Io ci riesco. Biscotti vegan senza zucchero e senza glutine

Ho provato a tener stretto a me questo dicembre. Ho provato a riprendere in mano il mio tempo, a godere di ogni attimo Ad ascoltare la vita che scorre. A osservare. Sognare. Desiderare. Capire. Ho provato ad afferrare ogni emozione.

Ho provato a quietare i battiti. A raccontare tutto ciò che alberga nel mio cuore. Ho rivolto lo sguardo lì, dove sono custoditi i ricordi. Li ho cullati con tenerezza e con un pizzico di nostalgia. Ho cercato di dare una forma a ciò che ho provato. Ho messo insieme 12 mesi. Ho cercato di ricostruire ciò che è stato.

La verità è che non voglio ancora lasciar andare via tutto.  Non voglio chiudere in un cassetto ciò che ho vissuto. Risate. Chiacchiere. Amarezze. Delusioni. Incertezze. Amore. Tanto amore. E’ tutto lì, accanto a me. Fa parte di me.

La verità è che senza tutto ciò che ho passato, non sarei la persona che sono oggi. La persona che ho deciso di essere. E se c’è un’espressione, che mi ha guidata  in questo ultimo periodo, è proprio io ci riesco. Me l’ha suggerita una cara amica, una di quelle dalle quali si può solo trarre ispirazione e si può imparare molto.  E io me la sono ripetuta mille e mille volte. Ce l’ho stampata nella mente. Io ci riesco. Riesco ad essere forte. A superare qualsiasi accadimento. Io riesco a non darmi per vinta. Riesco a lasciarmi scivolare le decisioni altrui. Anche quelle che mi hanno ferita. Io riesco a sorridere. Perchè non sono sola. Perchè guardo oltre. Perchè valgo molto di più di ciò che mi hanno fatto credere. Io riesco ad essere felice. Perchè c’è chi mi ha scelta e mi fa sentire speciale. 

A due passi dal nuovo anno, auguro a voi di riuscire in qualsiasi cosa teniate. Ripetetevi sempre questo mantra. Io ci riesco. 

E vi lascio con l’ultima ricetta di questo 2017. Ho scelto di rifugiarmi in una preparazione che mi conforta sempre: i biscotti per la colazione. Ma sono speciali, perchè sono biscotti vegani senza zucchero e senza glutine.

Biscotti vegani senza zucchero e senza glutine: sono difficili da preparare?

 

ricetta biscotti colazione vegan senza glutine

 

Realizzare una frolla con farine naturali senza glutine e senza uova non è semplice. Le uova sono l’aggregante principale e indubbiamente aiutano le farine naturali a rimanere unite. Tuttavia, grazie al dolcificante utilizzato, in forma liquida e alla farina di semi di lino, con un po’ di pazienza si otterranno ottimi risultati. Altro segreto consiste nell’aggiungere poco alla volta il liquido scelto, in questo caso il succo di arancia. Impastare con le mani vi farà rendere conto della consistenza e capirete se sarà necessario aggiungere o meno altro liquido.

Infine, un piccolo focus sulle farine utilizzate: questa volta, ho usato quella di teff, che uso raramente, per l’alto costo, ma è davvero ottima. Deriva dal teff, un cereale privo di glutine che funziona particolarmente bene per preparare frolle vegan senza glutine. Questo perchè il teff è un ottimo addensante. A livello nutrizionale, tra l’altro, la farina di teff contiene fibre, calcio, potassio e carboidrati complessi, quindi ha un basso indice glicemico ed è appropriata per gli atleti e per coloro che vogliono perdere peso. E non è solo indicata per preparare frolle e biscotti, risulta ottima per realizzare torte senza glutine, pancakes e muffin, anche grazie al suo sapore che somiglia a quello delle nocciole.

Se non riuscite proprio a reperirla, la mia esperienza mi suggerisce di sostituirla con farina di sorgo o di grano saraceno.

Ma torniamo alla ricetta di oggi. Per quanto riguarda la cottura di questi biscotti vegani senza zucchero e senza glutine, mi raccomando, non lasciateli in forno per più di 7-10 minuti, altrimenti si seccheranno troppo.

E quindi, come vedete, basta veramente poco per otterrete ottimi biscotti sani e low carb, adatti a coloro che soffrono di intolleranze alimentari e per di più, in doppia versione: golosi con il cioccolato, o più leggeri, con l’uvetta.

