amiche vere, di chiacchiere e risate, davanti a una cioccolata fumante. Di spensieratezza e serenità.

Oggi è il giorno del mio compleanno. Per me è sempre stato un giorno speciale. Perchè oggi i desideri si esprimono e…forse si avverano.

Non mi aspetto regali o feste. Non chiedo nulla di particolare. O forse sì. Vorrei solo un po’ di sincerità. Vorrei l’onestà di un sorriso e la calma di un guerriero. Vorrei speranza, solidità, salute. Vorrei la verità nuda e cruda, quella detta fuori dai denti, senza paura nè vigliaccheria. E niente rimpianti.

Ma anche se non dovessi avere tutto questo, sarei felice. Ugualmente. Perchè nella vita bisogna accontentarsi di ciò che si ha. E io sono felice. A testa alta. Sempre.

Volevo condividere con voi il mio giorno speciale…perchè in qualche modo, vi immagino qui a festeggiare con me. Per questo, voglio offrirvi una fetta di torta. Ma una torta speciale, proprio come tutte quelle che trovate sul blog. Una torta adatta a tutti 🙂

La mia torta di pasticceria preferita in assoluto è la Sacher. Adoro il profumo di mandorle che si fonde con il cioccolato, la dolcezza della confettura di albicocche che contrasta con l’amaro della glassa fondente. Non ho mai avuto la fortuna di mangiare l’originale, ma gli ingredienti più o meno sono quelli. Oltre, ovviamente, a burro e uova.

Ma adoro anche le crostate: le frolle croccanti, friabili.

E allora, che torta preparare? Non una classica Sacher, ma una crostata Sacher :-), insomma, una piccola rivisitazione della tradizionale torta viennese. Con modifiche sostanziali agli ingredienti.

Crostata Sacher

Ho pensato a una nuova frolla, senza glutine e vegan, ma questa volta con il burro, il nostro burro speciale, del quale vi ho parlato qui. Il ripieno è invece composto da marmellata di albicocche fatta in casa e una copertura soffice a base di mandorle e cacao, ma senza uova nè burro. E poi l’immancabile glassa al cioccolato. Una torta che potranno mangiare anche coloro che soffrono di intolleranze. E in più, è anche sugar free.

Anche questa ricetta, proprio perchè preparata unicamente con farine naturali, è per il contest Una settimana senza prodotti gluten free di Silvia, blogger di Eppur non c’è

eppurnonce

e delle ragazze del Gluten free Travel & Living:

Gluten Free (fri)Day

Ora vi lascio alla ricetta della crostata Sacher senza glutine e vegan, adatta a celiaci, vegani e intolleranti a uova, latte e lievito…perchè Senza è buono!

Crostata Sacher senza glutine e vegan

Crostata Sacher

Cosa mi serve?

Per la frolla:

  • 100 gr di farina di riso
  • 100 gr di farina di grano saraceno
  • 50 gr di mandorle spellate
  • 80 grammi di burro ottenuto con la ricetta di Viola Mirtillo: 25 gr di burro di cacao, 85 ml di olio di riso, 15 ml di olio evo
  • 40 gr di zucchero di cocco o di canna integrale
  • 80 ml di acqua
  • un pizzico di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato

per farcire:

  • marmellata di albicocche home made, senza zuccheri aggiunti

per la torta:

  • 10 gr di cacao magro
  • 30 gr di mandorle spellate
  • 300 gr di latte di mandorla (il mio non era dolcificato, ma al naturale)
  • 100 ml di olio di riso o di mais biologico
  • 90 gr di zucchero di cocco o di canna integrale
  • 160 gr di farina di riso integrale
  • 120 gr di farina di grano saraceno integrale
  • 1/2 bustina di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato

per la glassa:

  • 100 gr di cioccolato fondente
  • un cucchiaino di sciroppo di riso

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Preparate il burro mettendo a sciogliere il burro di cacao. Unite l’olio di riso e quello evo, versate in un contenitore di vetro e lasciate solidificare il burro in frigo.

Preparate la frolla della crostata Sacher: riducete in farina sottile le mandorle, versate la farina di mandorle in una ciotola, aggiungetela alle farine setacciate, unite anche lo zucchero e il burro a pezzetti e formate con la punta delle dita un composto a briciole. Aggiungete l’acqua poco alla volta (potrebbe anche non essere necessaria tutta), fino a formare una frolla morbida ma lavorabile, che farete risposare in frigo per almeno 10-15 minuti.

Riprendete la frolla dal frigo, stendetela tra due fogli di carta da forno e ritagliate la base per uno stampo rotondo da 20 centimetri di diametro coperto con carta da forno o spennellato di olio. Avanzerà un po’ di impasto che ritaglierete della forma che preferite: servirà per decorare la torta 🙂 Coprite il fondo della crostata con un velo di marmellata e riponete in frigo.

