È difficile ricominciare…

È difficile ricominciare a respirare. Soprattutto quando i polmoni fanno fatica a prendere aria. E quella che riescono a incamerare è pesante, rarefatta.

È difficile ricominciare a sorridere. Soprattutto quando la mente è affollata di pensieri. Un macigno grava sul cuore, un peso che non puoi o non vuoi sopportare.

È difficile ricominciare a vivere serenamente. I ricordi riaffiorano, uno dopo l’altro, cerchi di buttarli dentro un barattolo di vetro, di guardarli da fuori, come in un film. Ed è inevitabile chiederti: e se avessi agito in modo diverso? Se avessi detto una parola in più?

Rimorsi, rimpianti.

Sono le tue radici che se ne vanno. Ma in qualche modo misterioso e inspiegabile, puoi percepire la loro presenza accanto a te. Perché le persone che ami, non vanno mai via, abitano sempre un pezzo del tuo cuore.

Perdere nonno è stato come un uragano silenzioso che mi ha travolto all’improvviso, lasciandomi senza parole. Sono passati pochi mesi da quando sua moglie ha smesso di lottare. E forse da allora, anche lui ha sentito le forze diminuire. Qualcosa in lui si era spezzato irrimediabilmente. Io lo avevo capito. Ma cercavo di allontanare il pensiero. Spesso mi guardava, con i suoi occhi smarriti. Non li dimenticherò mai. Ce la farà, reagirà, mi ripetevo. E invece…

In questi giorni, ho sentito tante frasi di circostanza…era anziano, dovevate aspettarvelo…aveva vissuto la sua vita…

Sì. Ma io non ero pronta. Non si è mai pronti a certe perdite.

Per fortuna ho molte distrazioni. Come il blog. Che mi regala sempre grandi emozioni e piccole soddisfazioni. L’ultima è arrivata proprio in quei giorni. Oggi voglio condividerla con voi. Il portale Quale Scegliere, che aiuta i consumatori nella scelta dei migliori prodotti e servizi, attraverso recensioni, guide e tanto altro, ha selezionato Senza è buono, posizionandolo al secondo posto tra i migliori 4 blog italiani dedicati all’intolleranza al lattosio. Nella classifica, ci sono blog del calibro di Nonna Paperina, o Diversa-mentelatte.

Inutile sottolineare quanto questo mi faccia un immenso piacere, soprattutto perchè il mio blog si occupa principalmente di celiachia, anche se tutte le ricette sono assolutamente prive di latticini di ogni genere. Colgo, quindi, l’occasione per ringraziare la redazione che mi ha dedicato parole meravigliose e che ha compreso fino in fondo tutto il lavoro che c’è dietro questo mio progetto 🙂

E a questo punto, che si fa? Si prepara un dolce a tema per festeggiare, no?! Avevo dei mirtilli in frigo.

cheesecake-mirtilli-cocco-2

Ho pensato che gli intolleranti al lattosio non sempre possono concedersi una deliziosa e avvolgente Cheesecake senza cottura. Ma da oggi potranno, anche perchè la mia Cheesecake mirtilli e cocco è molto più buona delle cheesecake ordinarie. E poi è priva di colesterolo e di zuccheri raffinati, quindi si può mangiare senza grandi sensi di colpa.

Si tratta di una Cheesecake bigusto senza cottura in forno, con base di datteri e mandorle e una copertura morbida e profumata, che non contiene addensanti come agar agar, ma semplicemente maizena e, volendo, ma non è necessario, olio di cocco.

Cheesecake mirtilli e cocco

Come decorazione, ho preparato la “famigerata” panna di mandorle, della quale non vi ho ancora parlato. Anche questa è una vera scoperta, scovata per caso in rete. Ve ne parlerò approfonditamente a breve. Nel frattempo, vi dico che la panna di mandorle crudista è a base di mandorle, acqua e farina di cocco. Si può tranquillamente inserire nel sac a poche e decorare a meraviglia torte e pasticcini.

Insomma, come sempre un dolce con tanti “senza” ma buono per tutti.

Ora vi lascio alla ricetta della Cheesecake mirtilli e cocco senza glutine, vegan, senza zuccheri raffinati e senza soia…perchè Senza è buono 😉

Cheesecake mirtilli e cocco vegan senza glutine e senza soia

Cheesecake mirtilli e cocco

Cosa serve?

