Abbiate cura dei vostri sogni. Crostata con fichi, cioccolato e latte di cocco senza cottura, low carb, vegan e senza glutine

Mi hanno detto di essere testarda. Mi hanno ripetuto non ce la farai mai. Mi hanno fatta sentire inadeguata. Ma io non mi sono mai arresa. Perchè ho sempre creduto in ciò che amo.

Quella stessa tenacia mi ha portato qui, dove sono ora.

E quando arrivano certe conferme, capisco che ho fatto bene a non mollare la presa. Capisco che le porte in faccia sono utili, per quanto, al momento, possano ferire. Capisco che tutte quelle porte in faccia sono servite a farmi alzare la testa ogni volta.

Per questo, abbiate sempre cura dei vostri sogni. Non maltrattateli. Non stropicciateli. Ma soprattutto non rinchiudeteli mai in un cassetto che poi non aprirete mai più. Quando sarà giunto il momento, lo sentirete. E non dimenticate mai quanto timore, quanta insicurezza, quanta rabbia, quanto coraggio e quante lacrime vi hanno fatto compagnia. Non dimenticate i no ricevuti.

Non dimenticate di portarvi dietro un pezzetto di ciò che eravate prima.

Io non lo dimentico mai.

E lo stesso succede in cucina. Con le mie ricette. E i miei scatti.

Un’altra crostata senza cottura

Crostata di fichi senza cottura per celiaci

Conoscete già il mio amore immenso per le crostate, in generale per la pasta frolla senza glutine. Sul blog trovate moltissime ricette di crostate, soprattutto vegan oltre che senza glutine. Ma ultimamente mi sono appassionata alle crostate senza cottura, perchè le trovo versatili, velocissime da preparare e alla portata di tutti. Basta avere un mixer neppure troppo potente e il gioco è fatto. In particolare, ultimamente ho preparato questa Cheesecake senza cottura, vegan senza glutine e senza soia, questa crostata senza cottura senza glutine e vegan con crema al caffè e questa torta senza cottura vegan senza glutine.

Questa volta ho voluto preparare una crostata ai fichi senza cottura e low carb, a basso contenuto di carboidrati. Ho temuto che la base non reggesse, che a contatto con la crema calda potesse avere dei problemi, ma poi ho ascoltato il mio istinto ed è riuscita alla perfezione 🙂

In particolare, per la base ho utilizzato mandorle, datteri e polvere di carruba, moto simile al cacao ma naturalmente dolce e ricca di proprietà benefiche, che non scompaiono perché, appunto, la crostata è cruda. Per farcirla, ho pensato a una crema di latte di cocco che ho addensato con agar agar e ad una ganache al latte di cocco e cioccolato fondente senza zucchero. E in mezzo a queste due creme, ho messo anche dei fichi spadellati con un pizzico di cannella. Nel compenso, è un dolce che contiene gli zuccheri della frutta, in particolare dei fichi, uno dei frutti più calorici, ma se non ne approfittiamo adesso che è la loro stagione, quando dovremmo mangiarli? 😉

 

Crostata di fichi senza glutine vegan

 

Questo dolce senza glutine si presta perfettamente come dessert, per concludere un pranzo o una cena tra amici. Nei vari test che faccio prima di pubblicare la ricetta sul blog, una volta l’ho preparata per una cena ed è piaciuta molto alle mie cavie 😉 ciascuno a fatto il bis!

Forse vi sembrerà una crostata difficile da preparare, ma vi assicuro che non è così. E’ molto scenografica, grazie alla decorazione ma nel compenso è una crostata davvero semplice.