Con i biscotti vegani senza zucchero e senza glutine partecipo al  100% Gluten  free (fri) Day:

 

Ora vi lascio alla ricetta dei Biscotti vegani senza zucchero e senza glutine adatti a celiaci e vegani...perchè Senza è buono 😀

Biscotti vegani senza zucchero, low carb e senza glutine

 

Biscotti vegan senza zucchero senza glutine

Ingredienti*

  • 50 gr di farina di nocciole
  • 30 gr di farina di mandorle
  • 15 gr di farina di semi di lino
  • 150 gr di farina di teff [ se non la trovate, sostituitela con farina di grano saraceno o di sorgo]
  • 50 gr di fecola
  • 70 gr di concentrato di dattero, oppure agave o acero
  • 116 gr di succo di arancia bio senza zuccheri aggiunti
  • scorza di arancia bio
  • 20 gr di olio di riso
  • 7 gr di polvere lievitante già dosata e composta da cremor tartaro e bicarbonato
  • 10 gr di cacao in polvere senza zuccheri aggiunti oppure polvere di carruba [succedaneo del cacao, dal sapore dolciastro]
  • uvetta o cioccolato fondente di ottima qualità q.b.

 

* In caso di celiachia, tutti gli ingredienti a rischio di contaminazione devono essere certificati senza glutine

 

Procedimento

Versate l’uvetta in una tazza, aggiungete acqua tiepida e lasciatela reidratare. In alternativa, tritate il cioccolato e mettete da parte.

Unite le polveri in una ciotola-la farina di teff, quella di mandorle, quella di nocciole, quella di semi di lino, la fecola, il cacao setacciato, la scorza di arancia e la polvere lievitante- e mescolate. Aggiungete il dolcificante scelto e l’olio e, poco alla volta, il succo di arancia. Iniziate a impastare con le mani così riuscirete a capire la consistenza dell’impasto che dovrà essere morbido ma compatto come una frolla. Scolate l’uvetta e unitela all’impasto ottenuto. Potete anche dividere a metà la frolla e aggiungere a una parte l’uvetta e a un’altra il cioccolato fondente a pezzetti.

Lasciate riposare il panetto in frigo per 20 minuti.

Preriscaldate il forno a 170 gradi.

Riprendete l’impasto e formate i biscotti. Disponeteli su una teglia coperta di carta da forno, distanziandoli tra loro. Cuocete i biscotti vegani senza zucchero e senza glutine in forno caldo a 170 gradi per 7-10 minuti.

Lasciate raffreddare i biscotti vegani senza zucchero e senza glutine e serviteli accompagnati con latte vegetale.

 

Biscotti vegan senza zucchero e senza glutine

creative wordpress theme

Commenti (8)

  • E’ ufficiale il corriere è un super golosone e si è pappato tutti i miei dolci, vabbè ho una scusa per venire a Pescare questa estate:P
    Se uno pensa al passato con i Se e con i Ma dopo si potrebbero vincere delle guerre però tutto sommato tutte le scelte passate giuste e sbagliate ci hanno aiutato ad essere come siamo nel nostro presente quindi direi che è un bene…

    Rispondi
    • Tesoro, tu puoi passare quando vuoi, io ti aspetto qui a braccia aperte e con tutti i dolcetti che desideri 😀 un abbraccio e grazie di tutto

      Rispondi
  • Il mondo dovrebbe essere più ricco di persone sensibili, genuine e vere come te. Sei qui 💚
    Io ci riesco. Adorabile Leti!

    Rispondi
    • Anche tu sei qui <3 grazie tesoro, di tutto :-*

      Rispondi
  • Complimenti Letizia! Un altra ricetta invitante da provare ..grazie anche delle informazioni che ci hai dato sulla farina di teff, poco conosciuta ma davvero molto gustosa. Dici che potrei utilizzare questa farina anche in alcune ricette da te proposte (crostata di cocco e lamponi con Ganache di cioccolato ad esempio oppure crostata ai mirtilli e crema pasticciera) in sostituzione della farina di grano saraceno,mantenendo invariati gli altri ingredienti oppure la sostituzione cambierebbe la consistenza ?
    Grazie mille! Conosco da poco il tuo blog ma già ho trovato un sacco di ricette buonissime!

    Rispondi
    • Cara, così senza provare la ricetta in questione, non ti saprei dire con certezza. Però la farina di teff è ottima, penso si possa fare. Se provi, fammi sapere 😀 ti abbraccio forte forte e grazie per il commento e per la visita, Leti

      Rispondi
  • Certo che si, noi ci riusciamo! Lascialo andare l’anno Leti, ne hai ancora di bellissimi davanti a te. Tutto quello che ti ha portato, tanto lo porti dentro di te, non devi trattenere l’anno per tenere le cose belle e quelle brutte che ti ha portato. Ricordati che le cose brutte, forse sono quelle che ti segnano di più, perciò utili anche quelle. Ti rafforzano e ti fanno dire sempre di più: io ci riesco! Finalmente sono riuscita a passare ma tanto noi non ci siamo mai lasciate Buon 2018 amica mia

    Rispondi
    • Amica mia, grazie per le tue parole, grazie per esserci sempre. E’ proprio vero: non ci siamo mai lasciate :-*

      Rispondi

Rispondi