Dosi per una teglia rotonda (apribile) da 18 o 20 cm

Per la base:

  • 100 grammi di mandorle
  • 150 grammi di datteri (al netto degli scarti)
  • 25 grammi di olio di cocco (non indispensabile)

Per la copertura:

1° crema

  • 300 grammi di latte di cocco
  • 45 grammi di maizena
  • 60 ml di sciroppo di acero o agave (va bene anche il miele di acacia se non siete vegani)
  • 10 grammi di olio di cocco (non indispensabile)

2° crema:

  • 80 grammi di mirtilli
  • 60 ml di sciroppo di acero o agave (va bene anche il miele di acacia se non siete vegani)
  • scorza di mezzo limone bio (opzionale)
  • 300 ml di latte di cocco
  • 45 grammi di maizena
  • 10 grammi di olio di cocco (non indispensabile)

Per decorare:

  • mirtilli q.b.
  • mandorle a lamelle

Panna di mandorle crudista

  • 50 grammi di mandorle spellate
  • 45 grammi di acqua naturale (fredda)
  • 15 grammi di cocco rapé

 

*In caso di celiachia, tutti gli ingredienti devono essere certificati senza glutine

Come si fa?

Per la panna di mandorle

La sera prima mettete le mandorle spellate in una bustina e lasciatele “congelare” nel freezer. Mettete nel frigo l’acqua naturale. Il giorno successivo, inserite le mandorle nel mixer, aggiungete l’acqua e la farina di cocco e frullate per qualche minuto, fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Le mandorle dovranno essere ridotte in farina sottile, non si dovranno sentire. Volendo, potete aggiungere un paio di cucchiai di agave o acero prima di frullare (io non l’ho fatto). Inserite la panna di mandorle nel sac a poche e lasciate riposare in frigo, fino al momento di utilizzarla.

Per la base della cheesecake mirtilli e cocco

Versate nel mixer le mandorle, unite i datteri e l’olio di cocco (non è indispensabile, ma dona alla base un lieve sapore di cocco). Tritate tutto finchè non otterrete un composto omogeneo. Rivestite la teglia con carta da forno e versate il composto. Livellate per bene e lasciate riposare in frigo.

Per la copertura della Cheesecake mirtilli e cocco

Lavate delicatamente i mirtilli, asciugateli e versateli in una padella. Unite la scorza di limone e 30 ml del dolcificante scelto. Lasciate cuocere a fuoco basso per qualche minuto, finchè i mirtilli non si disferanno. Schiacciateli con una forchetta e lasciateli raffreddare.

Preparate le due creme. Io ho preparato una sola crema, poi l’ho divisa in due parti e a una delle due ho aggiunto i mirtilli. Quindi, versate 90 grammi di maizena in una pentola, unite il dolcificante scelto e mescolate. Aggiungete 600 grammi di latte di cocco e mescolate con una frusta, fino ad eliminare tutti i grumi. Accendete il fornello e sempre mescolando, lasciate addensare a fuoco basso. Quando la crema avrà raggiunto la giusta consistenza, spegnete il gas e unite 20 grammi di olio di cocco ( non indispensabile). Dividete la crema in due parti e aggiungete i mirtilli cotti e setacciati. Lasciate raffreddare le due creme.

Decorazione della Cheesecake mirtilli e cocco

Riprendete lo stampo con la base dal frigo. Mescolate con un cucchiaio la crema bianca al cocco e versatela sulla base di datteri e mandorle. Riponete in frigo per mezz’ora.

Riprendete nuovamente lo stampo dal frigo. Ora mescolate la seconda crema ai mirtilli, per renderla più omogenea e versatela sopra alla crema bianca. Lasciate riposare per un’altra mezz’ora.

Prima di servire, decorate a piacere con mirtilli freschi, panna di mandorle e mandorle a lamelle.

