I lupini, legumi antichi: proprietà e una ricetta veg e gluten free!

Il suo colore giallo brillante ricorda quello del sole, il sapore ha una punta di amaro piacevole, perfetta per aperitivi e snack. Ecco a voi sua maestà il lupino!Lupini

I lupini, snack dimenticato e riscoperto

Nessuno lo direbbe, ma questi croccanti e deliziosi spuntini fanno parte della famiglia dei legumi, insieme a fagioli, fave, ceci e lenticchie…tuttavia, prima di essere consumati vanno cotti e conservati per parecchi giorni in salamoia, per eliminare la lupo-tossina, potenzialmente nociva. Ecco perchè quando li acquistiamo, li troviamo sempre immersi in acqua e sale ed è necessario tenerli in ammollo per una mezz’oretta prima di poterli gustare!

Sapete, inoltre, che i lupini sono un legume antichissimo?! Pensate che erano uno degli alimenti prediletti dei Maya e degli Incas, ma anche Greci e Romani ne erano ghiotti! Attualmente, grazie alle recenti scoperte intorno alle sue proprietà benefiche, la stessa Comunità Europea sta finanziando ulteriori ricerche e intende promuoverne l’impiego e la diffusione.

Proprietà dei lupini

Si tratta di un legume dall’alto contenuto proteico: 100 grammi di lupino contengono
Lupini ben 40 grammi di proteine, quindi rappresentano un valido sostituto della carne. Altamente digeribile, non contiene colesterolo, nè glutine, quindi può essere tranquillamente ingerito da coloro che soffrono di celiachia, inoltre ha un alto potere saziante, quindi aiuta moltissimo in caso di dieta ipocalorica. Il loro consumo abituale, secondo i medici, promuove l’abbassamento del colesterolo cattivo (LDL), soprattutto grazie alla presenza massiccia, nei lupini, di Omega3, acidi grassi essenziali che hanno un potere antiossidante. Altro punto a loro favore, secondo un recente studio dell’Ospedale San Raffaele di Milano, riguarda la presenza di una sostanza, la conglutina (che non ha nulla a che fare con il glutine!), che combatte l’accumulo di glucosio nel sangue (quindi combatte il diabete di tipo 2). L’alto contenuto di tocoferolo, inoltre, secondo i medici ha il potere di prevenire il tumore al colon. Infine, la presenza  di fibre nei lupini è in grado di contrastare la stipsi.

Qualche consiglio e una ricetta…

I lupini sono molto versatili: in commercio potrete trovarli in salamoia, oppure secchi: in questo caso, andranno lasciati a bagno per un giorno, lessati e, in seguito, lasciati in acqua e sale per almeno 10 giorni, quando saranno liberi dalla tossina di cui vi parlavo prima. Ultimamente, si possono trovare anche sottoforma di farina, perfetta per prodotti da forno come muffin o pane, ma anche per addensare salse o minestre.  Nella loro forma più classica, ovvero in salamoia, i lupini si prestano a essere uno snack proteico adatto anche a chi è a dieta (magari al posto di noccioline e patatine!), ma sono ottimi anche ridotti in crema, per condire riso o pasta, o per essere aggiunti alle insalate di riso, o, perchè no, nei minestroni, al posto dei fagioli borlotti. Ricordatevi, in ogni caso, di lasciarli in ammollo in acqua per almeno mezz’ora, così da far perdere loro l’eccessiva sapidità dovuta al sale.

Ma veniamo a noi! Io ho pensato di creare con i lupini dei burger, totalmente proteici, senza la presenza di alcuna farina o pangrattato…a noi sono piaciuti moltissimo!

Burger di lupini con origano e pomodoroSi tratta di una ricetta adatta anche al regime alimentare della mia amica Mara (della quale vi ho parlato qui) e di coloro che hanno gruppo sanguigno 0 e seguono l’emo-dieta del Dottor Mozzi.

