Temporale estivo

Dalla finestra aperta, l’aria profuma di odori nuovi. Odore di erba bagnata, dolce e pungente, di muschio, verde e fitto, di agrumi. Il vento si interrompe all’improvviso. Fa fresco e un brivido scorre lungo la schiena. Le nuvole si addensano e una luce soprannaturale si impossessa del cielo. I tuoni rimbombano da lontano: sono angeli che suonano un dolce concerto. Una goccia dopo l’altra, la pioggia bagna la terra, ancora calda.

Un tempo uggioso, triste. Quasi autunnale. Il primo temporale estivo.

Quando piove, soprattutto in piena estate, gli istanti diventano più lenti, dilatati. Anche i gesti si fanno più cadenzati. Ed è bello stare a casa, fermarsi ad ascoltare il rumore della pioggia. Rannicchiarsi sul divano, con una coperta leggera. Riposare la mente, leggere un libro nuovo. E, pagina dopo pagina, il respiro si riempie di quell’odore particolare. E poi alzarsi, appoggiare il viso sul vetro freddo e guardare fuori le gocce che cadono.

Quella di sabato è stata una pioggia dal rumore leggero, che poi si faceva più intenso,. Una pioggia che raccontava storie, goccia dopo goccia, che si fondeva con il vento.

Ed è stato naturale per me rinchiudermi in cucina a preparare la colazione per la domenica.

Non sapevo cosa avrei preparato di preciso. Ho solo iniziato a impastare, mescolando farine e aggiungendo un po’ più di polvere lievitante. Qualche prugna fresca e una copertura croccante. E alla fine, è uscita fuori un dolce particolare, una Crostata morbida alle prugne con crumble:

Crostata morbida alle prugne fresche con crumble

Non uso spesso la farina di mais, ma avevo in dispensa un sacchetto, quindi era ora di utilizzarla, prima della scadenza. La base è morbida ma non come una torta lievitata. Le prugne, in cottura, formano uno strato morbido e goloso e il crumble, arricchito con le nocciole, crea un tripudio di sapori. Scegliete voi se aromatizzare la Crostata morbida con cannella o scorza di limone. Io questa volta ho scelto la cannella, un sapore più autunnale, perchè il tempo mi ispirava così 😉

Ora vi lascio alla ricetta della Crostata morbida alle prugne con crumble, senza glutine, vegan e sugar free…perchè Senza è buono!

Crostata morbida alle prugne con crumble vegan senza glutine

Crostata morbida alle prugne fresche con crumble

Per la base della crostata morbida (dosi per una teglia dal fondo apribile da 18 o 20 cm):

Per il ripieno della crostata morbida:

  • 6-7 prugne mature
  • 20 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale
  • scorza di limone bio tritata finemente oppure un pizzico di cannella

Per il crumble croccante:

  • 30 grammi di nocciole spellate e tostate, tritate grossolanamente
  • 160 grammi dell’impasto base
  • 40 grammi di farina di mais finissima

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Per la base della crostata morbida: setacciate le farine in una ciotola ampia, aggiungete lo zucchero, la polvere lievitante e la scorza di limone ( o la cannella) e mescolate. Unite l’olio e impastate, riducendo l’impasto in briciole. Iniziate a unire l’acqua poco alla volta (a me sono stati necessari 120 ml di acqua), fino ad ottenere un composto molto morbido e appiccicoso. Formate una palla e lasciate riposare per qualche istante.

Per il crumble della crostata morbida

Prelevate 160 grammi di impasto appena preparato e unite altri 40 grammi di farina di mais e le nocciole tostate e tritate grossolanamente. Formate un composto a briciole, lavorandolo con le punte delle dita. Lasciate riposare il crumble ottenuto in frigo.

Nel frattempo, foderate una teglia con fondo apribile con carta da forno e coprite la base con il primo impasto, senza fare i bordi.

Cottura della Crostata morbida di prugne 

Accendete il forno e portatelo a una temperatura di 180 gradi.

Sciacquate le prugne, privatele del nocciolo e sbucciatele se non sono biologiche. Tagliatele a metà e disponetele sulla base, affondandole leggermente. Spolverate con zucchero e scorza di limone oppure con cannella in polvere. Riprendete il crumble dal frigo e ricoprite le prugne con il composto in briciole.

Infornate la crostata morbida e cuocetela per 20-25 minuti.

Lasciatela raffreddare e disponetela delicatamente su un piatto da portata. Ottima con latte vegetale tiepido o con un thè al limone.

Crostata morbida alle prugne fresche con crumble

creative wordpress theme

Commenti (4)

  • Io odio la pioggia ma riconosco che ascoltare il suo rumore cadenzato porta con sè qualcosa di magico, che nella tua cucina si è trasformato in un piccolo capolavoro 🙂
    Bravissima come sempre Leti e felice settimana <3

    Rispondi
    • Anche io odio la pioggia, soprattutto quando esco senza ombrello! Trovo invece bellissimo stare a casa ad ascoltare il suo suono 🙂 Bacioni Consu e grazie <3

      Rispondi
  • Adoro la pioggia, adoro il temporale, non amo il pre-pioggia, l’uggia che si forma e non si forma. Non mi piacciono le mezze misure, non c’è nulla da fare.
    La frolla morbida mi intriga come il ripieno di prugne.
    Buona estate con un abbraccio

    Rispondi
    • In questo siamo molto simili, cara Fabi! Anche io detesto le mezze misure 😉 ma non amo molto la pioggia, mi piace ascoltarla da casa! Un abbraccio e grazie di cuore, buona estate anche a te!

      Rispondi