Preparate la torta soffice: setacciate in una ciotola le farine con il cacao e la polvere lievitante. Riducete le mandorle in farina sottile con l’aiuto di un mixer e unitele alle farine. In un’altra ciotola dai bordi alti, montate con le fruste il latte di mandorla finchè non diventerà spumoso, unite a filo l’olio e montate ancora. Aggiungete lo zucchero. A questo punto, abbandonate le fruste e aggiungete le farine setacciate con una spatola, mescolate con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare il composto, che deve risultare sostenuto, non fluido nè liquido. Se dovesse risultare troppo asciutto (e questo dipende dalle farine che utilizzate e dall’umidità dell’ambiente), aggiungete qualche cucchiaio di latte di mandorla.

Riprendete la teglia dal frigo e versate la copertura soffice sopra alla marmellata. Cuocete la crostata Sacher in forno preriscaldato a 180 gradi per 35-40 minuti: controllate la cottura intorno ai 20 minuti e verificate con uno stecchino. Se dovesse essere ancora cruda, ma troppo cotta in superficie, copritela con un foglio di alluminio e continuate la cottura.

Una volta cotta, lasciatela raffreddare.

Preparate la glassa: noi qui la preferiamo “croccante”, ma se voi la preferite più morbida, simile a una ganache, potete aggiungere un paio di cucchiai di panna vegetale di riso (o di miglio) oppure di latte di mandorla alla cioccolata prima di fonderla.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente con un cucchiaino di sciroppo di riso.

Con un coltello affilato, livellate la superficie della torta, se dovesse risultare poco regolare, copritela con un velo di marmellata e ricoprite con la glassa. Decorate a piacere: io ho sbriciolato un biscotto sul bordo e in mezzo ho disposto due cuoricini 🙂

Lasciate solidificare la glassa in frigo.

Quando sarà il momento di servirla, lasciatela riposare qualche istante a temperatura ambiente prima di tagliarla a fette 🙂

P.S. i cuoricini sono stati ritagliati dalla mia “assistente”, la mia sorellina… la luce dei miei occhi, il bene più prezioso <3

Crostata Sacher

Crostata Sacher

Crostata Sacher

creative wordpress theme

Commenti (8)

  • Che torta strepitosa hai scelto per festeggiarti: brava!!! In questa versione di crostata vegan poi mi piace ancora di più! Tantissimi auguri di buon compleanno e che tu possa sempre trovare sulla tua strada tutto ciò che desideri e molto di più!
    Auguri e baci!

    Rispondi
    • Grazie Luna! Sei sempre tanto cara <3 le tue parole mi commuovono… la torta era davvero buona! Un abbraccio!

      Rispondi
  • Buon compleanno dolcissima Leti 🙂 Spero con tutto il cuore che i tuoi desideri si avverino e vorrei tanto poter brindare con te a questo giorno speciale ed al percorso che hai intrapreso con coraggio.
    Tanti auguri <3<3<3

    Rispondi
    • Dolce Consuelo! Grazie! Se solo fossimo più vicine…ti avrei offerto una bella fetta di torta! Ma in realtà, in qualche modo, anche tu hai festeggiato con me 😉 Un abbraccio

      Rispondi
  • Cara Letizia,
    grazie per la graditissima fetta di torta, realizzerò la tua golosa ricetta appena possibile, l’aspetto è molto molto invitante.
    La mia mamma si è commossa nel vedere il merletto ed anch’io, naturalmente.
    Sei stata molto cara nel valorizzarlo mettendolo a cornice del tuo dolce.
    Grazie e auguri ancora, affettuosissimi.
    zia Anto

    Rispondi
    • Grazie zia! Vi abbraccio tutti!

      Rispondi
  • Wow davvero invitante, una delle mie torte preferite.
    Il fatto che sia diversa mi incuriosisce molto, non vedo l’ora di provarla.
    Ah sono una nuova iscritta e parlerò del tuo blog anche a mia mamma e mia sorella perché Sono sempre in cerca di ricette senza lattosio e le tue sono davvero wow 😊
    E ancora buon compleanno!!!

    Rispondi
    • Ciao Serena, benvenuta e grazie per le tue parole e per gli auguri <3 mi fa piacere essere d'aiuto in qualche modo a chi cerca ricette speciali e direi anche un po' folli come le mie 😀 La crostata sacher è una delle nostre preferite e ti consiglio di sperimentarla, è davvero pazzesca 😀 ti abbraccio forte forte.
      P.S. Se dovessi provare qualche mia ricetta, mi farebbe piacere sapere che ne pensi <3

      Rispondi