Cheesecake mirtilli e coccoCheesecake mirtilli e cocco

creative wordpress theme

Commenti (22)

  • Cara Leti.. alla perdita di una persona cara.. non si è mai pronti.. anche se la persona ha 130 anni… Intanto voglio abbracciarti ancora tanto forte.. Ricorda che avrai sempre gli occhi dei tuoi nonni puntati su di te.. solo che tu non potrai vederli.. ma potrai sentirli dentro di te.. Passando alla cheesecake che ti devo dire? E’ originale.. è golosa.. è particolare.. è sfiziosa..intrigante.. è tutto!!! Complimenti anche per il riconoscimento del tuo blog posizionato nei primi posti in una classifica di blog per intolleranti al lattosio.. Sei brava.. te lo meriti. Bacioni e buon inizio settimana..

    Rispondi
    • Claudia, mi hai fatto commuovere… grazie <3 le tue parole, anche questa volta (come sempre) mi hanno toccato il cuore. Grazie per i complimenti, quelli fanno sempre piacere! <3 Ti abbraccio forte forte

      Rispondi
  • Letizia questa torta è spettacolare! Tanti tanti complimenti!
    Mi fanno gola le tue torte e poi sono sempre così belle!

    Rispondi
    • Che carina che sei Monica! Grazie!! I tuoi complimenti sono dolcissimi e sinceri <3 un abbraccio

      Rispondi
  • L’hai detto tu; lui vive dentro di te. Io sono una persona credente e sono quindi sicura che un giorno vi ritroverete. La morte va accettata, non ci resta altro da fare. Non possiamo vivere nel rimpianto di quello che sarebbe potuto essere e invece non è stato. Le botte della vita ci devono insegnare a non fare gli stessi errori, a migliorarci. E quindi ti dico: goditi la tua famiglia, la mamma, la sorella, altri nonni, se li hai … goditeli e viviteli, affinchè tu un domani non debba ripetere: se avessi detto, se avessi fatto … Mi fa piacere che le mie parole ti siano state utili, io le dico con il cuore. E le dico a te perchè ti sento vicina, in tante tue parole, rivedo la Terry che sono stata e che mi fa tanta tenerezza. Sono tanto felice per il riconoscimento che hai avuto e ti faccio tanti complimenti per questo ottimo dolce. Scusa la lungaggine del mio commento. Un bacione

    Rispondi
    • Terry carissima <3 sei una persona davvero speciale, lo sai questo, vero? E io non posso che ritenermi fortunata per averti "incontrata" in questo mondo virtuale. Grazie infinite per i complimenti, so che sono sinceri <3 un abbraccio immenso e scrivi più che puoi, mi fa piacere leggere i tuoi commenti, lo sai!

      Rispondi
  • ora sta a te reagire… piano piano… intanto goditi questo riconoscimento meritatissimo! dolce stratosferico!! bravissima, bacioni!

    Rispondi
    • Esatto, Sonia, piano piano riuscirò a reagire, come ho sempre fatto <3 e grazie a voi che mi dimostrate affetto e vicinanza, credo che riuscirò a farlo in modo ancora più rapido 😉 grazie per i complimenti...è un dolce senza grandi pretese, ma dal sapore delizioso. Baciii!!

      Rispondi
  • Davvero bella e sicuramente buona. I datteri sono quelli freschi o quelli secchi e dolci? Complimenti per il traguardo raggiunto è sempre una cosa molto bella sapere che il proprio lavoro viene apprezzato. Un forte abbraccio Ciao Stefania

    Tra monti, mari e gravine

    Rispondi
    • Ciao Stefania <3 grazie!! I datteri sono quelli secchi 😉 bacioni!

      Rispondi
  • Tesoro so bene cosa intendi e sicuramente dedicarti a quello che muove la tua passione, può aiutarti a distrarti ed affrontare meglio la realtà.
    Complimenti x tutto, sei una super donna e una grande cuoca <3

    Rispondi
    • Dolce Consu <3 so che puoi capirmi come pochi... stare in cucina mi fa star bene, mi distrae e non mi fa pensare. Grazie per i complimenti...mi fai arrossire!! Bacii

      Rispondi
  • Cara, a leggere le tue parole mi si stringe il cuore… sono davvero tanto dispiaciuta. Ma come tu hai ricordato, le persone care vivono nel nostro cuore e anche quando le vite terrene si dividono, c’è una vita spirituale insieme che non finisce e va avanti. L’amore dei tuoi nonni è ancora vivo e forte, anche nel piccolo spazio del tuo blog che è una parte di te e quindi anche loro. Un abbraccio e complimenti sia per la ricetta, che per il riconoscimento <3

