Barrette proteiche senza glutine. Quando assumerle? La mia recensione

Le barrette proteiche esistono ormai da diversi anni. Negli ultimi tempi vengono prodotte in mille e più varianti per venire incontro ai gusti di tutti: da quella più golosa al cioccolato a quella più neutra o arricchita con frutti rossi. Ci sono le barrette al miele e le barrette di frutta secca, fino a quelle di sesamo.

Ma cosa sono esattamente le barrette proteiche? Quando mangiarle?

Tipologie di barrette

Chiariamo subito che esistono varie tipologie di barrette. In commercio si trovano:

  • le barrette proteiche senza carboidrati, che contengono proteine, come quelle isolate del latte e sono povere di zuccheri, quindi non causano picchi glicemici;
  • le barrette proteiche senza glutine che vengono incontro a questo tipo di intolleranza alimentare. A volte sono anche senza lattosio, quindi le proteine sono presenti unicamente sotto forma di soia;
  • le barrette low carb e senza zucchero: in questo caso, il contenuto di zucchero è determinato dalla presenza di dolcificanti ipocalorici. Queste barrette sono anche ricche di fibre e quindi, dall’elevato potere saziante;
  • le barrette energetiche, che contengono per lo più zuccheri e carboidrati;
  • le barrette dietetiche o sostitutive di un pasto.

In generale, il mio consiglio è quello di buttare sempre un occhio alle etichette, così da rendersi conto del contenuto della barretta. Chiediti sempre se quella barretta è adatta alla tua alimentazione e ai tuoi obiettivi a livello di allenamento.

Snack proteici: quando assumerli. Vantaggi e svantaggi

Per quanto riguarda le barrette proteiche, non sono solamente una fonte di proteine. Spesso a un 20% di proteine vengono abbinati zuccheri e grassi, per offrire un prodotto più completo a livello nutrizionale. Bisogna però, sempre fare attenzione all’apporto di zuccheri semplici, soprattutto quando si è in regime ipocalorico. In ogni caso, è importante ricordare che le barrette proteiche, anche se ad alto valore energetico, non sostituiscono un pasto. Possono, però, rappresentare un buon sostegno in seguito di un’attività sportiva -fermo restando che è sempre necessaria una dieta bilanciata, sotto la guida di un bravo nutrizionista-oppure un ottimo spuntino spezzafame durante la mattina in ufficio, soprattutto quando si tratta di barrette arricchite di vitamine e sali minerali.

Persino quando si partecipa a un’escursione o si cammina per lunghi percorsi, a piedi o in mountain bike, le barrette proteiche sono molto utili da portare in borsa e forniscono la giusta energia.

Per quanto riguarda l’attività sportiva, in questa circostanza il fabbisogno proteico aumenta. Ecco perchè le barrette proteiche si contumano nel post-allenamento, quando l’organismo ha bisogno di riserve energetiche. Questi snack sono piccoli e facili da trasportare e da consumare.

Barrette proteiche Nature Valley: cosa ne penso

Barrette proteiche senza glutine per sportini Nature Valley

Ho ripreso da poco a fare sport, in seguito a uno stop forzato. In realtà mi sto facendo seguire da un fisioterapista qualificato e insieme stiamo lavorando sulla muscolatura che doveva essere rinforzata.

Se, quindi, fino a poco tempo fa non assumevo più barrette proteiche, ora, dopo un’attività sportiva seppur non troppo intensa, mi piace avere qualcosa in borsa da sgranocchiare. In questo periodo, quindi, sto provando le barrette proteiche senza glutine del marchio Nature Valley, che ho trovato nella Degustabox di giugno.

Come molte altre barrette proteiche, anche queste apportano altri nutrienti, come grassi e zuccheri. In particolare, contengono fruttosio e zucchero. La consistenza è morbida ma croccante. Il sapore prevalente è quello delle arachidi tostate, presenti nella percentuale pari al 38%, insieme al 9% di mandorle. Tuttavia, la presenza di caramello rende la barretta, a mio parere, eccessivamente dolce.

Sulla confezione è chiaramente indicato che si tratta di un prodotto certificato senza glutine, adatto ai vegetariani, che apporta il 20% del fabbisogno giornaliero di proteine. Inoltre, il prodotto non contiene coloranti, conservanti nè aromi artificiali ed è ricco di fibre. Sono, inoltre, presenti le proteine isolate della soia.

Ogni barretta ha un peso di 40 grammi. Ti riporto di seguito i valori nutrizionali per pezzo:

  • 5 grammi di fibre,
  • 10,3 grammi di proteine,
  • 9,4 grammi di carboidrati, di cui 5,4 gr di zuccheri,
  •  12,3 grammi di grassi

Io l’ho trovata eccessivamente “zuccherina” per i miei gusti e per il mioregime alimentare, ma ciascuno sa quale sia la scelta migliore per i propri obiettivi e il proprio allenamento.

In ogni caso, ringrazio Degustabox per aver inserito nella box questo prodotto senza glutine che non conoscevo.

Se anche tu volessi acquistare la tua prima Degustabox a un prezzo scontato (9,99 anzichè 15,99), prima di procedere con il pagamento, puoi inserire nel’apposito spazio il codice:

6S7N3

Alla prossima ricetta senza glutine, perchè Senza è buono 🙂

 

Barrette proteiche senza glutine Nature Valley

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Non ci sono commenti

Rispondi

- Disclaimer -

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.