Il sapore della verità

Spesso preferiamo ignorarla. La teniamo da parte, chiudiamo gli occhi, la scansiamo. Per non soffrire. Per non ferirci. Oppure, per evitare di guarire. Proviamo a soffocarla. Tentiamo di allontanarci.

Ci giriamo intorno. Ci tappiamo le orecchie. Ma lei è sempre lì. Inconfessabile a noi stessi. Non vogliamo disvelarla. Se la pronunciassimo a voce alta, diventerebbe reale. Ma non possiamo allontanarci da lei, non possiamo fare altrimenti. E’ come un tango, un ballo sensuale. Ci allontaniamo, la sfidiamo e poi ci avviciniamo pericolosamente. E lei è sempre lì. La verità è accanto a noi. Grida, a gran voce. E basta una sola sua parola. Una sua parola ha il potere di avvelenare l’anima, di uccidere in un solo istante. Altre volte la verità è preziosa, è un bene raro. E ha diverse sfumature, mille volti.

Perché temerla o ignorarla? Accettiamola, semplicemente. Anche se scotta. Anche se è difficile da digerire. Arrendiamoci, lasciamola andare. Ci sentiremo più leggeri.

La verità per me ha il sapore aspro del limone, ma anche la dolcezza del cocco e delle ciliegie. Tutti gusti presenti in questa Crostata cocco, ciliegie e limone:

 Crostata cocco, ciliegie e limone

Avevo ancora qualche ciliegia che mi avevano regalato alcuni amici e non ho resistito… ormai conoscete la mia passione per le crostate e, anche se fa caldo, mi azzardo ad accendere il forno perché sono troppo golosa 😉 e poi, la frolla di Senza è buono si può preparare anche con queste temperature, perché non c’è burro 🙂 basta il riposo in frigo e l’impasto diventa perfettamente lavorabile.

La base, quindi, è super profumata, il ripieno goloso e fresco, grazie al limone e al sapore esotico del cocco. Il tutto senza ingredienti di origine animale e senza glutine.

Con la Crostata cocco, ciliegie e limone partecipo al 100% Gluten Free (fri) Day:

Gluten Free (fri)Day

Ora vi lascio alla ricetta della Crostata cocco ciliegie e limone senza glutine, vegan, senza soia, senza lievito e senza zuccheri raffinati, adatta a celiaci, vegani e intolleranti…perchè Senza è buono!

Crostata cocco, ciliegie e limone vegan, senza glutine e sugar free

Crostata cocco, ciliegie e limone

Cosa serve?

Dosi per una teglia tonda da 18-20 cm

Per la base di frolla al cocco:

  • 30 grammi di farina di cocco
  • 60 grammi di mandorle ridotte in farina finissima
  • 120 grammi di farina di grano saraceno
  • 40 grammi di olio di riso (o di mais bio, oppure evo delicato)
  • 60 grammi di zucchero di cocco o di canna integrale
  • 5 grammi di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato
  • 60-70 grammi di acqua naturale (o latte vegetale)

Per farcire:

  • composta di ciliegie home made senza zuccheri aggiunti** oppure marmellata senza zuccheri aggiunti
  • ciliegie fresche q.b.

Per la copertura:

  • 40 grammi di farina di cocco
  • 50 grammi di maizena (amido di mais)
  • 40 ml di olio
  • 80 grammi di sciroppo di agave (o acero o sciroppo di riso oppure miele se non siete vegani)
  • 200 grammi di panna di cocco Isola bio
  • succo e scorza di 1 limone biologico

Per decorare:

  • lamelle di mandorle
  • ciliegie fresche

 

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

**Per la composta basta cuocere 200 grammi di ciliegie fresche con due cucchiai di zucchero di cocco (o di canna integrale), finché non si disferanno.

Come si fa?