    Rispondi
    • Alice grazie <3 per le parole meravigliose che mi hai dedicato e per la tua vicinanza, che percepisco chiaramente. Un abbraccio grandissimo

      Rispondi
  • Dolcissima Leti…
    perdere i nonni è il primo distacco serio dall’infanzia. Un pugno nello stomaco che ti fa capire che le persone che ami e ti hanno cresciuta non staranno con te tutta la vita. Non pensare di non aver fatto il possibile, i sensi di colpa scavano gallerie profonde e subdole, specie nelle persone sensibili come te. Non permetterlo mai. Hai amato i tuoi nonni e loro hanno amato te. La tristezza lascerà il posto alla gratitudine per averli avuti accanto.
    Sono felice per i successi del tuo blog, io te l’ho detto già e te lo ripeto: tu sei brava, Leti, hai talento, e poi tanta sensibilità ed empatia.
    Credi in te stessa sempre, il respiro tornerà pian piano, i ricordi diventeranno un po’ malinconici ma anche dolci.
    Ti abbraccio Elisa

    Rispondi
    • Elisa <3 le tue parole come sempre toccano il mio cuore e sono di immenso conforto... purtroppo, questi per me sono giorni pieni di dolore. Cerco in qualche modo di distrarmi, ma il pensiero va sempre lì. Ma reagirò, come l'altra volta, ce la farò. Grazie per la tua sensibilità, grazie per il tuo messaggio pieno di dolcezza: sei un'anima bella e speciale. Un abbraccio immenso

      Rispondi
      • certo che ce la farai… avrai i tuoi tempi, quelli giusti per te, perchè anche il dolore va accettato e vissuto. anche io, pur non conoscendoti, ti sento anima bella e speciale. e delicata, tanto.
        e i tuoi nonni, sicuramente, lo sapevano.
        niente sensi di colpa, sii indulgente con te stessa, la vita va come deve andare, e una persona che scrive quello che scrivi tu, grandi mancanze non ne può avere verso chi ama.
        bacio elisa

        Rispondi
        • Elisa <3 sei dolcissima e le tue parole anche questa volta mi hanno colpita immensamente: non ci conosciamo, ma la tua sensibilità ha evidentemente percepito la mia. Grazie, non dimenticherò ciò che mi hai scritto. Un abbraccio grandissimo

          Rispondi
  • Complimenti un blog davvero. Unico !!!!!!!☺
    🌷🎂🌷🎂🌷

    Rispondi
  • Quello dei nonni è un amore così incondizionato, puro e bellissimo, un amore che ti accompagna fin dall’infanzia affiancato da quello dei tuoi genitori. I nonni sono meravigliosi e occupano sempre un posto speciale nel cuore dei nipoti. La tua perdita è terribile e non riesco a nascondere le lacrime; mi dispiace veramente moltissimo. È triste, ingiusto e nessuna giustificazione riuscirà mai a lenire il dolore o portare a una sorta di accettazione. Una delle poche cose da poter fare per non essere spazzati via dalla marea è quella di aggraparsi all’amore, a quel purissimo affetto che i nostri cari hanno saputo trasmetterci, continuare a mantere il loro ricordo nitido nel cuore e a vivere le prolria vita consci di tutto il bene che si è ricevuto, di voler essere una persona migliore ogni giorno solo per loro, per renderli fieri di noi.
    Per quanto riguarda la cheesecake è meravigliosa!!! L’idea della crema e gli accostamenti sono ottimi, la presentazione è come tuo solito raffinata ed il gusto sicuramente ottimo!! Bellissima!
    Un abbraccio forte!!

    Rispondi
    • Dolcissima Sara <3 le tue parole mi riscaldano il cuore. Sto cercando di "riprendermi" (anche se non ci si riprende mai da certi eventi), sto cercando di mettere insieme i miei ricordi con lui...spero di non dimenticare la sua voce, il suo volto e soprattutto i suoi insegnamenti. Sto cercando in ogni modo di fare del mio meglio ogni giorno e sono certa che lui da lassù, insieme a nonna, mi guarda e sorride, perchè sto facendo un buon lavoro. O almeno lo spero.
      La cheesecake ci è piaciuta molto, è semplice e molto scenografica 😉 il sapore delicato la rende speciale! Un abbraccio, Leti

      Rispondi