La magia dei progetti. Ciambella alle mele con cioccolato fondente cotta nel fornetto Versilia

Ho sempre amato la magia dei progetti speciali. Quei progetti che profumano di buono, che lasciano il segno, che hanno un significato autentico. Proprio come l’amicizia.

 

E’ da un po’ di tempo che avrei voluto parlarvi di loro, del loro progetto, che mesi fa era solo un appuntamento su Instagram, di mercoledì con l’hashtag #incucinacolfornetto. Poi, questo appuntamento è diventato una vera e propria gallery, Incucinacolfornetto con un’identità precisa: raccogliere le ricette preparate con la pentola fornetto Versilia. Le ragazze dimostrano ogni giorno che, con questa magica pentola da mettere direttamente sul fornello, si può preparare un’infinità di ricette dolci e salate.

E ogni settimana lanciano un tema da rispettare con le pubblicazioni di mercoledì. Perchè mercoledì è il mercoledì del fornetto 🙂

Insomma, una gallery che merita davvero di essere vista e seguita perchè offre molti spunti e ricette, alcune anche senza glutine. Personalmente ho un po’ temporeggiato ad usare la pentola fornetto Versilia, un po’ per timore di non saperla usare, un po’ perchè avevo paura di non riuscire a preparare ricette senza glutine. Poi ho preso coraggio e vi assicuro che usare la pentola fornetto per le ricette senza glutine è di una semplicità estrema. Bastano pochi semplici accorgimenti.

Ma sapete cos’è la pentola fornetto? E come si usa?

Pentola fornetto Versilia: cos’è

Come usare la pentola fornetto Versilia per le ricette senza glutine

La pentola fornetto è in realtà un vero e proprio oggetto vintage: le nonne la utilizzavano per cuocere dolci e altre preparazioni, in sostituzione del forno, un elettrodomestico costoso che non tutti potevano permettersi.

Si tratta di una pentola in alluminio, che, come sappiamo, è un perfetto conduttore di calore. Inoltre, è dotata di coperchio e di un disco che funge da spargifiamma, e che va inserito tra la pentola e in fornello, per assicurare una cottura omogenea e graduale.

Come usare la pentola fornetto

Le ragazze del fornetto ci lasciano un consigli importanti sulla manutenzione della pentola: appena acquistata, andrà lavata per bene e asciugata. In seguito, andrà condizionata con olio, spennellando la superficie. lasciate riposare per qualche ora, poi sciacquate. Non bisogna mai lavare la pentola in lavastoviglie.

Potete utilizzare sia i classici fornelli che quelli a induzione.

A questo punto, potrete passare all’azione.

Il primo accorgimento è quello di non versare mai un impasto da cuocere- sia esso liquido o lievitato- direttamente nella pentola. E’ necessario cospargere la superficie della pentola fornetto con un grasso come burro o olio, per evitare che la preparazione si attacchi. Una volta effettua questa operazione, potremo versare l’impasto. Inoltre, a differenza delle comuni padelle, non è necessario pre riscaldare la pentola fornetto sul fuoco prima di versare l ‘impasto. Coprite con il coperchio: è importante, perchè, appunto, la pentola funge da cottura in forno.

La cottura è un momento delicato: dovete mettere la pentola sullo spargifiamma e accendere il gas (scegliete il fornello più piccolo) al massimo per i primi 5 minuti, poi abbassate quasi al monimo e continuate la cottura. In questo modo la pentola si riscalderà uniformemente. Lasciate cuocere senza mai aprire il coperchio. Verificherete la cottura con uno stecchino lungo, infatti il coperchio del fornetto Versilia è dotato di fori che serviranno proprio a questo..

Una volta verificata la cottura dell’impasto, spegnete il fornello e lasciate raffreddare. Solo allora potete sformare la vostra preparazione.

Perchè usare il fornetto Versilia: i vantaggi

Questa per me è la prima ricetta senza glutine preparata con la pentola fornetto Versilia, ma in realtà ho già preparato torte in pentola, come la torta in padella al cioccolato e la torta in pentola di pesche. In questi ultimi casi, le pentole erano antiaderenti, quindi non era necessario spennellarle di molto olio per evitare che le torte si attaccassero. Con la pentola fornetto, invece, è imperativo categorico cospargere con un grasso la superficie. Oppure utilizzare la carta da forno, procedimento non semplice visto che il fornetto è simile a uno stampo per ciambellone. Tuttavia, devo ammettere che le pentole antiaderenti sono sicuramente meno naturali, rispetto all’alluminio.  Quindi il fornetto Versilia è da apprezzare per questa caratteristica,

Altro vantaggio: si risparmia elettricità, non utilizzando il forno ma il fornello.