I burger di lupini si possono accompagnare con un’insalata, oppure con della verdura semplicemente lessa e condita con olio e sale, oppure ci potete farcire il vostro panino senza glutine! Ho voluto “caratterizzare” i miei burger, aggiungendo ai lupini un pomodoro maturo (visto che è periodo) e dell’origano…l’effetto cromatico è a dir poco sorprendente!!! 😉 In ogni caso, si possono realizzare in moltissimi modi: potete sostituire il pomodoro con un pugno di verdure o di ortaggi già cotti, come spinaci, zucchine, funghi, o melanzane grigliate…spazio alla fantasia e…lasciatevi conquistare dai burger di lupini!!

Ora vi lascio alla ricetta senza glutine e vegan dei burger di lupini con origano e pomodoro, adatti a celiaci, vegani e intolleranti a uova, latte, soia e lievito…perchè Senza è buono!

Burger di lupini con origano e pomodoro

Burger di lupini con origano e pomodoro

Cosa mi serve?

250 gr di lupini sgocciolati

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 pomodoro maturo medio

origano

acqua (a me sono bastati circa 6 cucchiai)

2 cucchiai di olio evo

100 gr di farina di ceci

*Se siete celiaci, controllate che tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione siano certificati senza glutine

Come si fa?

Dopo aver sciacquato e tenuto in ammollo i lupini per circa mezz’ora, privarli della pellicola esterna e inserirli nel mixer con il concentrato di pomodoro, il pomodoro fresco a pezzetti, l’origano, l’olio e l’acqua e frullare: si otterrà una crema, che, volendo, si può utilizzare anche per condire la pasta! Se invece decidete di preparare i burger, procedere, aggiungendo, al composto, la farina di ceci setacciata e mescolare. L’impasto sarà molto morbido e appiccicoso, impossibile da lavorare con le mani! Quindi, a questo punto,  rivestire una teglia con della carta da forno, appoggiarci un coppapasta e riempirlo con alcune cucchiaiate del composto, rimuovere il coppapasta e procedere allo  stesso modo, fino a completo esaurimento dell’impasto. Cuocere i burger di lupini in forno preriscaldato a 180 gradi per 15-20 minuti, finché non si sarà formata una bella crosticina! Accompagnare i burger con carote a rondelle o insalata.

Burger di lupini con origano e pomodoro

Burger di lupini con origano e pomodoro

Burger di lupini con origano e pomodoro

Burger di lupini con origano e pomodoro

creative wordpress theme

Commenti (6)

  • MA CHE IDEA FANTASTICA, PROVERO’ A FARLI AMICA MIA, SONO MOLTO INVITANTI! BUONI BUONI!
    UN ABBRACCIO

    Rispondi
    • Grazie Manu!!! A noi sono piaciuti moltissimo e sono una valida alternativa super sana alla carne!!! Baci baci

      Rispondi
  • ma che post interessante! l’ho letto tutto d’un fiato, mi è tanto piaciuto…come tutti del resto, mai roba banale da te!
    Appena li vedo li prendo, la storia del valore proteico mi gusta, mangio pochissima carne ormai.
    Bella ricetta tesoro, un bacione e grazie

    Rispondi
    • Grazie a te,cara!!! 🙂 Sono felice che il post ti sia piaciuto! E’ importante variare la propria alimentazione e ogni tanto una bistecca alternativa ce la possiamo concedere!! 😉 Baci baci, Leti

      Rispondi
  • Una ricetta davvero interessante.. grazie.. ma nel caso si voglia usare la crema come condimento della pasta va tutto cotto?

    Rispondi
    • Ciao Annamaria 🙂 benvenuta! Grazie a te! Se intendi utilizzare la crema come condimento, senza pomodoro, puoi tranquillamente frullare i lupini (che sono già lessati) con un po’ di acqua, aglio in polvere (se ti piace) e un cucchiaino di olio, fino ad ottenere una crema liscia. Se ti piacciono, aggiungi capperi e condisci la pasta, ripassando qualche minuto in padella…fammi sapere! 🙂 Leti

      Rispondi