Ora vi lascio alla ricetta della Crostata di fichi senza cottura, senza glutine low carb e vegan…perchè Senza è buono 🙂

Crostata di fichi senza cottura, low carb e vegan con cioccolato e latte di cocco

 

Ricetta crostata di fichi senza cottura

Ingredienti (dose per una crostata dal fondo apribile da 22 cm di diametro)*

Per la base:

Per farcire la crostata di fichi

Strato 1:

  • 250 gr di latte di cocco full fat (in lattina almeno con il 60% di cocco)
  • 1 bustina di agar agar (io ho utilizzato la polvere del marchio Molino Rossetto, certificata senza glutine,sufficiente per addensare 250 gr di liquido. Se utilizzate altre marche, leggete le istruzioni riportate sulla confezione, perchè le dosi potrebbero variare)
  • vaniglia (essenza oppure semi di mezza bacca)**

Per i fichi:

  • Fichi (io ne ho utilizzati 4 grandi)
  • cannella
  • 1 cucchiaio di rum oppure acqua naturale

Strato 2:

Per decorare:

fichi, ribes, granella di pistacchi q.b.

*in caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

**Se siete abituati ai sapori dolci, potete anche aggiungere 80 gr di agave, o acero o sciroppo di riso al latte di cocco

Procedimento

Pulite e tagliate i fichi a fette. Metteteli in una padella con il rum (o l’acqua) e la cannella. Accendete il fornello a fiamma bassa e spadellate, per qualche istante. Mettete da parte.

Preparate la base della crostata di fichi: lasciate sciogliere in un pentolino l’olio di cocco o il burro di cacao. Mettete nel mixer i datteri, le mandorle, il burro di mandorle e la polvere di carrube e iniziate a frullare. Aggiungete anche l’olio di cocco sciolto fino ad ottenere un impasto morbido e non troppo appiccicoso. Se dovesse risultare troppo asciutto, potete anche aggiungere un goccio di latte di mandorle.

Spennellate con olio uno stampo da crostata con fondo apribile. Versate l’impasto ottenuto e distribuitelo in uno strato uniforme sulla base e sui bordi. Mettete in frigo per almeno un paio di ore.

Preparate il primo strato di farcitura: versate in un pentolino l’agar agar in polvere e scioglietelo nel latte di cocco, versandolo a filo e mescolando con una frusta. Potete anche unire un dolcificante se siete abituati ai sapori molto dolci. Unite anche la vaniglia e ponete sul gas. Portate a bollore mescolando ogni tanto e lasciate cuocere per 4 minuti. Spegnete il gas e versate subito la crema di cocco sulla base. Lasciate raffreddare e riponete in frigo a rassodare per un’ora. Se temete questo passaggio, potete procedere così: lasciate raffreddare la crema, poi frullatela con un mixer a immersione per farla tornare morbida e distribuitela fredda sula base. Livellate. Lasciate raffreddare e riponete in frigo a rassodare per un’ora.

Riprendete la crostata di fichi dal frigo, disponete sopra la crema di cocco anche i fichi spadellati. Preparate il 2° strato: tritate il cioccolato con il coltello riducendolo in scaglie. Mettetelo da parte. Versate in un pentolino il latte di cocco, fatelo riscaldare senza portarlo al bollore e versatelo sul cioccolato precedentemente tritato al coltello. Mescolate fino ad ottenere una crema omogenea che verserete subito sui fichi. Lasciate raffredare e ponete in frigo per un’ora. Prima di servire, decorate con fichi, ribes e granella di pistacchi.

Conservate la crostata di fichi in frigo e, vista la presenza di frutta fresca, consumatela entro 3 giorni.

 

Crostata di fichi senza cottura, vegan senza glutine e low carb

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

2 Commenti

  • Rispondi
    Sabrina di Delizie&Confidenze
    6 settembre 2018 a 19:21

    Una crostata favolosa Lety!!! Mi piace questo abbinamento di sapori… E poi senza cottura, wow!!
    Porto sempre con me il mio passato che ha determinato quello che sono oggi, non quello che ho. Ti abbraccio forte cara🤗

    • Rispondi
      Senza è buono
      8 settembre 2018 a 0:43

      Cara grazie di cuore a te per essere passata! Ti abbraccio

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.