Infine, non sottovalutate la versatilità della pentola fornetto: potete preparare non solo ciambelloni dai più semplici ai più golosi dolci o salati, ma anche biscotti, muffin, cupcake e lievitati, come pane e panbrioche, frutta cotta e ortaggi ripieni.

Dove acquistare la pentola fornetto

Io l’ho trovata in un negozio di casalinghi, ma potete anche acquistare la pentola fornetto online.

A seconda delle vostre necessità, potete scegliere tra:

Di solito lo spargifiamme è in dotazione, ma se non fosse così, lo trovate sempre su Amazon.

E, a questo ponto, parliamo della ricetta di oggi. Sono rimasta mia comfort zone, e ho scelto di sperimentare un semplicissimo ciambellone alle mele. Arricchito di nocciole e cioccolato fondente.

La mia ricetta senza glutine con la pentola fornetto Versilia

Ricetta facile e veloce della ciambella alle mele senza glutine senza burro

Per preparare la ciambella alle mele senza glutine, ho scelto ingredienti semplici, che tutti abbiamo in casa: farina di riso e fecola olio, uova e come dolcificante ho scelto l’agave, ma potete sostituirlo con miele o altri dolcificanti liquidi che preferite.

Per questa ciambella cotta in pentola, ho scelto di abbinare il gusto delle nocciole presenti anche in farina, con quello delle mele renette, della cannella e del cioccolato. Il risultato? Un dolce senza glutine soffice, profumato e goloso ottimo da inzuppare nel latte. Ed è anche semplicissimo da preparare: si mette tutto in planetaria (o si lavora con le fruste elettriche) e in un attimo la ciambella alle mele senza glutine è pronta da cuocere!

Ora vi lascio alla ricetta della Ciambella alle mele senza glutine e senza burro…perchè Senza è buono 🙂

 

Ciambella alle mele senza glutine con cioccolato fondente in pentola fornetto Versilia

Come preparare un dolce senza glutine nel fornetto Versilia

Ingredienti (dosi per un fornetto Versilia da 24 cm oppure per una teglia da forno di 22 cm)

  • 110 gr di farina di nocciole
  • 3 uova
  • 80 gr di sciroppo di acero/ agave/miele
  • 100 gr di bevanda vegetale a scelta (oppure latte senza lattosio)
  • 200 gr di farina di riso
  • 50 gr di fecola
  • 1\2 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 50 gr di olio di riso o di mais bio
  • cannella in polvere q.b. (facoltativa)
  • 1 mela renetta
  • 100 gr di cioccolato fondente

Per decorare:

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti devono essere certificati senza glutine

Procedimento

Sgusciate le uova in una ciotola, unite il dolcificante scelto e montate con la planetaria o con le fruste elettriche, finchè non raddoppieranno di volume.

Aggiungete l’olio a filo, con le fruste in funzione. Aggiungete la farina di riso a cucchiaiate, la fecola, la farina di nocciole, la cannella e il lievito e alternate con la bevanda vegetale scelta.

Sbucciate la mela, tagliatela a tocchetti e unitela all’impasto con l’aiuto di un cucchiaio. Unite anche il cioccolato fondente tritato al coltello.

Ungete per bene la pentola fornetto, versate l’impasto, livellatelo e decoratelo con cioccolato fondente e nocciole.

Chiudete con il coperchio, accendete il gas (il fornello più piccolo) al massimo per i primi 5 minuti, poi abbassate quasi al minimo e lasciate cuocere la ciambella senza glutine per altri 35 minuti. Verificate la cottura inserendo uno stecchino lungo di legno. Non sollevate il coperchio.

Se lo stecchino dovesse uscire ancora umido, continuatela cottura per altri 10-15 minuti.

Verificate nuovamente. Spegnete il gas e lasciate raffreddare.

Disponete la ciambella alle mele su un piatto da portata.

Consigli e varianti

Potete cuocere la ciambella anche in forno. In questo caso, la teglia dovrà essere di 22 cm. Potete sostituire le mele con le pere.

Se non avete le nocciole, sostituitele con le mandorle.

Conservate la ciambella coperta con un portatorte, oppure congelatela a fettine.

Ciambella mele e cioccolato senza glutine senza burro

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

2 Commenti

  • Rispondi
    Silvia
    22 novembre 2018 a 9:50

    Nella ricetta viene indicata l’aggiunta della bevanda vegetale, ma non la vedo negli ingredienti…quanta ne va messa? Grazie mille ☺️

    • Rispondi
      Senza è buono
      22 novembre 2018 a 10:45

      Ciao Silvia! Grazie per avermi segnalato questo dettaglio, se non ci foste voi, non so davvero come farei! Ho aggiunto le dosi tra gli ingredienti! Grazie ancora e fammi sapere se ti è piaciuta :-*

    Rispondi

    - Disclaimer -

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

    Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.