Preparate la frolla: setacciate la farina di grano saraceno con la polvere lievitante, unite la farina di cocco e quella di mandorle, lo zucchero e mescolate. Aggiungete l’olio e l’acqua poco alla volta, fono ad ottenere un impasto morbido e lavorabile. Se necessario, aggiungete altra acqua. Formate una palla e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.

Denocciolate le ciliegie per il ripieno e mettetele da parte. Preparate la composta (oppure utilizzate una marmellata senza zuccheri aggiunti).

Ripieno della  Crostata cocco ciliegie e limone

Versate in una ciotola la panna di cocco e iniziate a montarla con le fruste elettriche, per incorporare aria. Aggiungete il dolcificante scelto, l’olio, il succo e la scorza di limone e continuate a montare. Abbandonate le fruste elettriche e aggiungete la farina di cocco e la maizena e mescolate con un cucchiaio di legno, con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Riprendete la frolla dal frigo, stendetela in uno strato non troppo sottile e ritagliate la base e i bordi. Adagiate l’impasto su una teglia da 18 o 20 centimetri ricoperta di carta forno. Coprite la frolla con la composta o con la marmellata e disponete le ciliegie fresche denocciolate. Versate l’impasto di cocco e limone sopra alla marmellata e decorate con mandorle a lamelle.

Cottura della Crostata cocco ciliegie e limone

Preriscaldate il forno, portandolo a una temperatura di 180 gradi. Cuocete la Crostata cocco, ciliegie e limone per 25-30 minuti. Controllate la cottura dopo 20 minuti: se la superficie si dovesse scurire, coprite con un foglio di alluminio e continuate ancora la cottura.

Lasciate raffreddare la Crostata cocco ciliegie e limone, poi estraetela dalla teglia e decorate con ciliegie fresche.

Crostata cocco, ciliegie e limone

creative wordpress theme

Commenti (7)

  • Confesso che ho sempre preferito essere ferita e soffrire x una brutta verità piuttosto che gioire x una bella bugia (e poi soffrire il doppio in seguito!) Questa filosofia l’ho applicata a tutti gli aspetti della mia vita..è più difficile ma si vive meglio.
    La tua torta è come sempre un sogno <3

    Rispondi
    • Come sempre, sono d’accordo con te amica mia <3 grazie per il commento e per i complimenti, baci!

      Rispondi
  • Potremmo discuisie sulla verità per ore…quante verità ci sono? la verità è assoluta o relativa? Sono completamente d’accordo con te: la verità va accettata con quel che ne consegue, come bisogna accettare il nostro essere umani, fallibili, ma pensanti.
    La ricetta è davvero da provare! E la mia wish list si allunga!

    Rispondi
  • vediamo se adesso ci riesco…oops 2.0 il mio commento si è perduto nel web!
    Dicevo…potremmo davvero passare ore a discutere sulla verità, sia essa assoluta o relativa. Ma sono completamente d’accordo con te: va accettata. Nell’accettarla ritroviamo anche il nostro essere umani, quindi fallabili e pensanti.
    La ricetta mi piace moltissimo! E la mia wishlist si allunga!
    PS speriamo che stavolta il commento non sparisca e scusa i doppioni eventuali Un abbraccio grande

    Rispondi
    • Fabi! Il commento non era scomparso, l’ho ripescato tra le spam…a volte il blog mi fa gli scherzetti! Grazie per essere passata, i tuoi commenti sono sempre molto significativi <3 un abbraccio

      Rispondi
  • no vabbè… mi piace tutto ciò che hai cucinato negli ultimi tempi e che mi sono persa! O meglio, li ho visti su FB ma non ho avuto modo di passare! ma bravissima!! prolifica e fantasiosa come sempre! BRAVA! col cibo che cucini la depressione e la delusione volano via, vedrai! bacioni e buona estate!

    Rispondi
    • Vero Sonia! La delusione passerà 🙂 io nel frattempo cucino! baci e grazie per essere passata!

      Rispondi