Chi sono?

me-blog2

Sognatrice per vocazione. Anima selvaggia. Romantica, tanto. Decisa, volitiva, testarda. Dolce e un po’ malinconica. Timida, introversa. In bilico tra mille contraddizioni. Ottimista, creativa. Disordinata, troppo. In perenne lotta con un’eccessiva sensibilità. Zero tatuaggi, ma tante, troppe cicatrici sull’anima.

Divoratrice quotidiana di cioccolato, quello fondente. Al 90%. Dipendente dal burro di arachidi senza zuccheri aggiunti. Bevitrice incallita di caffè. Nero, amaro, bollente. All’americana o ristretto, poco importa.

Letizia. Per gli amici, Leti. Chioma lunga, mossa e un po’ aggrovigliata, come i pensieri. Occhi profondi, grandi e scuri. Pelle diafana. Un tocco di blush per nascondere le emozioni più intense. Perché, dicono, mi si legge tutto in faccia. Smalto rosso, inevitabile. Anelli? Una collezione. Rossetto rosso per le uscite speciali.

Aspetto l’amore, quello vero. Quello che travolge, che toglie il fiato. Quello che guarisce. Aspetto l’amore. Che sia per sempre.

Chi sono?

Viaggio con la mente, scelgo sempre con il cuore.

Uno dei miei sogni più grandi? Attraversare l’America con il vento tra i capelli, l’entusiasmo e l’anima leggera. Arriverà il momento perfetto per questo viaggio. Ne sono certa. E io lo attendo, ne accarezzo l’idea.

Amo il caldo, l’estate, il sole sulla pelle. Le canotte, i top leggeri. I sandali gioiello e quelli alla schiava.

Ma amo anche l’inverno. Amo viverlo avvolta in morbidi plaid, con una tazza di tisana calda in mano e una fetta di torta, mentre chiacchiero con le amiche di sempre.

brownies-senza-glutine-vegan1-M

Chi sono?

Sono una creativa per natura. Ogni giorno scrivo testi per blog aziendali e mi occupo di web marketing. Tecnicamente, sono SEO e copywriter, ma a me le etichette non sono mai piaciute. Arte, poesia, comunicazione e letteratura sono le mie passioni più grandi. Ma è la scrittura la mia compagna di vita.

Quando la mente è ingarbugliata di parole e di emozioni, mi rinchiudo in cucina. E lì creo ricette che la fantasia mi suggerisce, tra sbuffi di farine naturali senza glutine e ingredienti alternativi.

Via il glutineil latte e il burro, la margarina, lo zucchero bianco e, a volte, le uova.

Amo le colazioni che profumano di mandorle, nocciole e cioccolato. Amo il sapore del latte vegetale, la dolcezza dello zucchero di cocco, dell’agave e dell’acero. Amo la fragranza dell’olio di riso e di oliva, la delicatezza delle marmellate fatte in casa e dei succhi di frutta. Amo i profumi delle spezie, che ricordano terre lontane: la vaniglia, morbida e delicata, il cacao, amaro e avvolgente, la cannella, calda e confortante, lo zenzero, piccante e aromatico…

Amo il dolce, ma ho anche una predilezione per il salato: pasta fatta in casa, gnocchi, pizza, focaccia, pane, piadine…tutto gluten free e preparato con farine naturali.

E così, un giorno, precisamente il 1 settembre 2014, per una scommessa con me stessa, è nato il mio blog, Senza è buono. Un posto virtuale che ogni giorno sento più mio.

Gnocchi con farina di ceci vegan senza glutine

Perché “Senza è buono”?

Perché le mie ricette sono sempre “senza” qualcosa, ma sono buone per tutti: per celiaci, intolleranti, vegetariani, a volte per i vegani, o per chi non vuole rinunciare al dolce o a uno sfizio salato e non si accontenta dei “sapori chimici” dei prodotti confezionati, ma anche per chi sta attento a ciò che mangia, segue la stagionalità di frutta e verdura e concepisce il cibo come una cura, un aiuto per il proprio benessere.

Le mie sono ricette semplici, ma sfidano ogni regola… come la mia pasta frolla, che senza burro e senza uova non può essere chiamata tale…ma è buona ugualmente…perché Senza è buono. 

Biscotti alle nocciole senza glutine vegan e senza zucchero